lunedì 6 novembre 2017

lucca 2017 ~ riassuntone degli annunci

l'anno scorso dicevo che a lucca volevo esserci quest'anno, e invece, anche sta volta sto a casa a commentare comoda comoda davanti al mio pc. eppure più passa il tempo e meno rosico, sarà la vecchiaia? in ogni caso, anche quest'anno tornano le faccine di yotsuba, per il riassuntone degli annunci meno oggettivo dell'intero web. insomma, plausibilmente avete seguito gli aggiornamenti in diretta, magari sapete già tutto quello che esce o comunque lo trovate su siti più seri di questo (che poi è un blog, quindi in teoria il paragone non vale).
come al solito, quello che scrivo qui, la mia classificazione degli annunci sulla base dell'entusiasmo, è puramente soggettivo, quindi prendetela con le pinze, a meno che non trabocchiate di fiducia dei miei confronti e siete alla ricerca di consigli.


akatsuki no yona!!! finalmente! grazie star comics, anche se speravo di più nella pubblicazione dell'altra rossa (shirayuki hime), ma sono felicissima già così.
interessati anche gli annunci di j-pop per quest'anno, che portano made in abyss, di cui sto seguendo la serie animata e che mi sta piacendo proprio. pensavo che non sarebbe arrivato così presto, è stata una bellissima sorpresa. avevo messo una pietra sopra anche sulle opere della higashimura, invece portano anche kakukaku shikajika, una sorta di autobiografia a fumetti dell'autrice, completa in cinque volumi.
tra gli altri titoli, che non conosco, mi ispira parecchio la pomme prisonnière, di kenji tsuruta, un volume unico di cui mi fanno impazzire i disegni, ma non ho idea del resto. però sicuramente non saprò resistere quando lo troverò in fumetteria.
prevedibilissimo amami lo stesso r, il sequel di amami lo stesso, per planet manga, che comunque non mi farò scappare, e che per me sarà l'unico loro titolo sicuro tra quelli annunciati.
assolutamente miei i nuovi di feltrinelli comics di daniel pennac e florence cestac, un amore esemplare, quello di marco rizzo e lelio bonaccorso, salvezza, e mujeres di pino cacucci e stefano delli veneri.
stessa cosa per bao publishing, che chiude con gli annunci e che promette un sacco di roba bellissima tra cui (a random): il nuovo libro di teresa radice e stefano turconi, tosca dei boschi, il primo volume de l'età dell'oro, di cyrill pedrosa, nuovi titoli di giulio macaione, daniel cuello e zerocalcareiperurania di francesco guarnaccia, una serie di sfar e trondheim - la fortezza - in collaborazione con altri autori, indomite di pénélope balgieu, il libro di elisa macellari, sono ancora vivo di roberto saviano e asaf hanuka e un sacco di altre cose bellissime.


mi aspettavo il sequel di card captor sakura, invece star comics porta tsubasa: world chronicle: nirai - kanai, che non mi fa fare i salti di gioia ma penso proprio che lo prenderò, anche perché è conclusa in tre volumi ed è una buona scusa per rileggere la vecchia serie (e magari per decidermi a recuperare tutti i volumini che mi mancano di xxxholic). credo proprio che questa scelta sia un po' una sorta di cartina tornasole prima di imbarcarsi in una serie ancora in corso come clear arc, per capire se il pubblico è ancora interessato ai personaggi.
tra gli annunci j-pop sono un po' indecisa su i sette figli del drago, di ryoko kui, un volume unico di racconti fantasy. sembra carino, ma dipenderà moltissimo dal budget del momento, e shimanami tasogare, uno slice of life a tematica lgbt, di cui ho letto tanti commenti pieni di entusiasmo ma che dalle anteprime mi convince poco e niente, forse per i disegni che non sono proprio nelle mie corde... ma penso che alla fine deciderò dopo averlo sfogliato e letto qualche commento.
panini comics ha annunciato un sacco di titoli francesi, americani e italiani di cui non so assolutamente nulla, quindi cercherò informazioni man mano che usciranno, sopratutto per quello che riguarda un'estate italiana, firmato da enrico brizzi (autore del tardoadolescenziale jack frusciate è uscito dal gruppo, che io continuo ad adorare nonostante la mia ormai parecchio tarda e poco adolescenziale età).
interessanti - almeno per le tematiche - anche i volumi di edizioni bd che avranno per protagonisti jeff buckley e miles davis: anche per questi sarà necessario dare una sfogliata e informarsi per bene.
tra i nuovi di feltrinelli comics sono indecisa sulla raccolta di a panda piace, altra scelta che dipenderà dal budget del momento, e su andrea, di luca genovese e lo stato sociale, che necessita anche lui qualche informazione in più per decidere.


lo so che ore monogatari è un titolo che aspettavano in molti e che susciterà l'entusiasmo di un sacco di gente, ma a me fa antipatia da morire e quindi niente, niente ennesima ristampa di dragon ball, niente dei mille altri shounen che sono stati annunciati e che mi sono già dimenticata e sopratutto niente junji ito!
ho visto anche un sacco di entusiasmo per yatamomo, uno yaoi che porta j-pop e che viene presentato come "ad alto tasso erotico". ora, non che io sia sessuofoba o che abbia problemi con i personaggi gay, ma più passa il tempo, più vedo gli yaoi come la realizzazione delle pruriginose fantasie di giovani donne, lontanissime dal mondo lgbt reale. e niente, non riesco a capire cosa ci dovrebbe essere di interessante, continuo a passare su qualsiasi produzione di questo tipo.
anche qui, skippo felicemente i vari shounen (e la light novel your name another side: earthbound, che ok, carino, però adesso basta), forse mi soffermerò su horimiya, più che altro per il paragone con toradora (che a me è piaciuto tantissimo!), ma mi sa che preferisco tentare di completare qualcuna delle milioni di serie che ho sospeso da anni.
anche la miriade di shounen planet manga, via, niente di interessante per me, idem per la ristampa di anna dai capelli rossi.
un sacco di commenti positivi anche per l'annuncio della miniserie dedicata al corvo, che sarà pubblicata da edizioni bd e scritta da recchioni, ma sarà che non mi ispira il personaggio, non mi piace recchioni e forse sono un po' troppo bastian contrario, per me rimane lì dove sta.
e a proposito di recchioni, l'unico no certo - per me - per la nuova collana di feltrinelli è proprio il suo la fine della ragione.


l'ho già detto,ma... che fine ha fatto shirayuki hime? ormai sono passati anni da quando j-pop ha comunicato di aver perso i diritti e che questi erano stati acquistati da un altro editore, pensavo che finalmente questo poteva essere il momento buono per annunciarlo, e invece niente. speravo anche tantissimo in card captor sakura - clear arc, in francia sta già uscendo ed ero sicurissima che sarebbe stato annunciato anche da noi. non capisco nemmeno perché, considerando che sakura è un po' come sailor moon, piace a tutti e non passa mai di moda.
mi aspettavo qualche ristampa degna di attenzione visto che per ora sembra vadano di moda e quella di anna dai capelli rossi mi sembra proprio una presa in giro, quando ci sono tantissimi bei titoli difficili da recuperare (uno per tutti hanayori dango, che si richiede a gran voce da secoli, o kodomo no omocha che ormai credo sia difficile da recuperare).
davo pure abbastanza per scontato futsuu no koiko-chan di nagamu nanaji (leggiucchiato in scan, mi è piaciuto molto di più delle pubblicazioni di questa autrice che sono arrivate da noi) e speravo in un miracolo con totsukuni no shoujo di nagabe, anche questo pubblicato all'estero, che poteva essere abbastanza piazzabile a mio avviso, e invece niente, evidentemente non ne capisco niente di manga e di mercato, e altrettanto evidentemente è chiaro che vendono di più le cose sempre uguali.
alcuni titoli occidentali in cui speravo erano satanie, di fabien vehlmann & kerascoët, gli autori di dolci tenebre, ravina the witch della mia amatissima junko mizuno e i volumi extra di billy nebbia, che in francia sono usciti come l'éncyclopedie curieuse & bizzarre, sui quali continuo però a nutrire speranze per il prossimo anno.


o cambiano i miei gusti, o stanno cambiando le cose: mi sembra che l'attenzione per i manga vada calando sempre di più a beneficio delle pubblicazioni occidentali, o magari semplicemente annunciano cose che per la maggior parte non mi interessano. non che la cosa mi spiaccia poi più di tanto, da qualsiasi parte del mondo vengano, le belle storie sono sempre apprezzate, però noto un generale scontento e anche io, nonostante sia felicissima di parecchi titoli, mi sento un po' dispiaciuta per questa penuria di robe che non siano naruto o one piece o shounenate tutte uguali.
gli shoujo poi mi sembrano sempre di meno, so che non tirano moltissimo e mi spiace, perché forse è l'unica categoria che riesce a regalarmi quella botta emotiva da quindicenne al primo batticuore. peccato.

però ci sono stati un sacco di begli annunci, ad esempio sono parecchio contenta di questa nuova collana feltrinelli comics. ok, plausibilmente è una scelta del tutto commerciale, ma a parte che non ci vedo nulla di strano in un imprenditore che cerca un modo di far soldi, mi sembra poi che la qualità delle proposte sia abbastanza alta, e secondo me, continuando così, potrebbero arrivare belle sorprese nel prossimo futuro. felicissima anche dei nuovi annunci bao, che so che sono solo una parte di quello che vedremo il prossimo anno, e che mi fanno disperare solo perché non so più dove stipare tutta la roba.

e voi, cosa prenderete tra i nuovi titoli annunciati? cosa mi sono persa tra un'articolo e l'altro? e cosa avete scovato di bello in aria self (che come sempre secondo me rimane la parte più interessante di tutta la fiera)?

8 commenti:

  1. Sono contentissima per Yona e Kakukaku, sono gli annunci che ho apprezzato di più e che prenderò sicuramente :) per il sequel di Sakura c'è speranza sicuro visto che hanno annunciato quel Tsubasa, sarà questione di tempo, ma visti i pochi volumi usciti meglio così, prima o poi arriva :)
    La Planet mi ha deluso un po', speravo in una ristampa diversa come i titoli che hai citato tu, ma confido che appena finiscono di ristampare Le situazioni di lui e lei e Fruit Basket finalmente facciano tornare Rossana (a Lucca la mia amica cercava la serie come una disperata ma non è riuscita a trovarla T.T).
    Il seguito di Amami lo stesso era palese che arrivasse prima o poi però potevano aspettare, avrà cadenza trimestrale e ha solo due volumi usciti in Giappone, come la Star forse sta aspettando per Sakura Clear Card così la Planet poteva aspettare un po' <.< mi sarebbe piaciuta piuttosto la miniserie fantasy della Tanemura che si è conclusa di recente. Povertà, decisamente povertà per gli shoujo della Planet...

    Comunque alla self area ho preso La regina delle nevi di Ilenia Gennari, conosci? (tu che sei sicuramente più informata di me di queste cose XD) l'ho scovata per caso su Fb prima della fiera e mi ha incuriosita molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per sakura penso anche io che sia solo questione di tempo, secondo me questo sequel di tsubasa è un test per capire quanti fan delle clamp e del filone sakura/tsubasa ci sono ancora in giro.

      potrebbe pure essere che dopo karekano e furuba esca kodocha, in effetti vengono tutte dalla dynit... a me poco interessa personalmente, perché le ho tutte, ma credo che sarebbe un titolo assai apprezzato.

      eh, la tanemura sarebbe piaciuta assai anche a me ;_; non sapevo che la serie nuova fosse già finita, però secondo me gli shoujo li annunciano un po' in qualsiasi occasione, gliene frega poco di aspettare lucca per farlo, quindi magari qualche speranza la abbiamo.

      la regina delle nevi l'ho visto ma non ne so nulla, spero di riuscire a recuperarlo il prossimo mese, sono curiosissima di leggerlo. ho visto solo i disegni e mi piacciono un sacco, aspetto un tuo commento ^_^

      Elimina
  2. Yona lo seguo in scan e mi piace molto, indi per cui sono felicissima per l'annuncio della Star! :) Contenta anche per Kakukaku shikajika (non mi aspettavo che portassero altro della Higashimura) e Shimanami Tasogare. Mi piacerebbe provare La pomme prisonnière ma, essendo squattrinata, credo che non lo farò. L'unico dispiacere è che nessuno abbia acquistato i diritti di Oboreru Knife, che desidero da tanto, ma pazienza.
    Dove l'hai visto questo entusiasmo per Yatamomo? O.o Dopo l'annuncio della j-pop ho guardato qualche immagine sul web e te lo sconsiglio. Non è un manga erotico, è proprio un porno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la pomme prisonnière è un volume unico, di quelli che secondo me dopo un mese che sono usciti trovi facilmente in vendita/scambio, quindi non disperare ^_^

      per come vanno le cose la asakura la vedo male, sopratutto per star/planet, non ci spererei troppo a dire il vero, e se mai dovesse arrivare me la immagino per qualche casa editrice minore...

      non ricordo dove ho trovato i commenti su yatamomo ma c'erano, giuro XD però non ho indagato oltre, gli yaoi sono proprio un genere che mi interessa pochissimo!

      Elimina
    2. Vero ma se hanno annunciato Kakukaku tutto è possibile (o almeno mi piace pensarlo).
      Qualche bl carino c'è ma, per quel che ho visto, non mi sembra che yatamomo rientri tra questi. Hai fatto bene a non indagare xD

      Elimina
    3. oddio, secondo me kakukaku non è proprio invendibilissimo eh, credo che a prescindere da chi legge kuragehime, molti possano essere incuriositi dalla vista di una mangaka... per dire, di tutti quelli che ho dato per certi nella mia lista di novità del prossimo anno, personalmente è quello che mi attira meno, però mi piace l'autrice e quindi una possibilità gliela do volentieri, anche se avrei preferito altro tra i suoi lavori.

      ho fatto benissimo a non indagare, sì XD ora sto cominciando a leggere un po' di commenti che mi lasciano intuire che davvero non è il mio genere X°D

      Elimina
  3. Ormai sai quali sono i miei commenti sugli annunci, quindi non mi ripeto xD
    Anche a me dispiace che non abbiano annunciato Totsukuni no shoujo perché mi sta piacendo molto! È davvero particolare e sarebbe stata una ventata di freschezza.

    A me il film di your name è piaciuto tanto, ma a parte il dvd non prenderei nessuno spin-off perché nella maggior parte dei casi lasciano il tempo che trovano e il formato light novel proprio non riesco ad apprezzarlo :/ troppo scarno per essere un romanzo ma senza disegni... Almeno per quella che è la mia piccola esperienza in merito.

    Di Cuello devo ancora recuperare Residenza Arcadia! Spero di farcela ;_;

    In campo BL, Yatamomo non lo conosco ma mi dicono che tra i titoli dell'autrice sia il più pacato, perché di solito questa qui fa cose parecchio estreme. A me non dice nulla comunque... Per i Bl guardo più che altro al catalogo flashbook o vado di scans quando mi va, anche perché in Italia spesso portano cose che boh, non mi dicono nulla... Fatta eccezione appunto per qualche titolo made in flashbook. Per ora per esempio sto seguendo Malinconiche mattine ed è interessante, anche se a volte un po' mattonazzo XD da noi non hanno continuato Compagni di Classe, che invece è andato bene ovunque, quindi penso che al momento sia proprio il pubblico italiano a puntare molto sui pornarelli vari XD che per carità, ci stanno anche ogni tanto, ma ce ne sarebbero di cose più carine che vorrei *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me dei fenomeni stile your name mi scoccia che da un prodotto poi cominciano a tirarci fuori cose incredibili giusto perché il brand vende. ok, tutto molto bello, però se la storia è finita basta, amen, fate altro! che poi magari sarebbe ancora più bello, chi lo sa...

      residenza arcadia lo devi leggere assolutamente, senza se e senza ma! niente manga per un mese! XD

      compagni di classe volevo prenderlo, ma poi visto che sapevo che non sarebbe mai arrivato tutto il resto... continuo a tenerlo in forse e a sperare di trovarlo in scambio o di beccarlo in fumetteria quando non trovo i numeri che cerco XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...