venerdì 31 maggio 2013

dell'oscenità editoriale e della mistificazione dei classici attraverso la denigrazione dell'importanza dell'aspetto grafico ed estetico nella presentazione al lettore, ovvero: ma che copertine di merda sono queste?

attenzione! state per imbattervi in un post semiserio, scritto con estrema cazzonaggine su un argomento di enorme gravità. gli under 16 sono invitati a bere una camomilla prima di cominciare la lettura, e di rimanere seduti con le cinture allacciate fino a che l'apposito segnale verrà spento. grazie.


anche voi vi divertite a guardare in edicola le copertine degli harmony e sganasciarvi dalle risate per via di tutti quegli steroidi photoshoppati male?


passate inorriditi davanti agli young adult con le loro cover metallico-madreperlato-glitterato con la solita foto editata con picnic da un quindicenne con scarso gusto estetico? (mi dispiace che non si capisca al pc, ma il titolo promessi vampiri è tutto glitter! non scherzo! ho dovuto bere due caffè ristretti amari per riprendermi dallo shock!)


tranquilli ragazzi! il mondo dell'editoria ha capito qual'è il gusto delle nuove generazioni in fatto estetico, sa come strizzare l'occhio al lettore proponendo anche i classici in versioni più accattivanti anche per i lettori più giovani. prima giunti, con sawyer nudo sulla cover di cuore di tenebra, adesso abbiamo una specie di hooligan a dieta spalmato in copertina su 1984, grazie alla nuova linea grafica dei classici mondadori.
non so, c'è qualcuno che ha pensato di ripubblicare romeo e giulietta con dei bei braccialetti di gomma fluo in allegato?


cosa sta succedendo esattamente? quando è stato il momento in cui la gente che prima si vergognava delle foto grottesche dei romanzetti rosa da due soldi adesso comprerebbe orwell per il ragazzo con gli occhi da tossicodipendente in copertina? cosa è cambiato nella mente degli editori, che hanno mandato a fanculo i grafici bravi e li hanno sostituiti con gente che fa foto da avatar di facebook e la ritocca con photoshop senza nessuna decenza?

la copertina non è certo tutto in un libro, per carità, ma non prendiamoci per il culo. è la prima cosa che attrae il lettore. poi il titolo e il nome dell'autore, ma prima c'è l'immagine.
personalmente odio i libri con ritratti fotografici in copertina. mi fa molto romanzetto da due soldi, bassa qualità, poco impegno da parte dell'editore eccetera. mi fa sembrare un libro stupido.
poi ci sono fotografie che non possono neanche definirsi tali. chi è la bestia che ha scontornato i capelli di sawyer così male? dico, si vede il bordino bianco con l'immagine piccola e sto pure senza occhiali!

non si possono non considerare i libri come prodotti, e come ogni prodotto il packaging ha la sua importanza. proprio per questo non capisco come si fa ad eliminare la figura di un grafico professionista per tirare fuori queste cose.
a me piacciono le copertine leggere, accattivanti, simpatiche eccetera. ma buon dio, un po' di qualità! un po' di buon gusto! un briciolo di coerenza tra quello che c'è in copertina e quello che c'è dietro!
a me va benissimo la foto del rossetto per un romanzo di chick-lit, ci sta tutto, è coerente, è accattivante, fa perfettamente intuire a chi il libro è destinato e che tipo di libro è. direi che mi sta pure simpatico se poi il rossetto in questione è fotografato per bene e la copertina è strutturata come una copertina e non come il biglietto da visita dell'elettricista che ha appena scoperto di avere paint sul pc.
secondo quale roba un tizio con il nastro adesivo da elettricista appiccicato sulla spalla e la matita bianca negli occhi dovrebbe introdurmi alle atmosfere claustrofobile e ansiogene di 1984? al massimo mi fa pensare a un semiporno (il gesto della mano è mimetico? nel senso letterale di mimesi, eh... oppure vuole una lampadina tascabile?)
che stracazzo ci fa sawyer con un bastone di scopa (???) in mano in un libro di conrad, qualcuno ha spostato di nuovo l'isola?

ma sopratutto di chi è la colpa di tutto questo? io non lo so.
sono cosciente di un completo e totale scivolare sempre di più nella melma della faciloneria e del cattivo gusto, del tentativo di frullare tutto insieme, accorpando cose diverse giusto perché vi è una qualche somiglianza fattuale tra le forme, senza cura alcuna della sostanza. ma perché un editore deve scendere così tanto a compromessi? perché la cultura deve essere forzatamente di tutti, anche con l'inganno (perché è ingannevole questa roba! cuore di tenebra non è un racconto su un bullo dall'animo sensibile! delitto e castigo non parla di esperienze sadomaso!) e non può semplicemente essere a disposizione di tutti? perché state cercando di rendere moderno - nel senso peggiore del termine, ovvero il più possibilmente accostabile alla spazzatura stampata che va di moda oggi - un classico? un classico, diceva qualcuno, è un libro che non ha ancora finito di dire quello che ha da dire (cito a memoria), non un libro che prende per il culo la gente!
io sono arrabbiatissima per queste copertine. non le trovo corrette per chi non sa cosa sta comprando e non le trovo corrette per chi sa cosa sta comprando. è come mettere il detersivo nelle scatolette del tonno. non è che vi giustificate scrivendo sotto in piccolo che fa la schiuma.

ma adesso, sbranatemi pure, mi faccio una domanda. ci avete fatto caso che una grandissima percentuale dei blog letterari italiani pullula di young adult e urban fantasy e i post più letti e interessanti sono solitamente sulle cover dei libri, dove vince quella in cui è stato fatto l'uso più impietoso ed efferato dei pennelli effetto lace di photoshop? com'è che i ragazzi oggi leggono quelle cagate e se ne fregano del resto? angeli, lupi mannari e tutto il resto sì e un bell'on the road no? i libri di formazione adolescenziale di moccia sì e jack frusciante no?
ma dove cazzo sta finendo l'adolescenza di questi poverini? no, seriamente, vi faccio una lista prima o poi. i libri da leggere a sedici anni c'erano prima che qualcuno coniasse il termine young adult, ed erano meglio, ve l'assicuro. la trasgressione c'era prima delle cinquanta sfumature, ed era roba che trasgrediva seriamente, non che imporporava le gote alle casalinghe per bene.
ragazzi, io vi voglio bene, davvero, leggere è una bella cosa, ma potete farlo anche se non ci sta un uomo seminudo in copertina o una ragazzina con le iridi colorate di indaco e le stelline sulle guance. ve lo assicuro. le storie si possono scrivere anche se non ci sono ragazzine che trombano vampiri o altri semiumani. ci sono riusciti un sacco di volte, dico sul serio.
i classici sono classici, e ci piacerebbe tanto restassero tali. non bimbominkiate che devono trarre in inganno povere quindicenni desiderose di ormone a briglia sciolta che devono poi leggere mezzo libro prima di capire che il grande fratello non è quello della marcuzzi.
abbiate pietà di noi. non distruggete ogni cosa gettandolo in pasto al dio del trash. almeno in libreria, che si riesca a salvare un briciolo di buon gusto. ho un'etica, non posso comprare un libro con un attore a panza all'aria che fa il sexy sulla cover. il karma mi punirebbe. di sawyer preferirei il poster in camera se avessi 12 anni in meno e i brufoli sul mento. voi ve lo immaginate che mentre marlow risale il fiume, stanno lì a chiedersi quando appare kate?
quale orrore.

prendete spunto da adelphi. un colore di fondo. una cornicetta. numero della collana. nome dell'autore. titolo. logo dell'editore. amen. non serve il resto. il superfluo è inutile, il classico è, per sua definizione, perfetto, e nella perfezione non c'è nulla di superfluo. i greci adesso se la passano male, ma prima qualcosa ce l'hanno insegnata di buono, credetemi. la sezione aurea funziona anche senza l'effetto argento-arcobaleno sopra.
l'effetto foil lo possiamo riservare alle carte di magic?
ci rendiamo conto del percorso che è stato fatto per arrivare a questo? i classici di oggi si rifanno ai young adult di pochi anni fa. che a loro volta prendono spunto dagli harmony da due soldi delle edicole. che indovinate a cosa mi fanno pensare?


esatto.

vogliamo davvero continuare ad associare shakespeare ai fotoromazi di 50 anni fa? per far diffondere i fiori del male, dobbiamo far credere che si tratta di un racconto semierotico da spiaggia?
possiamo tornare alla decenza? grazie.

ora rifacciamoci gli occhi.
questa è una delle copertine più belle, coerenti, semplici, dense di significato che esistano. è famosissima, ma a quanto pare ci sono lezioni che non sono servite a nulla se il risultato è questo. per favore, tenete conto di questo e risparmiatevi certe robe per le edicole e la sezione sono giovane e non ancora perseguibile a norma di legge delle librerie.

38 commenti:

  1. Ogni tanto c'è bisogno di post come questo, che non se ne può più di gente che plaude alla copertina più sbrilluccicosa (e più imbarazzante, aggiungo io).
    Non so cos'altro dire, perciò mi limiterò a condividere il tuo articolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! beh, spero che almeno, tra i nervi che si devono fare per queste copertine che giustamente definisci imbarazzanti, sia riuscita a farvi fare due risate ^^

      Elimina
  2. Purtroppo ti sei risposta da sola :(
    Mi sa tanto che i romanzi young adult vendono e così gli editori pensano di spacciare i classici per letture da ombrellone O_O
    Io cmq leggo anche i romance da edicola (e non li reputo nemmeno da due soldi, anzi spesso sono meglio di romanzi ultra pubblicizzati) e mi spiace per le copertine un po' svilenti. Tempo fa con altre lettrici ci siamo fatte sentire, le copertine sono state "corrette" ma hanno venduto meno.
    Quindi evidentemente non è solo colpa degli editori, ma anche dei lettori ;_;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me i libri da edicola non dispiacciono, neanche quelli da supermercato. però credo che non si possa presentare allo stesso modo un romance e cuore di tenebra. sarebbe come prendere un horror e metterci la copertina in stile kinsella.
      niente contro le copertine sbrilluccicose o con chili di testosterone stampato sopra, quando però si confanno a quello che c'è dentro il libro. in caso contrario no.
      l'elettricista tossicodipendente con 1984 non capisco proprio cosa c'entri...

      sicuramente la colpa è dei lettori, ma tieni sempre in conto che stiamo parlando dei lettori cresciuti con questo genere di libri: copertine fighe, il resto ci pensiamo dopo.
      te l'ho detto, in molto blog ho trovato intere rubriche dedicate alle copertine, più di quelle dedicate alle recensioni.
      ma a questo punto, sono i lettori che vogliono i glitter, o gli editori che li hanno fatti crescere a suon di glitter e altre amenità e che gli hanno insegnato che tutto il resto è noia?

      Elimina
    2. A me non piacciono nemmeno le cover dei romance da edicola, tolgono dignità a romanzi scritti bene, non per niente le collane americane analoghe (tipo Avon) prediligono altro (tipo paesaggi) e non pose in stile "mo' si tromba!".
      Per quanto riguarda le rubriche sulle cover è vero, ce ne sono tante e nonostante una bella copertina piaccia a tutti per me dev'essere lo specchio di un bel libro. Quindi me ne frego il giusto della confezione se poi la sostanza lascia a desiderare. Viceversa mi dispiace quando libri bellissimi hanno edizioni penose, ma questa è un'altra storia... *non è mai contenta insomma*
      ;P

      Elimina
    3. a me non è mai venuto nemmeno il dubbio che dietro le copertine del mo' si tromba ci possa essere qualcosa di valido.
      e in ogni caso non sei la sola che vorrebbe delle belle edizioni per i libri che meritano, magari semplicemente qualcosa che abbia buon gusto, senza troppi effetti strani.

      personalmente credo che più una copertina è semplice e più è d'impatto.

      Elimina
    4. "a me non è mai venuto nemmeno il dubbio che dietro le copertine del mo' si tromba ci possa essere qualcosa di valido."
      Vedi? E invece c'è ;_;

      Sono d'accordo, la semplicità vince sempre!

      Elimina
    5. dimmi tutto quello che merita di essere letto dietro le copertine sconce! magari poi gli faccio una sovracoperta più decente per nascondere l'orrore XD (sfruttiamola una po' questa laurea da grafica, su su! XD)

      Elimina
    6. Pure io ci faccio le sovracopertine ** Grandeee!!! xD
      Cmq tanto per far dei nomi, e per stare in tema di commedie romanticose e frizzanti, prova a leggere qualcosa di Julia Quinn (tipo Io ti Avrò o Il Visconte che mi Amava) o della Medeiros (Un Bacio per Ricordare) per me ti metterai a graficare qualche sovracopertina prima del previsto (che gentilmente condividerai, vero?!)
      Se invece preferisci storie più "difficili" chiedi pure!
      Poi per carità, i gusti son gusti *si para il c**o* però ho visto che ogni tanto qualche libro leggero e d'amore lo leggi, quindi perchè non provare?

      Elimina
    7. cercherò questi tre per primi, anche perché dopo tutti gli ultimi acquisti sono rimasta totalmente al verde XD

      se riesco a fare qualcosa di decente ovvio che condivido XD

      Elimina
  3. *lol*
    Non è che si possa dire poi molto altro, se non che aspettavo il post da quando avevi annunciato il titolo su Facebook.
    In realtà vorrei spezzare una lancia in favore dei temibili YA (sempre in modo semiserio eh, non è che mi strappo i capelli e mi taglio perchè non ti piace il genere xD): gli YA, come i chick-lit, sono un ottimo modo di passare qualche ora a "cervello staccato", leggendo una storia leggera. Ne ho alcuni in libreria e molti sono decisamente superiori al tristemente noto Twilight (del quale posseggo tutta la saga, quindi ne parlo con cognizione); è vero che in molti abbondano le eroine Mary-Sue e i protagonisti fighi&tenebrosi,magari vampiri/lupi mannari/angeli, ma ce ne sono altri che sono delle piccole perle, tipo la trilogia di Leviathan, che è un modo meraviglioso per introdurre i ragazzini allo steampunk (e c'è pure la protagonista crossdresser,tostissima e sboccata, cosa volere di più?) Quindi sì, la maggior parte sono proprio romanzetti che magari non valgono i 17€ del prezzo di copertina, ma alcuni meriterebbero di essere più conosciuti.
    Per le copertine dei suddetti YA non mi esprimo sull'aspetto tecnico, non sapendo una cippalippa di grafica, ma ti dico che alcune mi fanno sbrilluccycare gli occhioni (tipo quella di Across the Universe) proprio perchè sono coloratissime, e io amo i colori, i colori sgargianti e che non c'entrano nulla gli uni con gli altri...debbo essere stata un pappagallo tropicale in una vita precedente ò_ò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah già, e devo anche dire che a me On the Road a fatto proprio onco...manco sono andata oltre pagina 100 ò_ò''

      Elimina
    2. rileggitelo on the road, anche io la prima volta non ce l'ho fatta, alla seconda mi sono innamorata. anche alla terza, alla quarta, alla quinta... devo rileggerlo prima o poi e vedere com'è adesso.

      sicuramente ci sono dei buoni titoli per qualsiasi genere, non mi piace generalizzare e spero di non farlo, però, come dicevo a silvia, a ogni cosa la sua presentazione: la copertina da y.a. mettila a uno y.a., a romeo e giulietta evitiamo.
      e poi, proprio perché i buoni titoli si trovano tra tutti i generi e tutti i periodi storici, sarebbe il caso di insegnare ai giovani lettori, quelli che stanno iniziando più o meno adesso a leggere, che non esistono solo i bestseller di oggi, y.a. o meno, e che non c'è bisogno di mimetizzare un classico per renderlo leggibile anche da un quindicenne.

      e anche io ho una passione sfegatata per le cover ultracolorate e divertenti... però quando si tratta di libri leggeri e in sintonia con l'immagine!

      Elimina
    3. Per On the Road non so che dirti, magari più in là ritenterò. Magari era anche colpa della traduzione urfida e poco scorrevole.

      Sul fatto che ai giovani si dovrebbe insegnare a leggere di tutto ti do ragione al 100%, purtroppo però nessuno lo fa; io amo la lettura perchè a casa mia si legge da sempre. Se scoppiasse un incendio ci vedrebbero anche dalla luna visto il materiale combustibile che abbiamo in casa xD. Ma se a casa non si legge, a scuola propinano sempre gli stessi tre libri in croce e te li fanno odiare spassionatamente (chi non vorrebbe Lucia morta di peste?) quale ragazzino si metterebbe a leggere un libro più lungo di 100 pagine? O un classico?
      In effetti, in Italia facciamo proprio schifo quanto a promozione della cultura in generale...

      Elimina
    4. memore delle mie sofferenze da liceale, io quest'anno ho sostituito i Promessi Sposi col Padrino XDXD e l'anno scorso con Il quaderno di Maya di Isabel Allende, due anni fa con Sherlock Holmes, tre anni fa con Il cacciatore di aquiloni : ho giurato che MAI un mio alunno leggerà quella roba! Nell'ora di Promessi Sposi che tocca a tutte le seconde facciamo un po' letteratura moderna, un po' Naruto, un po' quel manga dell'attacco dei giganti - leggiamo le scans insieme - e un po' di cinema e un po' di attualità : quando Renzo e Lucia si tolgono dalle balls, si possono fare tante cose! Purtroppo in quinta Manzoni si deve fare per forza, ma almeno non subiranno la tortura di leggerlo capitolo per capitolo : ci credo che dopo non vorranno leggere mai più!

      Elimina
    5. sai che a me invece la voglia di leggerlo per intero i promessi sposi è rimasta? non mi dispiaceva al liceo...
      però sì, cercare di stimolare il più possibile i "nuovi" lettori è una buona idea.
      a noi dicevano di leggere quello che ci pareva in estate e poi di parlarne in classe, in modo che magari poi gli altri avessero qualche spunto interessante e potessero scoprire altra roba. mi piaceva, ma erano pochi i suggerimenti validi XD

      Elimina
  4. Condivido, soprattutto il discorso sui classici: Ancora mi devo riprendere dalla recente edizione di "Tess dei D'Uberville" con la grafica e le citazioni sul retro che ammiccano alle 50 sfumature di grigio.

    Mi riferisco a questa:
    http://www.librimondadori.it/libri/tess-dei-d-urberville

    Una roba da vomito (soprattutto per chi ha letto il libro).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio l'ho vista adesso... stavo meglio prima -_-'

      Elimina
    2. ahah, altro che ammiccamento, sembra il sequel XD che perla, grazie yue!
      il libro non lo conosco per niente, quindi non so quanto la copertina sia fuori luogo, poi fammi sapere se lo conosci ed eventualmente com'è! (nel caso mi recupero una vecchia edizione dignitosa XD)

      Elimina
    3. Oddio, ma che roba è?? XD

      Elimina
  5. Oh! Il famoso post sulle cover trash! *_* Comed arti torto!
    Io, per di più, non amo affatto le cover in cui ci siano fotografie di persone sulla cover .___. mi irritano profondamente! Un conto è un disegno, ma le foto proprio no! E' una delle cose che considero più trash! Fino a quando sono "parti" di persone, magari mi sta bene (detto così, sembro una fan dello splatter D:), ma quelle alla "Cuore di Tenebra" mi fa semplicemente accapponare la pelle ._.
    E ciò che detesto ancora di più sono le cover che si imitano. Dopo il boom di Twilight tutte le cover di libri sui vampiri sono nere con un oggetto bianco/rosso. Pure Blood di Anne Rice che, come saga, è di mooolto precedente a Twilight ._. e lo stesso vale per queste 50 sfumature di 'sta ceppa >__>
    Quella che hai postato di 1984 è orripilante! Non ricorda per niente il contenuto del libro. Sembra, appunto, qualcosa sui drogati °_° Il problema è che, ormai, molti non sanno più dove stiano di casa buon gusto e sobrietà (che non è sempre sinonimo di piattume) =_=
    (Scusa per il papiro, ma lo sdegno mi fa questo effetto xD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. papireggia quanto ti pare e piace, a me garbano molto i papiri! XD mi nni prio!
      neanche a me piacciono le cover fotografiche e sono d'accordissimo sul discorso che se proprio si deve meglio un particolare che il ritratto.
      ma personalmente preferisco quelle illustrate, o con still life o paesaggi se proprio deve essere usata una foto.

      poi ovvio che appena una roba ha successo stanno tutti a imitarla, ed è una cosa che mi da ai nervi.

      Elimina
    2. ohohoh *_* allora papireggerò senza tanti scrupoli se dovesse capitare xD
      Se dovessi fare una classifica, anche io metterei quelle illustrate al primo posto ** se un personaggio del libro è disegnato sulla cover mi da meno fastidio che una foto xD Perdona l'ignuranza ma...cos'è lo still life? °///°

      Anche perchè così accostano serie che non c'entrano nulla l'una con l'altra e creano confusione -__- fanno pensare ai lettori (che non si sono andati a cercare date di pubblicazione e simili) che un autore abbia scopiazzato da un altro, quando magari in realtà è successo al contrario @.@

      Elimina
    3. still life sarebbero le nature morte. ma siccome l'allocuzione natura morta non mi è mai piaciuta preferisco dire così XD

      eh, anche questo è vero, poi uno si figura dei plagi che non significano niente, e invece è proprio il contrario! mamma mia!

      Elimina
    4. Aaah okey! Grazie per l'informazione ;) in effetti "natura morta" fa un po' senso °°

      esattamente ._. in quei casi rischio di diventare violenta u.u XD

      Elimina
    5. XD violenta addirittura? allora non sono la sola! X°D

      Elimina
    6. no no, tranquilla! Sei in buona compagnia :P

      Elimina
  6. ahahahah, dai che queste copertine sono capolavori! Sarebbe stato difficile farle più trash! Ma che mi rappresenta quel porcone capellone di Cuore di Tenebra che fa pure gesti allusivi con la mano con un'ombra ancora più allusiva sulla glabra e virile pancia?!? E pure quell'altro drogato che fa i gestacci!! Anche io mi vergognerei di leggere quel coso in pubblico, come si vergognano le signore che escono dal negozio di libri usati con bustoni di Harmony : certe perversioni vanno tenute nascoste!! E infatti sempre Mondadori - che ne sa una più del diavolo, del quale è una delle figlie predilette - ultimamente ha ripubblicato alcuni Harmony sotto forma di tascabili, cambiandoci il titolo e mettendoci copertine serie... il necessario è mentire, insomma!

    La cosa più triste è che il target di queste copertine non sono i ragazzi : i ragazzi non leggono abbastanza per pensare a edizioni dei classici tutte per loro, se devono spendere per un oggetto glitterato si comprano abbigliamento o accessori... spesso si parla di creare collane di classici semplificati, ma non se ne fa mai niente... queste copertine sono indirizzate a romantiche donne insoddisfatte frai 20 e i 30, fra il dopo-adolescenza e il pre-maternità, perché hanno soldi - mentre sulle paghette dei ragazzi non si può contare - e perché hanno ormoni impazziti e vogliono una sola cosa : il... E lo trovano in copertina!

    Quanto agli YA, per me non esistono : per fortuna io non sono più così young!! Quando devo consigliare qualcosa da leggere ai miei ragazzi distribuisco Hemingway e Murakami (per tradizione regalo Noerwgian Wood a tutti i diplomandi): secondo me non c'è bisogno di questa fase di lettura adolescenziale intermedia, ormai, con tutto quello che i ragazzi vedono in giro, penso che si può passare direttamente ai libri per adulti.

    Clacca, comunque i bimbominkia che compreranno quei libri solo per la copertina saranno puniti, perché i classici non perdonano : li apriranno aspettandosi uno young adult sdolcinato e vomitoso, casomai con i vampiri, e invece si troveranno dentro alcuni dei più intensi, complessi e pesanti capolavori della letteratura mondiale. Mi ricordo che successe lo stesso ai tempi di Elisa di Rivombrosa : tutte le ragazzine e le tardone comprarono il libro di Richardson da cui si diceva fosse stato tratto, e così si sono ritrovate in casa uno dei mattoncini più pesanti, lenti e lunghi della letteratura epistolare inglese. Anche quelli che hanno comprato quella povera Tess of the d'Urbervilles hanno avuto lo stesso "pacco", cercando una romantica storia d'amore e trovando invece un trattatone sociale e morale sulle condizioni nelle campagne e il conflitto fra individuo e società : se ci pensi, è divertente! è la vendetta dei classici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh vederla come una vendetta è divertente, ma immagino anche quanto si incacchieranno e mi dispiace in fondo.
      voglio dire, perché prendere in giro la gente? la scelta è ampia, ci sono cose valide e cose meno valide, se uno vuole la roba ormomosa perché impaccargli un mattone?
      se uno vuole leggere il mattone, perché lo si deve scambiare per un cultore del cinqua sfumature style?
      ecco. a prescindere da cosa si dovrebbe suggerire ai lettori, la prima cosa è l'onestà. mi spiace, ma continuo a credere che molti siano attirati più dalla copertina che dalle recensioni, e così rimangono belli e truffati.

      e poi diamine, un po' di buon gusto! a questo punto preferirei si rendessero meno grottesche le copertine delle ciofeche!

      Elimina
  7. Oh my gold! Le copertine trash sui classici ancora mi mancavano! O________O (mentre gli Young adult minkiosi li avevo già notati, ahimè...)

    Hai ragione da vendere a proposito del discorso in generale: è un imbroglio fatto e finito. Dove sono finite le splendide copertine con opere d'arte su fondo nero dei classici Mondadori? Ma quelle non attecchirebbero presso i CioFani amanti dei vampirLi =____=

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quelle mi piacciono tanto! ma non penso che spariranno del tutto, in fondo c'è sempre l'usato che è una validissima alternativa XD

      Elimina
    2. Le adoro! *____* Anche quelle (simili) delle biografie storiche Mondadori (ne ho un sacco!). MI hanno pure permesso di scoprire artisti che non conoscevo: lode in saecula saeculorum!

      Elimina
  8. Mammamia, continua a rimanere sconvolta da QUELLA copertina di "Cuore di Tenebra"! O_O''''

    Le copertine degli Harmony le trovavo più di buon gusto, in confronto a quella cosa!!! Ma DAVVERO credono che così faranno abboccare gli adolescenti vampirlosi/sbrilluccicosi o le giovani donne assetate di altre sfumature di "coso" e aumenteranno le vendite di questi libri???

    Sono sconcertata, tutto ciò è deprimente.

    Io comunque sono la prova vivente che non serve avere una famiglia di lettori, a casa, per apprezzare la lettura: bastano i libri. Ne ho letti tantissimi attirata dalla copertina quando ancora non conoscevo gli autori (e ammetto di farlo anche ora! ^^ )e credo sia importantissimo che rispecchino in qualche maniera DI COSA parla quel libro: queste nuove cover sono una vera presa per i fondelli! è_é (cioè, "cuore di tenebra" visto così sembra quasi la storia di un bel ragazzo che sa di piacere alle donne che le usa e calpesta i loro sentimenti...)

    Tristezza a palate! =_='''


    p.s: ma sono l' unica che negli anni di liceo ha apprezzato TANTISSIMO i Promessi Sposi e leggeva e studiava il testo con grande piacere per analizzarlo fin nei minimi dettagli??? °_° Quelle ore di lezione erano una pacchia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no, piacevano pure a me! XD
      beh, in ogni caso mi consola sapere che non sono l'unica che vede queste nuove cover come una presa per i fondelli. avevo il terrore di trovarmi piena di commenti dove mi si prendeva per snob XD

      Elimina
  9. Come si suol dire, non bisogna giudicare il libro dalla copertina XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di certo no, ma non si possono che giudicare (male!) i grafici! è_é

      Elimina
  10. Ma che razza di roba si fumano 'sti grafici? Dopo aver visto la copertina di 1984 col tossico, credo smetterò di mangiare per una settimana...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. azz, ora mi sento in colpa XD
      speriamo sia solo una moda passeggera...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...