mercoledì 30 ottobre 2013

billy nebbia

(dedicato a quelli che non è che possiamo sempre leggere roba per mocciosi. da parte mia, una sonora pernacchia)

è arrivato - ormai da tempo, ma lo sapete che la puntualità non è il mio forte - in italia uno degli ultimi successi di guillaume bianco, un autore che non se ne può più di sentirlo paragonare a tim burton, fate al contrario la prossima volta, billy nebbia, con il primo volume intitolato il dono della vista confusa.
Mi chiamo Billy Nebbia. Mi piacciono la solitudine e la notte, la pioggia e la malinconia. Ma la morte mi fa paura. Perché mi ha portato via Tarzan? Perché si è presa il mio gatto? E chi è, di preciso? Dove ci porta, quando viene il nostro momento? Questa notte svelerò il suo segreto; questa notte ritroverò Tarzan... Mi chiamo Billy Nebbia e ho un super potere, una specie di dono... Il dono della vista confusa...

billy è uno di quei stupendi, scatenati e ultrafantasiosi bambini che adesso, rincoglioniti da tv e videogiochi, è difficile da trovare. ha una sorellina più piccola, un gatto - tarzan - ormai morto - e un'invidiabile riserva di energia. da quando però ha trovato tarzan stecchito nel suo giardino, qualcosa dentro di lui è cambiato. la morte si è presa il suo migliore amico di sempre, il suo compagno di giochi, la sua vittima di un sacco di scherzi assurdi.
perché la morte l'ha portato via? così, senza dire niente a nessuno? e sopratutto chi è la morte? e perché fa morire la gente invece di fare qualsiasi altra cosa?
billy è certo che riuscirà a trovarla e a farsi ridare indietro tarzan. e da quel momento la sua vita inizia sempre più a popolarsi di incubi e fantasmi, vermi e insetti, mostri e altre strane creature, che solo lui, quando si toglie gli occhiali, riesce a vedere.

billy nebbia è un racconto poetico e agrodolce sull'infanzia e sulla scoperta del più grande mistero dell'uomo. attraverso gli occhi miopi di un bimbo semplice e casinista ci vengono posti i dubbi che da sempre accompagnano gli esseri umani sulla loro stessa esistenza. perché, in un certo momento della nostra vita, che siamo giovani o vecchi, in salute o malati, arriva la morte a prenderci? dove ci conduce? come si può fare per sconfiggerla, se è possibile farlo?
billy è ingenuo ma coraggioso, ha paura delle strane creature che popolano i suoi incubi e la realtà stessa eppure non ci pensa due volte prima di affrontarle. scoverà la morte, che si presenti come un esercito di vermi sul corpo del povero tarzan o sotto le sembianze di un malaugurato incidente. niente è impossibile per chi non si è ancora lasciato spegnere dal cinismo e non si è arreso a quella che a prima vista, dietro un paio di occhiali, viene chiamata realtà.
fatevi un regalo. leggetelo.

alla storia di billy si alternano poesie, racconti, pagine di giornale - la gazzetta dell'insolito - e da estratti dall'enciclopedia curiosa e bizzarra di criptozoologia di billy nebbia, che sono di per sé degli ottimi motivi per possedere un volume come questo.
i disegni di guillaume bianco sono bellissimi, originali e curatissimi nei dettagli e la cura editoriale che bao publishing riserva alle sue edizioni la conosciamo bene.

in francia sono usciti tre (spero di non aver capito male!) volumi dedicati alle avventure di billy nebbia, speriamo di vedere presto da noi anche gli altri due della serie!

6 commenti:

  1. ma infatti perchè , perchè questa ostilità nei confronti dei libri per bambini?
    che poi, chi lo decide che sono "libri per bambini"?
    e perchè le cose "per bambini" ad un certo punto devono essere considerate solo "per bambini"?
    E poi Billy Nebbia, non è un bellissimo nome?
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella domanda, eppure ci sta tanta gente che io leggo roba seria, mica queste stronzate per mocciosi e a me sta tanto sul culo XD

      che poi billy nebbia non so quanto sia per bambini e quanto no, a tratti è quasi horror, a tratti molto più profondo di quanto non possa sembrare. diciamo che è per bambini grandi o per grandi che hanno voglia di pensare e vedere le cose con gli occhi dei bambini.

      billy nebbia è un nome bellissimo sì ♥ e mi piace ancora di più il nome originale billy brouillard ♥

      buon tutto anche a te ^_^/

      Elimina
  2. purtroppo i libri per bambini vengono considerati spesso di serie B...ma ci vuole molta più inventiva e bravura per parlare ai bambini che non per parlare agli adulti secondo me.
    Poi il fatto che sia per bambini non vuol dire che sia solo per loro :P
    Dalla cover i disegni mi ispirano ** e anche la storia! Me lo segno ;)
    Una volta in una libreria vidi un libro per bimbi in cui si parlava dello stesso argomento e la morte era tipo una bimba con un vestitino e il fiocchetto e la testa a teschio...purtroppo non sono riuscita a capire come si intitola...ma sembrava molto carino! Per caso lo conosci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non credo che siano di serie b o a o che ne so io... credo che siano semplicemente diversi perché il pubblico è diverso, e questo è quanto. io semplicemente non li vedo disprezzabili in quanto "per bambini", al massimo possono essere brutti perché sono scritti male, ma non è che necessariamente quello che è per bambini è scritto male o viceversa.

      billy nebbia è molto carino e come dicevo a best villain non è soltanto per bambini, assolutamente! se ti capita di prenderlo è molto molto bello!

      non mi viene in mente niente a parte lenore, ma anche quello è un fumetto...

      Elimina
    2. concordo pienamente ^^

      Spero di trovarlo in negozio quando avrò abbastanza dindini in tasca allora **

      Ho guardato e non è questo :( comunque mi ero espressa male >,< non era un romanzo per bambini ma un libro di illustrazioni, tipo cartonato se non erro...

      Elimina
    3. sì, anche se ti consiglio di prenderlo online, spesso trovi sconti, sopratutto su amazon!

      non saprei dirti per l'altro libro, non ho mai visto niente del genere ;_;

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...