venerdì 28 agosto 2015

quando c'era marnie

anche quest'anno abbiamo approfittato dei miseri tre giorni di programmazione (beh, mica poi tanto miseri, considerando quanta poca gente c'era in sala mi sa che avanzano pure...) per vedere l'ultimo film dello studio ghibli, quando c'era marnie.


personalmente avevo - non so esattamente grazie a cosa - altissime aspettative su questo film, aspettative che nel corso della visione andavano crescendo e che alla fine sono crollate quando ci si è avvicinati al finale.

la storia parte da un presupposto abbastanza semplice: la protagonista, anna, è una ragazzina timida e insicura, incapace di instaurare rapporti d'amicizia con i suoi coetanei, appassionata di disegno, orfana, adottata, priva di un briciolo d'autostima e - perché non ci facciamo mancare nulla - malata d'asma. per cercare di alleviare un po' il suo problema, la zietta - ovvero la madre adottiva - la manda a trascorrere le vacanze estive in campagna, a casa di alcuni parenti che vivono ormai senza figli.

nella bucolica campagna giapponese, le cose per anna sembra non cambino poi molto. sempre chiusa, evita di incrociare lo sguardo degli altri, passa il tempo a disegnare e a girovagare da sola.
si ritrova così a scoprire una villa costruita proprio davanti a un immenso acquitrino, una lussuosa abitazione che si dice sia abbandonata da anni.

incuriosita dalla villa, che a volte le appare abitata e illuminata, anna continua a cercare di scoprirne il mistero, ed è così che incontra marnie, una ragazza della sua età con la quale stringe un fortissimo legame di amicizia.


da questo momento la storia prende una piega via via sempre più avvincente, in un continuo intrecciarsi di sogno e realtà che rendono la figura di marnie ancora più misteriosa: chi è veramente? e perché è così legata ad anna?

ora non voglio aggiungere altro circa la storia, vero è che ormai la programmazione al cinema è finita, ma magari qualcuno vuole vederlo in dvd, e non mi pare il caso di svelare nulla, visto che almeno io non avevo assolutamente immaginato che sarebbe andata a finire così.

però devo ammettere che durante tutta la seconda parte del film, il mio cervellino correva come un pazzo dietro un sacco di plausibili trame: reincarnazione, sogno, realtà parallele, animismo... ma assolutamente mai avrei immaginato quello che poi davvero è, e che un pochinino mi ha lasciata tipo... così: °_° (scusate la faccina, ma non so spiegarvelo a parole).
non è stata proprio delusione, solo che, dopo tutto quel crescendo di emozioni e mezze intuizioni, mi aspettavo qualcosa che mi facesse urlare ommadonnacheflash e invece niente.

alla fine direi che è un film molto carino. e niente di più.
personalmente ho trovato mooolto più apprezzabile la collina dei papaveri o la principessa splendente.

10 commenti:

  1. Ho letto prima il libro e poi visto il film, ma non mi hanno entusiasmato. Come dici tu carino, ma niente di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io il libro non l'ho letto, ma non è che a dire il vero mi ispiri più di tanto, sopratutto adesso che non avrei più nemmeno l'effetto sorpresa alla fine!

      Elimina
  2. ç_ç ah, peccato, io ero tanto curiosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se riesci a vederlo senza spendere i 10 euro del biglietto, guardalo. non è imperdibile, però è carino!

      Elimina
  3. Io purtroppo non sono riuscita a recuperarlo al cinema (queste programmazioni me le sto perdendo tutte...uffa!). Di sicuro lo recupereró in qualche modo, ma non ho grandissime aspettative...dal trailer non mi aspettavo grandi cose, soprattutto perché mi semvrava anche un ciccino noiosetto. Mi manca anche la principessa splendente ...T.T quanta roba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la principessa splendente a me è piaciuto molto di più! devo vedere ancora si alza il vento...

      cmq noioso non lo è, attenzione! anzi, ti tiene parecchio sulle spine per tutto il tempo!

      Elimina
  4. Anche io sono rimasta un po' così ma per il motivo contrario: ho capito tutto immediatamente e quindi non mi sono nè incuriosita nè commossa perchè era esattamente come la mia mente aveva già immaginato.. :s
    Anche io l'ho trovato carino ma niente di più.. non mi ha emozionata e non mi ha fatta sognare.. :s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. °_° come diamine avevi fatto a capirlo subito? hai poteri paranormali XD

      Elimina
  5. Grazie per il tuo parere. Questo me lo sono perso, lo vedrò quando uscirà in dvd, odio questa cosa che li tengono solo tre giorni -_-
    La principessa splendente è stato splendido^^ E la collina dei papaveri è tra i miei preferiti, ogni volta che lo guardo poi non smetto più di cantare la canzoncina XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una paranoia questa dei tre giorni, è vero. però c'è anche da dire che almeno qui non c'era esattamente la ressa per entrare... diciamo pure che al massimo c'erano 15 persone in sala. è un po' inutile tenere tanto un film che guarda poca gente. quello che mi fa più arrabbiare è che essendo considerato evento speciale costa un botto e ti puoi scordare qualsiasi promozione o sconto... tanto vale recuperare il dvd!

      la collina dei papaveri è stato adorabile, spero di poter recuperare il manga - l'ho trovato in francese! - prima possibile ^^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...