lunedì 2 luglio 2012

renbooks annuncia sorairo flutter

mentre le major (oddio, posso scriverlo anche se si tratta di editori di fumetti? boh, facciamo di sì) fanno a gara per accaparrarsi l'ultimo bestseller in fatto di manga e sparano tutto il pubblicabile dei soliti mangaka noti e stranoti (oh, nulla di male in tutto questo, sopratutto quando sono autori che a me piacciono), renbooks annuncia una miniserie di un artista esordiente, sorairo flutter di okura.
sulla pagina facebook l'editore ha lasciato qualche informazione interessante, ovvero: si tratta di una serie di tre numeri più un quarto che contiene le storie extra, uscirà in anteprima a lucca* e sarà disponibile on-line e in fumetteria da novembre. il formato sarà quello classico delle pubblicazioni manga, quindi un po' più piccino rispetto agli altri titoli renbooks (almeno di quelli che ho io...)
copincollo l'annuncio direttamente dal loro sito:
Ci piace lanciare nuovi autori ed in mezzo ai grandi nomi come Gengoroh Tagame, Kazuhide Ichikawa o Steve MacIsaac, abbiamo inserito esordienti italiani e stranieri, tra cui alcuni giapponesi. Chi ha visitato la mostra “Queer as comics” avrà notato le tavole di Yuji Kato e di Okura, due esordienti assoluti nel mondo del professionismo. E se di Yuji parlermo a tempo debito, in questa sede ci concentreremo su Okura. Classe 1985, Okura esordisce sul web e dopo qualche anno di attività tra le dojinshi e il web viene lanciato nel mondo del professionismo. Il suo esordio è con la serie web “Sorairo flutter” (Azzurro fluttuare), che porta avanti per ben 3 anni e che ha concluso da poco, cominciando subito dopo la serie a strisce “Tenchō to issho” (Insieme al capo), ancora una volta serializzata online. Le storie di Okura sono di una dolcezza infinita, piene di dolci abbracci e di sentimenti. In particolare “Sorairo” è una commedia sentimentale ambientata tra i banchi di scuola. Banchi di scuola tra i quali sbocciano amori omosessuali, incomprensioni e tanti equivoci di ogni tipo. Okura unisce la sensibilità tutta maschile dei bara manga ad un’estetica da shoujo manga e ci ha conquistato subito, quindi abbiamo deciso di portarlo in Italia senza nessun dubbio, sicuri che piacerà anche ai nostri lettori. Proporremo “Sorairo” in tankobon classici con il formato manga che tanto amate e si tratterà della prima serie “lunga” di Renbooks. Siamo sicuri che vi innamorerete di Noshiro, Sanada, Chiba e tutti gli orsettini protagonisti della serie, che viene pubblicata su carta per la prima volta nel mondo (non ne esiste una versione in volume neanche in Giappone), mentre “Tencho” sarà lanciato tra i nostri web comic gratuitamente e serializzato in contemporanea col Giappone.

perché spammo questo titolo? 1) perché mi sembra un fumetto dolcissimo e io sono una romantica inguaribile patita di storie d'amore, e lo sapete, 2) perché renbooks mi piace un sacco e mi piace un sacco sostenere nuovi autori quando meritano, economie permettendo, 3) perché adoro i ragazzi cicciottosi e i manga scarseggiano di questo tipo di personaggi, così mi rifaccio gli occhi.

vi posto pure il minitrailer che è di una carineria disarmante.


insomma, nel caso in cui vi foste persi l'annuncio, segnatevelo in agenda.



*se qualcuno di voi va a lucca ed è disposto a prendermi qualche anteprima carina da spedirmi, me lo dice? ovvio che vi passo i dindini sia per i fumetti che per le spedizioni.
astenersi perditempo.

10 commenti:

  1. Questo manga mi ha subito attratta.. non me lo farò sfuggire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti è di una pucciosità disarmante!

      dovrebbe essere disponibile da oggi sul sito di renbooks o renstudio un fumetto online gratuito dello stesso autore... magari poi vi do indicazioni più dettagliate, ma dovrebbero esserci già su facebook, nella loro pagina
      *il caldo mi scioglie il cervello*

      Elimina
  2. Il video è di una tenerezza incredibile *___*

    RispondiElimina
  3. Anche io l'ho messo subito in lista di acquisto ^_^. Le pubblicazioni della Renbooks mi piacciono moltissimo (sono riuscito a recuperare da poco tutti volumi pubblicati tranne Nakayoshi Wanko) e questo nuovo titolo mi sembra semplicemente adorabile. Amo le storie genuine e prive di preconcetti che si mostrano e si fanno leggere semplicemente per quello che presentano.

    Ps. Ma tesoro ci penso io a comprarti le tue copie no? sono tre anni che immancabilmente vado a Lucca con mia sorella e non penso che quest'anno sarà diverso. L'unica cosa e che spero di trovare i ragazzi della Renbooks e i loro volumi, l'anno scorso non ho avuto molta fortuna ho trovato solo Rika perché Baciando il cielo era finito ç_ç. Comunque tu fammi sapere quante copie vuoi e io te le recupero ^_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io vorrei un parere proprio su nakayoshi wanko, perché un po' mi ispira però, si sa, non sono una grandissima fan degli yaoi... quindi devo capirne un po' di più!
      questo qui invece mi ha ispirato subito, è proprio davvero adorabile ♥

      grazie per lucca *_* allora, di sorairo ovviamente una XD cioè, di tutto una copia per volume XD
      se poi riuscissi a farmi prendere anche end della canepa...
      in realtà non so ancora cosa uscirà, cosa devo prendere e tutto il resto, sono ferma a questi due titoli.
      se poi mi dici che ci pensi tu, non ci sono problemi, ci organizziamo poi via mail in modo che hai i miei dindi prima di andare lì! ^^ tanto c'è tempo!

      Elimina
  4. Nakayoshi Wanko non l'ho mai letto, nemmeno tramite scan però conosco lo stile dell'autrice tramite altre due sue opere (ebbene sì da quello che so io Mastumoto Inaki è una donna che pubblica manga per uomini omosessuali, ovvero bara manga). Nello stile classico dei bara le scene di sesso ci sono e anche leggermente spinte, in modo da uniformarsi al target a cui si rivolgono, ecco sicuramente non è come Baciando il cielo, coito e stimolazione sono mostrati apertamente e a volte compare anche qualche pratica con i sex toys o S&M. Quello che secondo me smorza un po' l'impatto di certe scene è lo stile grafico con cui raffigura i suoi personaggi al contrario di avere omoni in stile bear abbiamo uomini in stile ragazzo della porta accanto con tanto di espressioni imbarazzate e categorici blush. Senza contare che la maggior parte delle volte il maschio attivo è sempre quello più minuto. Il sentimento ovviamente non manca però va interpretato nella varie situazioni, non è come in Baciando il Cielo che viene mostrato quasi sempre puro e incondizionato.

    Ultimamente ho visto qualche sua doujinshi tratta da Berserk con coppia Gatsu e Griffit. Andrebbero viste solo per vedere la faccia di Gatsu che arrossisce per le avance di Griffit XD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lol, quelle saranno dissacranti, però mi incuriosisce abbastanza l'idea XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...