mercoledì 23 settembre 2015

commenti randomici a letture randomiche - parte VII

ritorna la rubrica più randomica della blogosfera!

dunque dunque... è finito a un passo da te, già da qualche tempo e... che dire? il mio spirito da fangirl ha gioito di ogni pagina di questa serie, il finale poi è stato davvero ipersoddisfacente. gli ultimi due volumi sono stati davvero bellissimi, se vi siete persi questa serie fatevi un regalo e recuperatela assolutamente. io sakisaka è - per quello che mi riguarda - il top delle storie d'amore adolescenziali, praticamente meglio di un manuale su come affrontare il primo amore e uscirne vivi nonostante tutto. inoltre è stata davvero una sorpresa leggere alla fine un capitolo speciale di strobe edge, ammetto che mi ha fatto venire le lacrime agli occhi! ahhh! beata gioventù!
inoltre la carissima sakisaka è al lavoro su un nuovo titolo omoi, omoware, furi, furare che ho avuto modo di leggere in scan (grazie ayumi!) e che promette davvero benissimo!
come fa questa donna a farmi appassionare così tanto alle vicende di ragazzini che hanno quasi la metà dei miei anni? boh, di certo è una delle migliori evasioni dal grigiore della vita reale che abbia mai sperimentato!
invece arrivare a te, con il numero 23, mi ha davvero annoiata tantissimo. la storia di yano e del suo fidanzato, del quale non ricordo il nome, è diventata davvero esasperante. insomma, ok, non era cosa che poteva funzionare. però che diamine, bisognava farci due volumi interi sopra? noooia... spero che si risollevi un po' nei prossimi volumi... e che non duri ancora altri dieci anni!
vero è che mi sono affezionata ai personaggi e tutto il resto, ma una serie così lunga, con uscite così dilazionate, non può permettersi tempi morti del genere!

cambiando completamente genere, se siete appassionati di storia delle religioni, vi consiglio un libro bellissimo di una studiosa che avevo già conosciuto con un altro titolo (colei che da la vita, anche questo consigliatissimo), ovvero oscure madri splendenti. parlando delle antiche religioni, appoggiandosi non solo su documentazioni letterarie e mitologiche, ma anche su studi di antropologhe famosissime come marja gimbutas, la percovich illustra come in un area tanto vasta da comprendere praticamente tutto il mondo, le credenze antiche si somiglino, rimandando a un'origine comune e di come i vecchi simboli legati a figure femminili e a culture matrilineari siano stati trasformati e invertiti per adattarsi alle nuove religioni patriarcali. argomento interessantissimo, affrontato in modo semplice, con uno stile diretto e incisivo, senza lungaggini noiose e senza però tralasciare nulla. interessante non solo dal punto di vista archeologico, antropologico, storico e mitologico, è un testo fondamentale secondo me per dare un qualche spiraglio alla possibilità di un ritorno alla spiritualità al femminile, più legata a un sentire istintivo che non a culti ormai svuotati del loro significato originario.

e in ultimo, tornando ad argomenti più leggeri, è uscito finalmente l'ultimo volume di topolino story, serie che nonostante tutto (31 uscite settimanali a 7 euro l'una non sono uno scherzo, sopratutto senza uno straccio di stipendio) sono riuscita a completare.
questa seconda parte (la prima, composta di 30 volumi, era uscita nel 2005 e raccoglie alcune storie pubblicate originariamente su topolino dal 1949 al 1978) si occupa delle storie di topolino del periodo che va dal 1979 al 2010, e personalmente l'ho apprezzata davvero molto di più rispetto alla prima. ci sono in questi volumi storie davvero bellissime, alcune che ricordavo dai tempi in cui leggevo topolino da bambina, altre che ho scoperto solo con questa ristampa, visto che per alcuni anni ho smesso di leggerlo, riprendendo negli ultimi tempi... posso dire che da quando la gestione è in mano a panini, mi sembra che il livello si sia alzato parecchio e ogni settimana topolino è tornato a essere la gioia che era taaanti anni fa!
e oltretutto devo dire che vado parecchio orgogliosa di questa collezione! però... grazie a dio è finita... il mio portafogli non avrebbe retto ancora a lungo!

15 commenti:

  1. Ao Haru Ride! Ho adorato i primi volumi e detestato quasi tutti gli altri grazie all'entrata in scena di Narumi/rimbecillimento di Ko -.- alla fine della storia posso dire che il mio personaggio preferito è Kikuchi, mi faceva pena, poveraccio. Senza speranza fin dall'inizio :')
    Prego per Omoi ;) è troppo carino! Per adesso è davvero adorabile, speriamo bene **

    Arrivare a Te non lo seguo, ma probabilmente lo recuperò tutto quando si conclude, così evito di aspettare trent'anni tra un volumetto e l'altro, fatto che secondo me danneggia spesso storie come questa :/

    Oscure madri splendenti sembra interessantissimo! Lo metto in wishlist ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, mi ricordo della tua antipatia per narumi! però poi nel complesso la vicenda va come deve andare! mentre a me stava antipatico kikuchi, mi è parso come se volesse fare apposta la parte della vittima...
      in ogni caso, ho adorato questa serie e sono d'accordissimo su omoi! è davvero carinissimo!

      oddio, non riesco a leggere una frase in cui ci sono contemporaneamente arrivare a te e si conclude XD mi sa di storia infinita! XD

      Elimina
    2. Ma più che Narumi è Ko quello che da un certo punto in poi avrei voluto uccidere molto brutalmente xD anche perché ero certa sarebbe andata a finire come tutte ci aspettavamo (e volevamo!) fin dall'inizio, accidenti a lui >-<

      Arrivare a Te non finirà mai, rassegnamoci :(

      Elimina
    3. in effetti tutti e due sono stati odiosi! però meno male che alla fine si è risolto tutto! ^^

      sai che a dire il vero non mi preoccupa tanto che arrivare a te continui? per come è strutturato potrebbe davvero durare decenni, seguendo la storia di sawako fino a che non diventa nonna... e a me continuerebbe a piacere XD

      Elimina
    4. In realtà manco a me ahahahhaha il primo volume lo trovai molto piacevole e se tutta la serie è così (o addirittura migliora) anche io sono contenta **
      I personaggi pure ricordo mi fecero un'ottima impressione, anche graficamente x'D **

      Elimina
    5. beh sì, diciamo che l'andazzo è più o meno sempre quello. è un manga dolcissimo, tenero, innocente direi quasi... succede poco, per lo più è tutto un casino emozionale.
      insomma, adolescenza distillata e impastata col miele XD

      Elimina
  2. Come non darti ragione su Ao Haru Ride? Anche a me son piaciuti tantissimo gli ultimi due volumi (e l'ultima copertina? Vogliamo parlarne?) *___*
    Arrivare a te credo che lo rileggerò tutto da capo quando avrò tempo e voglia, altrimenti mi perdo dovendo aspettare tutto 'sto tempo tra un volume e l'altro (effettivamente gli ultimi li ho solo sfogliati). Nei giorni scorsi ho letto Crazy for you della Shiina, ma devo ammettere che non mi è piaciuto granché...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ancora al ripassone non ci penso, la storia è così semplice che persino io riesco a ricordarla! crazy for you a me non ispirò, ho solo il primo volume, scialbino...
      (le cover di aoharaido! sigh *v*)

      comunque spero esca presto qualche altro titolo su cui fangirlare, aoharaido mi manca già ;_;

      Elimina
    2. A chi lo dici! :D
      Mi sta piacendo molto "Una stella cadente in pieno giorno" (sicuramente l'avevo già detto altrove), nonostante non vada a finire come speravo... È comunque delizioso! *__*

      p.s. Crazy for you è proprio scialbino, definizione azzeccata (spero di riuscire a venderlo!)

      Elimina
    3. Una stella cadente in pieno giorno *---*
      Mi piace proprio tanto quel manga! Una storia semplice, ma raccontata in maniera fresca, scorrevole, anche matura se vogliamo e non così scontata come potrebbe apparire nei primi volumi :) e i disegni ** sono indietro di qualche numero, ma non vedo l'ora di leggere il finale!

      Elimina
    4. ok, messaggio afferrato. dopo natale provo a cercarlo usato... mi avete fatto il lavaggio del cervello con sto coso XD

      Elimina
    5. Brava ** spero solo che la Flash annunci qualche altro bel manga shoujo a Lucca i.i soprattutto considerando che sia Orange sia Stella cadente sono in dirittura di arrivo :(

      Elimina
    6. a dire il vero non ricordo grandissimi annunci flashbook a lucca negli ultimi tempi... o sì? in ogni caso, io a pelle non mi aspetto molto. vorrei tanto qualche altro titolo di maki usami, c'è una miniserie in due volumi in cui spero ad ogni anno (e non mi ricordo mai il titolo), ma mi piacerebbe ancora di più se passasse in mano a planet o starcomics, sopratutto per i prezzi e per non dovermi sbattermi ad arrivare in fumetteria ogni volta e poter recuperare tutto in edicola...

      Elimina
  3. L'ho detto e lo ripeto: prima o poi Arrivare a te diventerà un hentai. Me lo sento!
    Dato che Ao haru ride non è venuto fuori troppo lungo, magari lo scrocco alla sorella. Avevo iniziato l'anime ma non mi era piaciuto...mi dicono però che il manga sia più carino. Strobe Edge poi mi era piaciuto abbastanza, nonostante io non sia particolarmente attirata dagli shojo scolastici. Sarà perchè tifo sempre per il personaggio sbagliato? XD In Strobe Edge fangirleggiavo per il capo della tifoseria...e ho detto tutto! LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scroccalo ao haru ride che merita davvero! (e poi dalla sorella è gratis XD)
      io l'anime non l'ho visto... sono secoli che non vedo una serie, mlp a parte, da quando è morto il pc (a maggio!) poi va ancora peggio (un po' perché mi scoccia scaricare roba con quello che mi presta ale, un po' perché con il mio piccino non riesco a vedere nulla...) ho una serie che ho scaricato e non ho visto (si chiama your lie in april, non so se la conosci) e poi boh... vorrei cercare altro!

      arrivare a te hentai sarebbe veramente traumatico XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...