martedì 26 febbraio 2013

vita da blogger - parte prima.

ovvero: considerazioni, consigli, domande e forse qualche risposta sul mondo dei blog e sopratutto dei blogger.

ultimamente leggo spesso post che danno consigli su come rendere un blog più interessante, come fare più visite, come apparire nei motori di ricerca, come fare soldi, come accattivarsi i lettori.
peccato che quasi tutti questi consigli siano molto poco applicabili a blog che, come questo, si occupano di recensire libri e/o fumetti.
e peccato anche che buona parte di questi consigli siano spesso e volentieri banalità estreme, spesso trattate con superficialità non indifferente.
senza contare che non credo assolutamente che riuscire a farsi trovare per primi su google, facendo una qualsiasi ricerca, sia un sinonimo di buona qualità del blog.
e allora?

allora lo faccio io. almeno ci provo. chiedo fin da subito venia se certe cose possano sembrare trite e ritrite e in effetti lo sono. ho cercato di analizzare anche le cose più banali con un po' più di criterio. se le sapete già passate oltre. se volete ripassare, si sa mai che ne esca fuori qualcosa di utile.
clacca si improvvisa guru della scrittura su internet e cerca di mettere le cose in chiaro. magari ci capisco qualcosa di più pure io.
ci saranno quattro altre puntate di questo vita da blogger - almeno in programma, poi chissà - spero che un po' vi piaccia, vi interessi e, perché no, si riveli utile.


iniziamo dal principio: perché aprire un blog?
chiunque decida di aprire su internet un suo spazio personale, a prescindere quale sia la tipologia degli argomenti trattati, vuole sicuramente trovare un modo per potersi esprimere.
ex primere. premere per far uscire.
può sembrare brutto, fa un po' tipo catarsi sul cesso, ma in fin dei conti è così.
un blog è un mezzo semplice da usare ed efficace attraverso il quale possiamo dire quello che pensiamo e come lo pensiamo su qualsiasi cosa.
gadium magnum per tutte le idee che trovano modo di venire alla luce, ma assicuratevi che dietro al tic tic dei tasti ci sia qualcosa da dire.
un blog è fatto per le vostre idee, i vostri pareri, le vostre impressioni e i vostri commenti. avete la possibilità di esprimervi, bene, non abbiate paura di farlo. potete parlare di qualsiasi cosa, ma se vi limitate a riferire quello che dicono gli altri a proposito di, o a rigirarvi belle parole vuote in bocca, lasciate stare.
prima di esprimere sarebbe il caso di avere.
in buona sostanza, se non avete nulla di vostro da mettere in rete, evitate di farlo. un blog che muore dopo pochi post fa davvero pena. così come uno nel quale copincollate quello che trovate scritto da altri (che poi non è neanche tanto giusto farlo e personalmente li trovo stupidi e anche irritanti).
se invece non è così, se c'è davvero un progetto di base da sviluppare, allora perfetto!

di blog in rete se ne trovano così tanti che è impossibile anche immaginarli. le categorie sono tantissime, quelli più gettonati sono gli immancabili blog che parlano di blog (oh, ma lo sto facendo anche io?) i fashion blog (più o meno discutibili), i mamma-blog, i crafter blog, gli ancora più immancabili blog-diari, blog fotografici, blog in cui si scrivono racconti... insomma ce n'è per tutti i gusti.
perché tra le tante cose possibili dedicare uno spazio alle recensioni di libri e fumetti? (o musica, cinema, eccetera)
in fondo ci sono un sacco di siti che si occupano di questi argomenti, gestiti dai fan come da persone più professionali. ci sono i critici, ci sono i recensori, gli articolisti... credete davvero di essere in grado di sputar sentenze su quello che avete visto e sentito in modo convincente?
se vi viene qualche dubbio - e vi assicuro che io personalmente ne ho ancora tantissimi! - proviamo a risolverli insieme. di cose su cui ragionare ce ne sono tante.
vorrei anticipare solo una cosa: una recensione scritta su un blog, a patto di essere scritta con attenzione e criterio, è, agli occhi del pubblico della rete, sicuramente più veritiera, affidabile e sincera di una scritta da un professionista, ovvero una persona pagata per parlare di un dato libro, disco, film eccetera.
si presuppone che voi scrivete bene di qualcosa perché vi è piaciuta veramente e volete sostenere quell'opera, non perché ne avete un tornaconto personale.
e anche se il libro/fumetto in questione ve lo manda la casa editrice per la recensione, siate sinceri, la ruffianeria non paga.
il resto lo vediamo dopo con calma, altrimenti mi salta tutta la scaletta...

il prossimo post parla di: cosa scrivo e sopratutto, come lo scrivo?

12 commenti:

  1. Ho trovato il tuo post veramente interessante, i "dietro le quinte" mi piacciono molto e li trovo utilissimi. Seguirò con piacere le prossime puntate di "vita da blogger" , magari potrebbe pure diventare una rubrica fissa del tuo blog!!! (con le domande dei lettori? XD)
    Continua così Clacca! *______*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh che bello, avevo il panico da ommioddio nessuno si filerà questa roba

      ma ci spero proprio che ci siano le domande XD altrimenti che sto a farci io qui? X°D

      grazie tesora :*

      Elimina
    2. *inizia a segnarsi le domande*

      Io credo che cosigli di questo tipo non siano mai triti e ritriti o scontati, anche per chi cura già un blog: si possono confrontare le varie esperienze e migliorarsi, e questo è sempre buono! ^^

      Elimina
    3. uhuh, addirittura te le prepari? XD ma che bellezza!

      sai, ho cercato un sacco di cose simili prima di iniziare a scrivere questa roba e mi sono davvero stancata già alla terza copia =_="

      Elimina
  2. mi piace questa tua nuova rubrica a puntate! concordo su "prima di esprimere sarebbe il caso di avere" e che le recensioni scritte dai non professionisti siano più vere! personalmente ho aperto il blog e scrivo recensioni per poter condividere le mie idee e parlarne con altre persone. e perchè scrivere mi fa star bene! ; ) aspetto la seconda parte, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie carissima! a me piace un sacco il tuo blog, spero sempre in un aumento degli aggiornamenti!

      è vero, è bello parlare di quello che piace e sopratutto scriverne come ognuno crede sia giusto e bello farlo.

      spero continui a piacerti tutto il resto!

      Elimina
  3. E' piaciuto molto anche a me questo primo post, interessante ed istruttivo: parla una che ha provato a tenere un blog (non di recensioni, nè di smalti, ma con le foto e le spiegazioni dei miei lavori a découpage), che purtroppo è piuttosto pigra (specie nel fare foto) ed incostante nel postare e che alla fine ha mollato ;__; Chissà che non mi torni l'ispirazione? ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non ti torna con il primo, sappi che in totale sono cinque XD quindi magari prima o poi funziona! XD

      io ovviamente faccio il tifo, sopratutto se viene fuori un mix di recensioni, smalti e lavori al découpage, che è tutta roba che mi piace e interessa assai! ^_^

      Elimina
  4. Come dicevo nel mio commento al post sotto (lo so, non commento tanto, è la mia pigrizia enorme!) non sono una grande fan dei manga però mi piace leggerti. E' un modo come un altro per conoscere un mondo che di cui non so molto, che le persone più "professionali" non credo renderebbero più accattivante, proprio per la loro professionalità.
    Poi, certo, ci vuole uno e l'altro. Ma se inizierò a leggere fumetti (sul serio, intendo ^_^) credo proprio che mi servirò di te ;)

    E, certo, ti faccio sapere per DFW!



    graz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre più lusingata da tanti apprezzamenti XD! beh, mi fa piacere e anche tanto leggere queste cose, quindi grazie, sopratutto da parte del mio ego!

      sempre a disposizione per ogni consiglio! ^_-

      Elimina
  5. Rubrica interessante! :) aspetto la seconda parte ;)
    Io penso di aver aperto il mio journal per cercare di scambiare opinioni con altra gente e scoprire così altre letture/visioni interessanti (quindi leggasi: non sono proprio una fonte utile di informazioni e occupo spazio con i miei sproloqui inutili u.u). A volte però il blog/journal/quello che sia mi da una mano a mettere in ordine le mie opinioni e a tirarle fuori (la famosa catarsi sul cesso X°D). Penso sia un buon esercizio (se non ci si limita al copia e incolla ovviamente ^^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh ma credo proprio che sia questo! dai quello che hai e prendi tutto quello che ti danno gli altri!

      io credo di aver imparato un sacco in questo anno e passa, sia su libri/fumetti sia semplicemente per quello che riguarda la blogosfera in generale!

      e sono sempre più innamorata di tutto questo! ♥

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...