venerdì 13 dicembre 2013

7 shakespeares 2


il secondo volume di 7 shakespeares mi è piaciuto da morire, mi ha catturata anche - forse - più del primo, e me lo sono letta tutto quanto di fila mentre ero in treno tornando dalla fumetteria.


*attenzione agli spoiler!*
subito dopo la distruzione di china town, che avevamo visto alla fine del volume precedente, lance vede cadere una goccia di luce dalla luna, una lacrima di selene. non sa bene come interpretare questo segno, ma si dirige subito del luogo che la goccia ha indicato. e lì trova una ragazza strana, dai lineamenti inconsueti e dai capelli nerissimi, svenuta e con i polsi legati. è li, ovviamente, la ragazza che i cinesi volevano sacrificare prima che la pioggia distruggesse la loro cittadina.
lance decide di tenere con se quella strana ragazza e per la prima volta conosciamo anche worth, il compagno d'affari di lance, che inizialmente appare come freddo e calcolatore, e mill, un uomo buffo, brutto e dolcissimo, un personaggio davvero adorabile che mi ha quasi fatto piangere mentre leggevo tanto è buono e tenero!
i tre decidono di prendersi cura di li, ma capiscono presto che la ragazza non capisce l'inglese. lance, che la associa alla lacrima di selene, vuole che lei rimanga con loro, perché vede in lei qualcosa di importante, mentre worth inizialmente vorrebbe liberarsene. ma quello che davvero sarà importante per li è mill, che con calma e pazienza le insegna a parlare l'inglese.
li impara in pochissimo tempo, così velocemente da suscitare lo stupore in lance e worth, ma quel che è più assurdo è che la ragazza sembra capace di esprimersi in modo meraviglioso, poetico, elegante, padroneggiando la lingua molto meglio della stragrande maggioranza degli inglesi. come ci riesce?
questo, nonostante sia l'aspetto che più affascina lance, che scrive sceneggiature per il teatro della chiesa, non è il solo "prodigio" che li riesce a compiere: è lei a scoprire che worth viene ingannato dall'uomo che gli fornisce lo zucchero per la sua attività di commerciante. ma come ci riesce, se non ha mai sentito parlare della vicenda? mentre lance e mill iniziano a sospettare che questo dono è stato fino ad adesso una sorta di maledizione per li, worth comincia pian piano ad ammorbidirsi, e insieme a lance regala a li moon, un cagnolino da poterci morire davanti per la tenerezza. li ha finalmente una vita tranquilla come mai le era successo: le sue capacità vengono finalmente apprezzate e non la rendono colpevole di qualche crimine, la gente che ha intorno, sopratutto mill, le vuole bene e la tratta con affetto e dolcezza, ha un compagno di giochi che sta sempre con lei e sopratutto ha l'ammirazione di lance, che la tratta come una vera lady, proprio lei che è sempre stata disprezzata e allontanata!, e che cerca il più possibile di leggere le composizioni che lei scrive, proponendole di tenere un diario.
li inizia così a scrivere dei brani bellissimi, in cui parla a moon delle cose più disparate a cui pensa durante la giornata, che sono delle vere e proprie poesie. quelle che plausibilmente ispireranno, o diventeranno, i sonetti per cui ancora oggi shakespeare è noto.
allora è li il vero autore celato dietro il nome del più grande drammaturgo e poeta della storia? o è l'unione tra i suoi scritti e quelli di lance? di certo, adesso sappiamo soltanto che lance non vuole accontentarsi di scrivere soltanto per il teatro della chiesa e li per lui è un ottimo modo di ottenere dei testi che possano portarlo a un livello molto più alto di quello per il quale scrive adesso.

cosa dire di questo manga in definitiva? che è davvero bellissimo. mi sta appassionando un sacco e non me lo sarei mai aspettata, tutto è assolutamente perfetto! la storia, i personaggi, l'atmosfera... come faccio ad aspettare fino a febbraio per leggere il resto?
bellissimo! se non l'avete ancora recuperato fatelo assolutamente!

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...