lunedì 4 febbraio 2013

lucrezia 2 - la donna perfetta non esiste. io sì.

ritorna finalmente silvia ziche, di nuovo con lucrezia e oliver con quello che potrebbe essere il nuovo manuale di sopravvivenza per le donne in questo pazzo caotico mondo.


lucrezia 2 è un albo che raccoglie le vignette pubblicate su donna moderna (c'è da comprare la rivista giusto per lei, io provo a resistere ogni volta) e qualche sketch inedito.
mi spiace parecchio che non si tratti di una nuova storia, ma in ogni caso, sappiate che c'è da comprare tutto quello che la ziche fa.

lucrezia è sempre lucrezia, la summa ultima delle menate femminili, squisitamente femminili.
il suo rapporto con gli uomini ormai è drasticamente votato al cinismo più totale, il principe azzurro lo si nomina solo nella lista desideri da consegnare a babbo natale e per gli appuntamenti galanti è bene mettere subito tutto in chiaro:
all'inizio ti troverei interessante, ma poi mi annoieresti a morte. davvero vuoi rischiare? mio eroe!
e mentre luca, l'ex fidanzato storico, continua a vegetare sullo storico divano, lucrezia non ha nessuna paura di dire ad alta volte quello che prima o poi tutte abbiamo pensato davanti al mollicone di turno, senza sprofondare mai, neanche una volta, nella figura di donna inacidita che rifiuta l'amore. anzi! lucrezia è alla ricerca del vero amore, della passione travolgente, della felicità a due... il problema è che non riesce mai a trovare l'uomo giusto! e, l'esperienza insegna, è meglio non accontentarsi del primo che capita, perché poi non ti libera più il divano...

e poi c'è il lavoro, quello vuoto e alienante che stressa al punto tale che non ci si riesce mai a godere neanche le vacanze, le tendenze modaiole dell'anno alle quali, volenti o nolenti, bisogna arrendersi, lo shopping compulsivo per tirarsi su il morale, le amiche con le quali lagnarsi della propria esistenza e di tutti i casini, la mamma, l'ansia, l'incomprensibile frenesia tecnologica e sopratutto oliver, il punto fisso, l'angelo custode (che io personalmente adoro!).

lucrezia parla con ironia e sarcasmo pungente dei nostri tempi e sopratutto delle donne dei nostri tempi, sempre a caccia di qualcosa che non hanno e che sicuramente non servirà. lucrezia ci fa ridere e ci fa riflettere sulla nostra mania di andare alla ricerca spasmodica della felicità (e qui torna in mente moyoco anno, ma anche la kinsella e adesso con tokyo alice anche toriko chiya) senza avere il tempo di capire cosa davvero ci rende felici. e silvia ziche, attraverso lucrezia, ci fa riflettere un po' su noi stesse, senza appesantirci troppo di moralismi e consigli non richiesti. altro che chick lit, regalatevi questo libro e fatevi due risate. e poi prendete la vita con più calma, tanto la donna perfetta non esiste...

2 commenti:

  1. Ma dai, pure io mi son ritrovata a comprare Donna Moderna per Lucrezia! XD
    Mi è sempre piaciuta, ed è bello che qualcuno abbia fatto una recensione, secondo me (non ne capisco il motivo) è molto "invisibile" ;_;
    Io la adoro dai tempi di Topolino! ^_^


    p.s: comincio a sentirmi una stalker a furia di commentarti i post! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, io zia ziche la adoro, se non ricordo male non è il primo post che scrivo su qualcosa di suo!

      vero è che è abbastanza sconosciuta e la cosa è triste, perché non bisogna essere appassionati di fumetti per amare quello che fa...

      noi spammiamo come sempre e speriamo che qualcun altro la scopra XD

      ps. ma che stalker? che scrivo a fare se nessuno mi commenta? mi tieni compagnia se scrivi e non mi viene il dubbio di aver buttato parole inutili al vento XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...