giovedì 12 settembre 2013

innamorarsi a new york


è davvero imbarazzante quando persino l'editore sbaglia a scrivere la trama di un libro. e in ogni caso è imbarazzante che gli strilli di copertina non abbiano quasi nulla a che vedere con la storia del libro. che, nel caso innamorarsi a new york, è anche meglio di quello che sembrerebbe.
a leggere sul risvolto della copertina, si direbbe che innamorarsi a new york sia una sorta di frullato tra la regina della casa e ti ricordi di me?, ma melissa hill mi ha dimostrato in pochissime pagine che non ha bisogno di scimmiottare la kinsella per tirare fuori un romanzo più che valido.

*attenzione agli spoiler!*
abby è stata scaricata da kieran circa sei mesi fa, il ragazzo con cui stava da cinque anni, e adesso lui sta sposando un'altra donna. per riuscire a non farsi sprofondare nell'autocommiserazione e nella depressione, abby si butta anima e corpo nel suo lavoro di commercialista (non avvocato!!!), alienandosi completamente dalla sua già poco ricca vita sociale e persino dalla sua famiglia. tutti sono preoccupati per il modo sbagliatissimo in cui sta prendendo la fine di questa relazione, addossandosi tutte le colpe e rintanandosi tra casa e ufficio, senza più mettere il naso fuori dalla porta se non per correre al lavoro.
il peggio però deve ancora accadere, e per abby arriverà proprio sulla strada che la porta all'ufficio, quando per un assurdo scherzo del destino una tegola le cade in testa, facendola risvegliare tempo dopo in ospedale, con i suoi bei capelli quasi del tutto rasati e una lesione al cervello che le impedisce di conservare la memoria a breve termine. inizia per abby un nuovo capitolo della sua vita, nel quale, circondata dalla famiglia e dagli amici, cercherà di vivere in modo normale e sopratutto di divertirsi, senza abbandonarsi alla paura di vedere i suoi ricordi inghiottiti nel buco nero che è diventato il suo cervello
durante il primo periodo di riabilitazione va con la sorella caroline e la madre teresa a new york, dove la sorella maggiore clara ha da poco avuto la sua bambina. lì, durante una passeggiata in solitaria il giorno della vigilia di natale, incontra finn, affascinante e gentile dublinese (proprio come abby!), che - mentre inganna l'attesa del suo aereo - la accompagna in giro per new york. la giornata con quello sconosciuto e tutta la breve permanenza a new york diventano per abby un momento bellissimo che lei non vuole dimenticare. e così decide con i suoi familiari di fare una lista di cose memorabili da fare, avvenimenti che si incastonino bene nella sua memoria e il cui ricordo non la abbandoni mai. scrivere un diario la aiuta a mantenere vividi i ricordi e così abby è certa che l'incidente non è stato poi così drammatico. ma è davvero così? riesce a ricordare anche quello che non scrive e di cui non parla con gli altri? la risposta arriverà insieme a uno sconosciuto che sostiene di averla incontrata a new york la vigilia di natale...
*fine spoiler!*

non voglio raccontarvi tutto il resto, posso solo dire è un romanzo coinvolgente, quasi come un giallo, romanticissimo, carico di suspence, di colpi di scena, ma anche di amore e di amicizia, di sentimenti veri e reali senza sentimentalismi né banalità di sorta. una storia particolare e non sempre prevedibile, raccontata con stile, che mi ha catturata dalla prima all'ultima pagina.
è assolutamente consigliatissimo!

4 commenti:

  1. io avevo letto quello del regalo da tiffany e mi era sembrato una noia, brutto brutto...
    magari provo a dare una possibilità a questo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. azz, quello che mi dici mi demoralizza un po', è da tempo che voglio leggere un regalo da tiffany, ma in effetti ho letto recensioni negativissime e altre positivissime... ho davvero un sacco di curiosità su questo romanzo, ma spero di trovarlo in sconto o usato o in scambio, almeno non ci spendo troppo sopra se non ne vale la pena XD

      Elimina
  2. Ooooh, che bello che hai recensito questo romanzo! Ero tentata (al solito), ma la trama non mi aveva poi convinta del tutto... Prossimamente gli darò una possibilità! :-)

    p.s. Sto per finire "Fermate gli sposi", spero che il weekend mi sia propizio! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh! allora ti aspetto al traguardo per i commenti! ^_^ buona lettura!

      a proposito della trama di questo innamorarsi a new york, non ispirava neanche me, ma credimi, non c'entra nulla di nulla con quello che c'è scritto sul risvolto del libro, ed è molto molto meglio!
      secondo me ti piacerà moltissimo, nonostante sia una storia tanto romantica ha altro, tanto altro che lo trasforma in un romanzo tanto emozionante e coinvolgente!
      provalo e fammi sapere! ^_^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...