giovedì 8 dicembre 2016

gimkhana ~ vol. 1 & 2

"spirito del coraggio. spirito della forza. spirito della gratitudine. spirito della giustizia. spirito dell'astuzia.
offesi dalla codardia, dalla debolezza, dall'ingratitudine e dalla propensione all'ingiustizia degli umani, essi decisero che non valesse la pena di lasciarli vivere."
ma all'umanità viene data una seconda possibilità per riscattarsi dalla loro meschinità, con gli spiriti a vivere in mezzo a loro, come uomini e donne, mettendo gli umani alla prova: nessun altro fallimento sarebbe stato accettato.


1774, l'america è invasa dai colonizzatori europei, e in florida un gruppo di spagnoli sta cercando qualcosa di insolito per dei conquistadores: l'arco di una leggendaria guerriera, una donna che sfidò le leggi della sua gente e imbracciò le armi pur non essendo un uomo.
due ragazzi, tyler e sean, stanno cercando l'arco per volere del padre, sir dorian myers, un uomo dall'aria per nulla europea, che sembrerebbe nascondere un segreto importante e che deve a tutti i costi tenere nascosto ai figli.

tornando indietro di qualche anno, ritroviamo infatti dorian bambino, quando viveva ancora con gli altri indigeni, quando il suo nome era ta'regan e non aveva nessuna idea di cosa il destino aveva in serbo per lui.
dal momento in cui, insieme al fratello, trova una bambina svenuta vicina al fiume, la sua vita cambia per sempre. la bambina non ricorda nulla dei suo passato e dunque le viene dato il nome di gimkhana, e viene accolta all'interno della tribù. gli anni passano e gimkhana diventa un'abile cacciatrice, nonostante le leggi della tribù proibiscano alle donne di usare le armi.
insieme alle loro abilità, cresce anche il sentimento che lega ta'regan e gimkhana, un sentimento che da amicizia si trasforma in amore e che li conduce al matrimonio e alla felicità.
ma quando gli spagnoli attaccano la loro tribù, il sogno si infrange, e gimkhana si sacrifica per permettere a ta'regan di salvarsi, facendolo portare via proprio da quegli uomini bianchi che insieme alle armi, hanno anche medicine abbastanza potenti da riuscire a salvarlo.

leonidas ferrer, capo degli invasori, prima di portare ta'regan al sicuro con se in spagna, viene ferito mortalmente da una freccia avvelenata scagliata proprio da gimkhana: gli resta poco da vivere, ma sa che sta pagando per le proprie colpe e chiede, come ricompensa a ta'regan per il male che gli ha causato, di ereditare tutti i suoi averi e di occuparsi di sua moglie e dei sue figli, sean e tyler.

ma in realtà cosa è successo a gimkhana dopo che ta'regan è stato portato via? e alla tribù? e dove è finito il corpo di leonidas? e quanto c'è di vero nella leggenda della ragazza guerriera?
e sopratutto, come è possibile che tyler abbia incontrato un leone che riesce a parlare con lui???


non voglio spoilerare troppo perché la storia di gimkhana è veramente bella, molto strutturata e ben articolata e in questi primi due volumi (saranno quattro in totale) l'autrice, ornella savarese, è riuscita a stupirmi un sacco di volte.
ginkhana è un fantasy ma è anche un grande affresco che racconta la storia della famiglia ferrer e della tribù shikoba, e attraverso loro, dell'america colonizzata brutalmente dagli invasori europei.
ma è anche una storia sugli eccessi della natura umana: sulla miseria che l'umanità sa raggiungere e sulla grandezza di alcuni uomini che ripagano la pochezza spirituale di tanti, una storia in cui l'imperfezione deve fare i conti con qualcosa di più grande e forte per riuscire, in qualche modo, a continuare a esistere e, magari, diventare qualcosa di migliore.

ornella savarese non è solo una bravissima narratrice, capace di intessere una trama fitta e articolata, con personaggi ben caratterizzati e studiati, ma è anche un'ottima disegnatrice e ha creato un'opera visivamente di altissima qualità, e ha anche fatto un bel lavoro editoriale sui volumetti, che oltre alla storia riportano approfondimenti interessanti, non solo sulla vicenda e i suoi protagonisti, ma anche sulle tecniche di disegno o sulla storia a cui fa riferimento.

ginkhana è l'ennesima prova che l'autoproduzione può dar vita a opere di altissimo livello e che, per noi lettori, credere nei giovani talenti, anche meno noti al grande pubblico, regala spesso e volentieri delle belle sorprese.

per scoprire di più su gimkhana e per acquistare i due volumetti al momento disponibili, visitate la pagina facebook dedicata a questo straconsigliatissimo titolo!
vi auguro di convincere babbo natale a portarvi i volumetti sotto l'albero, io intanto non vedo l'ora di avere tra le mani il prossimo numero!

2 commenti:

  1. Non conoscevo minimamente l'opera ma la voglio leggere assolutamente, il tema mi ispira moltissimo! Grazie per averla pubblicizzata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh bene ^_^ ma più che pubblicizzare, la consiglio sinceramente, vale davvero la pena ^_^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...