lunedì 14 settembre 2015

meme: 10 cose da blogger

erano mesi che cercavo un meme fattibile e l'ho trovato grazie a millefoglie! questa volta è un giochillino semplice semplice, si tratta di rivelare dieci curiosità sull'argomento di cui parla il vostro blog. quindi non ci sono domande stabilite o regole fisse, semplicemente i punti devono essere dieci. più facile di così! non taggo nessuno, ma siete tutti liberissimi di farlo sul vostro blog (o qui nei commenti...).

 dieci cose a proposito di claccalegge e di clacca che legge 

librerie
sono una tragedia!
per quanto io possa sistemarle, organizzarle eccetera, cosa che faccio spesso, lo spazio non basta comunque.
per cui mi ritrovo con libri sparsi in camera (tra cassettiera e scrivania) e anche un po' nel resto di casa, dove ho sfruttato ogni scaffale esistente per riporci un po' della mia roba.
chissà poi quanti volumi ho tra libri e fumetti...
in attesa di riuscire a montare un altro paio di mensole in camera, sogno una casa mia in cui mettere librerie ovunque e riuscire a sistemare al meglio la roba, sopratutto a dividere libri e fumetti e organizzare tutto senza sbroccare a cercare un determinato titolo tra gli scaffali.

manie ossessive: le liste
da questa cosa non ne uscirò mai. ho liste dei libri letti per anno, liste dei libri da comprare, liste dei desideri di fumetti, liste di prossime pubblicazioni, liste di uscite mese per mese...
faccio liste di ogni cosa, ma sopratutto di roba cartacea.
e le faccio su foglietti svolazzanti e su planner che mi creo apposta (ebbene sì), su listography e su pinterest, senza parlare di amazon e ibs (e all'epoca anobii).
ho sempre sperato che le wishlist che ho seminato più o meno dappertutto sul web servissero a qualcuno quando si avvicina il mio compleanno/natale, ma non accade quasi mai.
però di solito chi mi regala libri ci azzecca comunque, e quindi sono felice lo stesso.

prestare libri/farsi prestare libri
per me rimane un tabù che sono riuscita a superare solo con due persone (mamma non conta perché tanto sta nella stessa casa): il mio migliore amico e il mio ragazzo. anzi, in questi due casi mi piace proprio leggere la stessa cosa e poi parlarne, indifferentemente se il libro/fumetto in questione è mio o me lo sono fatto prestare. non sono una maniaca del non mi fare l'orecchietta nel libro, non lo sgualcire, non lo sottolineare, non ci alitare sopra. fino a che ci sono tutte le pagine e la copertina, mi va bene. anzi, se si parla di loro due, sono io a chiedere segna le parti che ti piacciono, se vuoi scrivi qualcosa eccetera, perché in quel caso il libro in questione per me acquista un valore in più. e ovviamente loro fanno la stessa cosa con me.
però non riuscirei a prendere libri in biblioteca o farmeli prestare da altra gente, o prestarli ad altra gente. è tipo gelosia. boh. non saprei...

letture a schermo (scansioni, e-reading eccetera)
non è una questione di snobberia verso gli e-book, semplicemente io al pc non riesco a leggere se non testi molto brevi. per il resto, preferisco sempre le versioni cartacee, sia di libri che di fumetti, per cui ad esempio se trovo un bel web-comic e poi scopro che ne esiste un'edizione cartacea, la prendo immediatamente (sia per comodità mia, sia per sostenere gli autori se penso che meritino).
so benissimo che risparmierei spazio (vedi punto 1), che potrei comunque sottolineare e mettere segnalibri, che gli e-reader sono comodissimi ed è come leggere su carta, ma ho una morbosa passione per l'oggetto-libro, per cui...

spoiler!
io sono una sostenitrice del come e non del cosa, per cui di solito gli spoiler non mi turbano particolarmente. dirmi alla fine tizio muore, a meno che la morte di tizio non sia il punto chiave della storia che sto leggendo, non mi cambia assolutamente niente, perché non è tanto che tizio muore, ma cosa porta alla morte di tizio, in che modo tizio muore, come cambia la vicenda dopo la morte di tizio eccetera. e poi uno dei motivi per cui leggo libri e non sento le storie raccontate da barbara d'urso è che lo stile per me è - quasi - la parte più importante di un libro. quindi anche se so cosa succede, se quello che succede è descritto come iddio comanda, allora non mi interessa di saperlo, mi godo la lettura comunque.
ah, e poi spesso ho il brutto vizio di leggere la fine prima dell'inizio. fate voi.

il tempo per leggere come il tempo per amare dilata il tempo per vivere.
diceva daniel pennac in uno dei libri più belli di tutti i tempi.
ma non si può considerare il quando senza tener conto del dove.
personalmente i miei momenti/luoghi di lettura preferiti sono: in primo luogo il letto di notte, quando nessuno ti disturba, si sta comodi e per me è uno dei momenti in cui riesco a concentrarmi meglio su quello che ho davanti.
immancabilmente ho sempre qualcosa da leggere quando viaggio sui mezzi pubblici, o devo far turni esasperanti tipo alla posta o dal medico, e manco a dirlo, in bagno senza almeno topolino non ci si va! (perdonate la scarsa eleganza...)
poi più o meno mi ritrovo a leggere ovunque e in qualsiasi momento, diciamo che dipende da quanto quello che sto leggendo riesce a coinvolgermi, posso farlo pure mentre cammino per casa!

ciao, anche io sono dory!
millefoglie nella sua versione di questo meme lamentava di dimenticare a volte le storie che ha letto. bene, io non solo dimentico abbastanza facilmente, ma faccio molto di peggio: se ricordo la trama, la dissocio dal titolo e spesso incasino ricordi di libri/film/fumetti in un unico mega ricordo senza capo né coda che alla fine non convince neanche me.
senza contare della totale incapacità di ricordare nomi troppo complicati.
alcune storie però mi rimangono impresse nella mente per anni e anni, in modo perfettamente sensato e lucido. e non sempre sono storie di libri/film/fumetti che mi sono piaciuti più di altri. perché questo accada è un mistero, che di solito liquido con un sono rincoglionita, e amen.
in realtà, questo blog è nato anche per cercare di ovviare a questo problema, per smettere di incasinare le trame e di dimenticare quello che ho letto. non sempre ci riesco, ma di certo ho fatto passi avanti.

leggere è un piacere e una passione, e chi non legge, evidentemente di passioni ne ha altre.
alla strafaccia di chi si sente un figo perché io leggo e sono meglio di te che non leggi niente. davvero, basta. i lettori e i non lettori. ma che davvero? io amo leggere, libri e fumetti, ma non ne faccio un vanto né un motivo di orgoglio e non capisco come diamine potrei fare una cosa del genere. sono affari miei, e sì, mi piace condividere questa cosa con chi ha la mia stessa passione e non conosco moltissime persone di questo tipo (ecco perché il blog, non è soltanto incontenibile egocentrismo ed autocelebrazione, diciamo che è più voglia di vita sociale ma senza esagerare). se leggere dovrebbe aprire le menti, perché ghettizzarsi in categorie stupide? forse leggendo - ma dipende da cosa si legge - si diventa più colti, ma non è questa la discriminante per essere persone migliori.
quindi, per pietà, questo orgoglio da lettore, mettiamolo da parte, è ridicolo. si legge per tanti motivi - per passione, per rilassarsi, per imparare, per evadere, per conoscere, per capire, per capirsi, per ammazzare il tempo - ma non si dovrebbe mai farlo per sentirsi superiori a qualcun altro. in quel caso si è solo ridicoli.

io c'ho l'ansia da post bianco e da nessun commento.
lo ammetto: da quando ho riaperto il blog, cerco sempre di avere qualche post programmato per i giorni a venire, nel caso non riuscissi a scrivere nulla di interessante.
spesso, se sono ispirata, scrivo anche due/tre post tutti in un giorno e poi li suddivido nel corso della settimana. quando questo non succede, comincio a stressarmi e ho il panico da oh mio dio, nessuno verrà più qui perché non aggiorno abbastanza e mi prendono per una blogger poco seria (e infatti lo sono, miei cari). a proposito, sappiate che adoro quando trovo tante visite in un giorno, per non parlare dei commenti. (quando non trovo commenti a roba che ho praticamente composto sotto la doccia - doccia: luogo di meditazione estrema, nel quale ho mentalmente preparato quasi tutti gli esami della mia vita e praticamente scritto la tesi, oltre che preparato monologhi, discorsi, e - come si diceva - post su titoli particolarmente impegnativi - quindi grazie di alimentare il mio ego e donarmi qualche briciolina di contentezza. commentatemi tanto, perché non lo sapete, ma certi post sono frutto di giorni e giorni di lavoro (sotto la doccia, ovvio). e come millefoglie, odio chi a un post chilometrico denso di riflessioni, mi dice io non lo leggerei mai, non so di che parla ma non mi piacciono i disegni, o altri commenti del tipo ho letto solo il titolo e ti lascio un commento random nella speranza che qualcuno dei tuoi lettori rimanga affascinato dalla mia arguzia e visiti il mio blog. davvero: odio.

ma alla fine... a clacca piace leggere cosa?
beh, più o meno lo sapete... cominciamo dai fumetti: adoro gli shoujo manga e tutti quei fumetti che si concentrano sulle piccole vicende quotidiane dei protagonisti. non disdegno fantasy o trame più complesse, dall'avventura al thriller, ma in questo sono molto più selettiva. poi leggo tantissimi fumetti disney, ho iniziato a leggere con topolino e fino alla tardoadolescenza (cit.) ho continuato a leggere disney: adesso che panini ha inglobato la vecchia disney italia e il livello si è alzato notevolmente - sia quello di topolino, sia dal punto di vista editoriale, con tutte le collane di ristampe eccetera - leggo forse più disney di quando avevo dieci anni.
adoro i fumetti che si concludono velocemente, quindi graphic novel a tempesta, mi piacciono anche le strisce (macanudo! ;_; sigh, torna presto!), e da qualche anno sto scoprendo il meraviglioso mondo delle autoproduzioni e dei piccoli editori, per cui cerco di leggere e conoscere roba più varia possibile, e devo dire che quasi sempre rimango molto soddisfatta di quello che leggo, e puntualmente mi chiedo come mai gli editori non cerchino di accalappiarsi certi autori...
anche con i libri sono piuttosto varia, leggo principalmente narrativa, ma - in quantitativi minori - anche poesia e saggistica. faccio prima a dire cosa non mi piace: niente horror, niente thriller, pochissimi gialli - camilleri e la serie di agatha raisin - peggio che mai manuali, libri di autoaiuto e tutte queste idiozie pseudo-psicologiche e vaccate best seller in stile io non sono un libro inutile, io faccio schifo forte (cit.).
ah, e ovviamente adoro i libri illustrati, e quelli dedicati alla fotografia e all'arte in generale.

11 commenti:

  1. Oddio, più o meno condivido quasi tutto! o_o è impressionante ahahahahah tranne per il fattore memoria: solitamente, specie se una storia l'ho amata particolarmente, mi restano impressi anche dettagli insignificanti :) comunque nonostante questo amo rileggere quello che ho adorato!
    Anyway...Il problema delle liste e delle librerie è una tragedia, specie il secondo! Non ti dico poi quando tiro fuori tutta la roba per spolverarla e poi la rimetto SEMPRE e rigorosamente in ordine diverso rispetto a prima... Sarà una specie di feticismo :')
    Per quanto riguarda la questione prestiti io sono gelosissima dei miei libri e fumetti, ma prendo in ostaggio senza ritegno il materiale cartaceo altrui... x''D
    Totalmente d'accordo sulla questione spoiler (il "come" per me è la cosa più importante), anche se preferisco evitarli comunque come la peste, sul fatto del quando e del dove leggo. Ma soprattutto ti farei una statua sul fatto che amare la lettura sia una passione, non un pregio (odio con tutta me stessa quei lettori che si sentono il centro del mondo e disprezzano la "plebe" che non legge o non legge quello che a loro piace...).

    Cosa leggo di più? Mmm... non credo di avere un genere preferito, se un autore è bravo riesce a farmi appassionare/interessare anche a cose che reputo pallose, inutili o che addirittura detesto. Tuttavia preferisco quei libri/fumetti che si concentrano molto sull'approfondimento psicologico dei personaggi e delle relazioni che instaurano tra loro :)
    Vade retro per gli horror >_<
    Quest'anno devo dire che ho scoperto un sacco di scrittori interessanti! Benni, Tolstoj, Serrano, Austen, Zafòn e veramente tantissimi altri ** ah e Martin con Game of Thrones **
    Sul fronte manga mi sono innamorata perdutamente di Ai Yazawa e di ogni suo scarabocchio (dei suoi lavori più noti devo completare solo Cortili e recuperare Non sono un angelo...). Spero solo che si rimetta del tutto e riprenda Nana, cosa che sono certa farà molto presto :)
    Non so se amo più lei, la Takano o la Umino. E' una dura lotta ahahahh!
    Una menzione speciale la faccio alla Sakai e a Maki Usami, particolarmente appaganti per la mia fangirl interiore :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me la cosa più strana che succede è che magari mi ricordo i dettagli ma non le cose fondamentali!
      ah, questa cosa delle liste mi consola, meno male che non sono la sola! XD

      anche io se trovo qualcosa che mi piace di un autore poi cerco di leggere tutto quello che posso di quell'autore! benni mi piaceva tantissimo, gli ultimi libri che ho letto però non mi hanno entusiasmata. vorrei leggere l'ultimo, cari mostri, sono curiosa di vedere se torniamo ai vecchi splendori!

      non sono un angelo è davvero carino! cercalo perché merita, cortili è uno dei miei preferiti. su nana io c'ho perso le speranze... tu hai qualche notizia?
      maki usami sai quanto la amo! anche se a dire il vero per il momento - che dura da anni ormai! - il vero must per la fangirl che è in me è io sakisaka! mi va diventare cretina XD

      Elimina
    2. Clacca a quanto pare in Giappone ogni mese escono gadget o altra roba a tema Nana... fatti un giro su questo blog per i dettagli ;) http://lemon-teddybear.tumblr.com/
      La mia idea è che la Yaza stia aspettando il 2016 perché sarebbe il settimo anno dall'interruzione...
      Su Non sono un angelo ci sto pensando seriamente ** anche perché non è nemmeno lungo!

      Per quanto riguarda Benni ho letto solo i Celestini e La grammatica di Dio, mi sono piaciuti entrambi ** e tra un po' mi arriva Bar Sport (bookmooch amore mio <3) ma vorrei tantissimo leggere anche tutto il resto, Cari Mostri, Elianto e Margherita Dolcevita su tutti!

      Posso farti una domanda un po' bastarda? x'D Chi preferisci tra Usami e Sakisaka? :P

      Della Kinsella mi manca praticamente tutto, ma piano piano recuperò ogni cosa ù.ù


      Elimina
    3. oddio, non ci pensavo proprio a questa cosa del settimo anno! ommioddio ommioddio! non ci dormirò la notte! e poi sono stata un po' a spulciare quel tumblr e... aaaargh ho voglia di comprare chili di shoujo manga! ;A;

      recupera non sono un angelo assolutamente! e elianto, margherita dolcevita, saltatempo e achille piè veloce! secondo me sono i più belli, e sono imperdibili!

      oddio la domanda è cattiva, ma ti direi la sakisaka. le storie di maki usami mi piacciono tantissimo, ma sono tutte molto dolci e soft... la sakisaka riesce proprio a straziarmi a volte e poi a portarmi fino alle vette più alte del fangirlismo! XD

      per i recuperi kinselliani io ti consiglio bookmooch (lo amo anche io tanto!) e comprovendolibri.it o qualsiasi altro posto dove puoi trovarli usati. sono carini, ma costano davvero tanto!
      e assolutamente la serie di i love shopping! credimi, è da morirci!

      Elimina
  2. Ah, ho scordato la Kinsella! Mi sono fatta le migliori risate con Sai tenere un segreto? **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. awwww la kinsella! non so cosa ti manca dei suoi libri, ma recuperali tutti! sono favolosi!

      Elimina
  3. Che bello che hai partecipato anche tu! :) Se ti servono altri meme, ne ho archiviati una bella lista per i momenti di panico da "non ce la fo a scrivere cose serie"XD
    Procedo con ordine o mi perdo:

    1- le librerie giganti sono il sogno proibito di noi accumulatrici seriali **
    2 - mannaggia! Mi ero dimenticata delle liste! Anche io ne faccio un sacco, ne ho proprio il bisogno fisico! XD Ormai ho un quadernetto apposito per le liste dei manga da recuperare e dei libri che ho in libreria ma non ho ancora letto. Per anime e manga uso animeclick e vorrei registrarmi prima o poi su anobii o su goodreads. Tu qualche mi consiglieresti?
    3 - ormai tra i miei amici più fidati sono una specie di biblioteca. Ho prestato diversi libri e mi sono tornati tutti indietro perfetti, anche perchè li presto solo a persone di cui mi fido e che posso incontrare spesso. Quando mi piace un libro, anzi, cerco sempre di spacciarlo a qualcuno di loro spudoratamente per poterlo commentare. Mi è capitato anche che alcuni dei miei libri non siano piaciuti e mi siano tornati subito indietro perchè troppo lenti *sigh* de gustibus...! Anche se ogni volta si sente il crack del mio cuoricino che si rompe T_T devo dire che fino ad ora ho più prestato che preso in prestito, ma le stesse persone si sono sempre dimostrate disponibili allo scrocco reciproco XD
    4 - io ricorro agli ebook quando non sono molto convinta di volerlo leggere (e se mi piace poi lo compro in 3D XD) o quando il libro non si trova più in cartaceo. Con una delle mie saghe preferite mi è capitato che proprio l'ultimo volume fosse introvabile. Immagina la tragedia XD per fortuna in ebook circola senza problemi e quindi mi sono dovuta accontentare. Devo dire che mi trovo bene, ma il libro "in carne ed ossa" ha sempre un quid in più.
    5. finalmente qualcuno che la pensa come me per gli spoiler! Io sono contraria solo agli spoiler della roba più sostanziosa, per il resto mi sta bene. Posso anche iniziare un libro o una serie sapendo già quale sarà il finale senza che la cosa mi pesi (se la serie merita ovviamente). Non sopporto quando alcune persone considerano spoiler qualsiasi cosa! Addirittura un mio amico mi cazziò perchè gli avevo detto una cosa di Harry Potter che lui sapeva già ma che si era scordato! E quindi gli avevo fatto spoiler! >___> Ma mi facci il piacere, su!

    6 - Qua la pinna dory! xD *batti cinque*

    8 - sono d'accordo sul non snobbare chi non legge, anche se ogni volta che qualcuno mi dice che non gli piace, la prima cosa che mi viene in mente è che ancora non ha trovato un libro adatto a lui/lei e quindi sono tentata di invogliarlo/a nella ricerca, ma penso sia inevitabile il cercare di coinvolgere qualcuno nei propri interessi, che siano la lettura o altro. ^^
    9- la doccia è un luogo di meditazione sacro. Non a caso tutti i saggi degli anime e dei film vanno a meditare sotto le cascate! XD quando mi impegno tanto per un post e poi non ricevo commenti ci resto sempre un po' male, perchè alla fine ci ho pur sempre impiegato del tempo, anche se mi sono divertita! Al momento i miei post più desertici sono le traduzioni di trinity blood che, paradossalmene, sono i post che mi prendono più tempo in fase di traduzione. Mi rendo conto però che è una cosa molto di nicchia e che io sono moolto irregolare, quindi amen ;_;
    10 - come penso saprai ormai io sono per le avventure e i fantasy :) ogni tanto mi concedo qualche shojo o BL, soprattutto quelli più brevi e comici^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. passami tutti i meme che vuoi quando vuoi! XD
      bene, sono contenta che abbiamo un'altra fan delle liste e della meditazione sotto la doccia! mi sento sempre meno folle! XD

      poi a dire il vero non mi è mai capitato di consigliare libri a chi non legge... è come se qualcuno mi parlasse per ora di scarpe sul tacco! e chissene? quindi di libri preferisco parlarne con chi comunque qualcosa legge! più che altro perché sono parecchio irritabile e permalosa XD

      Elimina
    2. i meme sono una droga!
      Di recente ho trovato questo tumblr qui in cui se si scava tra quelli inutili se ne trovano alcuni simpatici: http://30daychallengearchive.tumblr.com/
      Io di recente ne ho fatto uno sulle cover che trovi nel tag "meme" del mio blog ;)

      Le liste sono un must nella mia famiglia! Mi sa che per me è genetico XD se solo si potessero registrare subito le idee geniali che vengono sotto la doccia...!

      A me a volte sì e per di più con persone di cui non conoscevo bene i gusti, quindi la mia risposta è stata molto vaga XD

      Elimina
  4. Te lo fregherei al volo se non fosse che mi sento in colpa per aver già iniziato il meme 30 days (sempre di millefoglie) e non averlo finito <_<''

    Riguardo ai tuoi punti: condividiamo il sogno della mega libreria senza fine. E un giorni si avvererà. Sul serio.
    Riguardo a liste, prestiti e spoiler sono una via di mezzo: faccio liste mensili, presto e mi faccio prestare libri solo da persone di cui mi fido (ma non voglio scritte o pieghe né le faccio, mentre sono una grandissima appassionata di dediche personali quando il libro lo regali); anch'io sono della fazione "come", infatti quando la gente per commentare criticamente qualcosa dice "è banale" mi sembra sempre una cavolaia enorme perché quasi tutto è banale in sé, l'importante è COME avviene ed è descritto. Evito comunque gli spoiler il più possibile perché di per sé preferisco scoprire la storia piano piano con i personaggi, e soprattutto non sopporto la gente che parlando spoilera in continuazione e poi si offende se gli dici di piantarla (ho finito per discutere più di una volta per questo XD). Se una storia mi piace poi la continuo lo stesso, ma per l'appunto se posso voglio scoprire tutto nel corso della storia e non dalla bocca o il commento di qualcun altro a caso.

    Quanto a memoria sono abbastanza fortunata perché che non ricordi proprio niente a distanza di mesi/anni di libri e fumetti che mi piacevano è abbastanza raro, ma capisco bene che se si ha questo problema un blog del genere sia molto utile!

    Riguardo agli e-book, per me sono semplicemente un no. Capisco tutti i discorsi sulla comodità, e fintanto che semplicemente convivono con la carta non ho il minimo problema, visto che nessuno mi costringe a leggerli, ma libri e fumetti li leggo solo su carta, e voglio l'oggetto fisico. Leggo a schermo solo le fanfiction (e le mie preferite le stampo sempre). Aver pescato fan duri e puri degli ebook sul web che si atteggiavano a evolute creature (…) cercando di deridere chiunque non avesse le stesse idee sull'incredibilità del leggere via schermo non mi ha aiutato a sviluppare interesse al riguardo, ma non c'è problema: anche se questi poveri pezzenti non fossero esistiti non utilizzerei gli ereaders comunque ^^
    Per intenderci, in caso di emergenza mi limiterei a prendere e stampare qualsiasi cosa :D (e chiunque abbia frequentato un'università e preparato degli esami sa quanto sia semplice da fare)

    Riguardo al "dove", letto e (al secondo posto) divani e poltrone tutta la vita. In caso va bene qualsiasi altro posto, se quello che sto leggendo mi appassiona.

    Sono d'accordo anche sul fatto che non leggere non renda automaticamente degli idioti e superiore chi invece lo fa. Io non riesco a immaginare una vita senza, ma se una persona è intelligente e abituata a pensare, il fatto che abbia interessi diversi non significa certo che sia stupida e (lol) inferiore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio, cos'è il meme 30 days? lo voglio fare! XD
      tanto se non li completo prima non li pubblico X°D sono una paracula!

      eh... beh, tanto tantissimo amore per tutte queste cose che abbiamo in comune (canticchiando con la voce di silvestri lol), mi sento molto meno sola davvero! basta, andiamo a vivere in un mondo magico pieno di gattini, cagnolini, unicorni e fangirleggiamenti! e un sacco di fumetti e librerie infinite XD (scusate, è l'orario indegno, sono stanca e ho solo voglia di trovare 500 euro e farmi un mega ordine di manga scuoricinosi... magari anche il doppio... vado a nanna, è meglio. ma siete tutte le mie donne preferite! ♥)

      vedi? io leggo un sacco e non è che sia chissà quale genio XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...