martedì 12 novembre 2013

unico

ok, lo ammetto. ho comprato unico e l'ho lasciato ad aspettare per mesi perché avevo il terrore di non riuscire a capire tutto. più che altro avevo il terrore che il mio inglese potesse essere peggio di quello che credevo e non volevo rendermene conto. poi un paio di giorni fa mi sono detta che era il momento di fare il test e me lo sono sciroppata tutto. so che non vi frega, ma il mio inglese non è affatto peggio di quello che credevo. e unico è un manga bellissimo e tristissimo. molto molto mooolto triste. siete avvisati.

*attenzione agli spoiler!* la dea venere è furiosa per via delle donne mortali che si credono superiori a lei in bellezza, prima tra tutte la bellissima psiche, la più giovane delle principesse figlie del re narnassis, la ragazza più corteggiata, più bella, più amata del mondo. gli uomini, tutti desiderosi di poterla guardare anche soltanto per un secondo, hanno dimenticato la dea e persino il suo tempio ormai sta andando in sfacelo.
così venere decide di mandare cupido, il dio dell'amore suo figlio, da psiche per farla colpire da una sua freccia e farla innamorare dell'uomo più brutto e orribile del mondo.
proprio nel momento in cui scossa la freccia però cupido viene colpito da un piccolo unicorno azzurro e così finisce per colpire psiche e se stesso, innamorandosi di lei mentre lei, che non può vederlo, si innamora di qualcuno che... non sa chi sia!
fallito il suo piano, venere decide di rendere psiche infelice facendo rapire proprio quel piccolo unicorno: gli unicorni infatti hanno il potere di donare felicità e di esaudire qualsiasi desiderio delle persone che li amano incondizionatamente. senza unico, questo è il nome della piccola creatura, psiche si troverà sola e triste, e avrà perso l'unico amico che le vuole bene per la sua bontà d'animo e non solo per il suo aspetto.
così, durante una vera e propria gara di bellezza tra animali da compagnia, psiche viene convinta dalle sorelle a mostrare a tutti unico e la dea ne approfitta per farlo rapire. ordina al vento dell'ovest di portare il piccolo unicorno lontano, nel tempo e nello spazio, e gli fa perdere ogni ricordo legato alla sua vita precedente.


da questo momento inizia il lungo peregrinare di unico, vittima innocente dei capricci di una divinità egoista e crudele, trasportato più e più volte in luoghi diversi e in ere diverse, ogni volta abbandonato a se stesso e senza nessuno ricordo di cosa gli era successo in precedenza.

le avventure di unico si svolgono in ambientazioni diversissime tra loro: nel far west dove indiani e bianchi lottano per il territorio e l'oro, due bambini diventano amici e si innamorano grazie alla magia di unico che li fa diventare adulti, nonostante appartengano ai due diversi popoli; nella russa imperiale, dove una ragazzina è costretta a rubare e uccidere per vivere e si ritrova a conoscere e innamorarsi del bel capitano della polizia; in un bosco fatato dove incontra i personaggi di sogno di una notte di mezza estate di shakespeare, oppure in un paese triste e senza cielo, dove una macchina terribile si è innamorata di una fanciulla e tutti stanno morendo per colpa dell'inquinamento.
il vento dell'ovest, incapace di disobbedire a venere, prova però pietà per il povero unicorno, sempre costretto a viaggiare e ad abbandonare i luoghi dove finalmente ha trovato, ogni volta, qualcuno di buon cuore che lo ama e che lui desidera rendere felice. così alcune volte concede a unico di rimanere qualche tempo in più nel posto dove si trova, e in uno dei viaggi gli concede di tornare dalla sua famiglia di origine.
venere insiste fino alla fine nella sua feroce intenzione di far soffrire il povero unicorno, e ogni volta fa viaggiare unico, mandandolo persino nel luogo più isolato e disabitato della terra, dove unico incontra un dispettoso e capriccioso piccolo demone della solitudine. quando riesce finalmente a diventare suo amico, lo spirito del vento dell'ovest, zefiro, torna da lui, dicendogli che la dea si è pentita di averlo fatto trascinare in quel posto desolato, e che è arrivato il momento di andare in un altro mondo. di quale si tratti però, non lo sapremo mai.
credetemi, è davvero davvero davvero triste.

ma più che il viaggio, il tema principale delle storie è quello dell'amore: l'amore che da gioia, felicità, che completa le persone, che fa avverare i più bei desideri, ma anche quello che porta al pericolo e forse anche alla morte. l'amore, nei personaggi che unico incontra nelle sue avventure, è qualcosa di fortissimo, che trascende ogni cosa, che non ha paura di niente. unico riesce sempre in qualche modo a portare felicità ai due amanti che hanno creduto in lui ed è spesso il motore primo del loro innamoramento.
una piccola dolce creatura che porta la gioia e l'amore ma che non può lui stesso essere amato da nessuno.
dite lo che non è tristissimo!

i disegni sono stupendi, eleganti anche se decisamente rivolti a un pubblico infantile, unico e gli altri animali sono tenerissimi, sopratutto chow la gattina è l'apoteosi del kawaii. poi tutte le tavole sono a colori, resi veramente benissimo. una gioia per gli occhi.
oltretutto è un manga per bambini, quindi il linguaggio è molto semplice e non serve essere dei geni in inglese per poter capire la storia (credo che lo stesso discorso valga anche per l'edizione francese), quindi se magari avete qualche dubbio perché non è in italiano, beh, fregatevene!

vi posto le foto che forse avevo pubblicato qualche tempo fa, quando mi arrivò il volume a casa.


l'edizione che ho io è quella in inglese pubblicata da akadot/digital manga, come si intuisce dalle foto è un'edizione un po' diversa dal solito formato. 400 pagine tutte a colori in un formato piccolino e carinissimo (14,7 x 18,4 cm). secondo me è assolutamente adorabile, anche come oggetto (ok, lo so che quello che conta è il contenuto, ma quando il contenitore è così ben fatto, merita ancora di più!).
esiste anche un'edizione francese in due volumi, molto meno carina (e credo proprio che sia tutto in bianco e nero) ma più economica. in italia manco a parlarne.
se volete comprare unico passate dai link qui o da quello di bookdepository che trovate in fondo al blog (grazie )

      

18 commenti:

  1. Ma io dico di Tezuka in Italia hanno portato praticamente tutto ma snobbano lavori come "Unico", che tristezza! Fosse un autore che non viene preso in considerazione è un conto,ma praticamente hanno pubblicato quasi tutti i suoi manga...=_=

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà perché poi, boh! forse unico è un manga troppo per bambini, forse i fan di tezuka chiedono altro...
      non so che dirti, ma personalmente poco mi importa di cosa vogliono fare gli editori italiani quando ci sono in giro belle edizioni come questa! l'avesse pubblicato in italia un bel volume a colori come quello lì, dubito ce la saremmo cavata con una ventina d'euro!

      Elimina
  2. Che belloooo.. dalla copertina non l'avrei mai pensato così struggente.. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. neanche io! è davvero bellissimo ma tanto triste ;_; però è bellissimo XD

      Elimina
  3. Questa cover così pucciosa mi sta urlando "COMPRAMI!!!" *w* se la storia è anche così bella poi... Spero lo pubblichino! Ma tanto, se è arrivato persino Children of the Sea arriverà pure questo ù.ù ne sono convinta! Tra l'altro non ho ancora letto nulla di Tezuka e vorrei cominciare a farlo ** voglio vedere se la sua famam di Dio dei manga è meritata >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non sono una fan di tezuka, ma alcuni suoi manga mi sono piaciuti, unico sopratutto! mi auguro che lo pubblichino in italiano allora, però dai una possibilità anche alle edizioni estere, sopratutto se qui arriva in bianco e nero, quest'edizione è bellissima!

      Elimina
  4. Bellissimo e tristissimo. Non a caso Unico è il mio personaggio Tezukiano preferito (ho peluche, portachiavi, gashapon, gomme da cancellare...Insomma, un sacco di cosine tanto lo amo!).

    Io ho l'edizione francese in bianco e nero, e nonostante il mio francese arrugginito l'ho letto senza troppe difficoltà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì mi ricordo *_* anche io voglio il pupazzino! >_< mi piace un sacco unico!

      quando ti avanzano una ventina di euro prendi anche questo, non può mancare in quella collezione è veramente stupendo *_*

      Elimina
  5. Già il tuo riassunto mi ha intristita ç___ç troppo carino questo unicorno! <3 spero di poter recuperare questo volume prima o poi...e il fatto che ci sia di mezzo la mitologia greca mi intrippa ancora di più!
    Magari un giorno ci degneranno di pubblicarlo in Italia. Qualche casa editrice si vuole aprire alle serie per "bambini"? *v*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, considerando chi' sweet home, direi che qualche possibilità c'è... però boh! incrocio le dita! ma poi tu che studi lingue non hai nessuna scusa per aspettare la versione italiana XD

      Elimina
    2. ahah no infatti :P
      solo che se ci devo spendere un botto a questo punto preferisco anche che sia tradotta ahah XD
      A parte lo scherzo, l'unico mio problema è che non riesco ancora a farmi coinvolgere troppo dagli acquisti online, ci penso su mille e mille volte e spesso non concludo mai perchè sono abbastanza diffidente >_<

      Elimina
    3. ah beh, per questo puoi essere più che tranquilla, sia amazon che bookdepository sono siti più che affidabili ^^ e te lo dice una che compra quasi sempre tutto online!

      Elimina
    4. Ah ottimo *v* allora saprò dove cercare in caso ;D

      Elimina
    5. sì sì, vai proprio tranquilla!

      Elimina
  6. Che storia splendida! Solo leggendo il tuo post mi è venuto un affetto per quel povero piccolo unicorno che lo abbraccerei e me lo porterei a casa! Tutto quello che gli succede è di una tristezza assurda, perché ci si accanisce su una creaturina tanto dolce e indifesa, che si affeziona a tutti ed è separato da tutti... veramente è una storia terribile! Se non posso adottare il cucciolo, di sicuro adotterò il manga però, deve stare al sicuro nella mia casa accogliente! I manga di Tezuka sono talmente tanti che si rischia sempre di perdersene qualcuno, a stavolta mi era sfuggito questo gioiellino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credimi, merita davvero tanto! è una storia triste che però ti lascia quel non so che di bontà e felicità che unico riesce a dare anche attraverso la lettura. secondo me ti piace un casino ♥

      Elimina
  7. Dato che un salto nei prossimi giorni su Bookdepository lo devo fare, mi sa che aggiungerò pure Unico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottimo! se compri su bookdepository passa dal bannerino in fondo al blog ^^" mi faresti un grandissimo piacere!

      e poi fammi sapere come ti sembra unico ♥

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...