sabato 13 aprile 2013

la ragazza fantasma, fuffa, notizie e altre amenità.

allora mettiamo che: la vostra migliore amica vi ha tirato un pacco storico e se n'è scappata in qualche strano posto tropicale con qualche biondone muscoloso, il vostro fidanzato vi ha lasciato, vostra sorella è una stronza, il lavoro va di cacca, vostra madre è una paranoica capace di far venire le crisi di panico già dopo due frasi a chiunque e vostro padre vi compatisce evidentemente. già non è una bella cosa così. ma se poi al funerale della vostra sconosciuta prozia che non ve ne poteva fregare di meno vi ritrovate davanti un fantasma isterico di una ragazza ventenne che è incavolata nera perché non trova la sua collana. e la ragazza viene dritta dritta dagli anni venti. e potete vederla e sentirla solo voi.


dico, non è che sia proprio una situazione invidiabile. eppure è quella che si ritrova a vivere lara, la ventisettenne sfigatissima protagonista di questo romanzo dell'amatissima kinsella, la ragazza fantasma. come in ogni suo titolo, anche qui le tinte rosa si mischiano a quelle gialle e l'amore lascia il posto a misteri e segreti: cosa nasconde la collana della prozia sadie? come mai suo nipote è così tanto interessato ad averla? e perché lei non riesce neanche a staccarsi da questa terra senza la sua collana?

devo dirlo? ok, ma non ditemi che sono banale e prevedibile. il libro è godibilissimo, divertente, appassionante, ben scritto e regala emozioni e occhi incollati alle pagine come solo la kinsella sa fare.
insomma, se ne parlo tanto bene ogni volta ci sarà un motivo, no?

cambiamo discorso.
è da un sacco che non scrivo. ma detto sinceramente ho avuto l'umore abbastanza a terra e la mia voglia di scrivere è stata pari a zero. poi mi sono data una botta di vita, proprio come una padellata in testa, e ho deciso di darmi una smossa, buttare quello che non mi serve (leggi: lo stupido lavoro del call center) e riprendere quello che mi piace, tipo questo, ma sopratutto ho deciso di ricominciare con il blog di unanuvola (ho nuovi progettini in mente...) quindi andate a darci un'occhiata e aiutatemi a mantenerlo vivo, mi tira davvero su di morale!


tornando a roba un po' più in tema, a giugno uscirà - finalmente! - il primo numero di gakuen alice / alice academy per goen. la notizia è che, dopo dieci anni di pubblicazione, il manga sta per concludersi, e se non ho capito male l'ultimo numero sarà il trentesimo.
quindi, scherzetti delle nostre case editrici a parte, dovremmo riuscire a godercelo tutto quanto di fila, senza interruzioni fino alla fine.
e speriamo anche che questa qui non sia la copertina definitiva dell'edizione italiana.

6 commenti:

  1. Sono davvero indecisa su Alice Academy. Quando guardai l'anime mi piacque parecchio, ma 30 volumi sono pur sempre 30 volumi >:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì ma male che vada saranno 30 volumi in 30 mesi XD
      a me piacciono le serie lunghe, quindi non ho dubbi! ^_^

      Elimina
  2. Bellissimo "la ragazza fantasma", vero? Mi ha fatto ridere e commuovere, proprio un romanzo meraviglioso, senza contare il fatto che mi son letteralmente innamorata della collana di Sadie (un po' come della sciarpa di Danny & George ;D).

    Non ricordo se te l'ho già chiesto, mi consigli Gakuen Alice? Son tentatissima (ma va?), quindi chiedo pareri a persone di cui mi fido :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a proposito della collana di sadie, ne ho comprata una - da una ragazza bravissima che fa cose stupende - proprio con una libellula ^^ potevo non farlo dopo aver letto questo libro? XD

      di gakuen alice lessi qualche cosina millenni fa, non ricordo quasi nulla se non che mi aveva presa subito.
      sicuramente prenderò il primo numero e scriverò qui le mie impressioni, ma non so resistere all'ambientazione da scuola di magia *_* ti faccio sapere sicuramente! ♥

      Elimina
  3. Sono curiosa anch'io di sapere com'è Gakuen Alice! Non so se effettivamente lo prendero, ma una sbirciata in fumetteria sicuramente gliela darò! <3

    ps: so che la situazione la conosco solo da quello che viene fuori nel blog (e per curiosità ho sbirciato anche su unanuvola e letto il post che c'è anche lì), quindi magari non so altre cose importanti al riguardo... ma per me hai fatto benissimo a lasciare quel lavoro al call-center, visto che ti faceva stare così male (e da quello che hai raccontato di come funziona non me ne stupisco affatto). Visto che non è che senza di quello morirai di fame, a me verrebbe appunto da dirti "brava, hai fatto benissimo!", ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la situazione è proprio quella che viene fuori nel blog XD 4 ore al giorno per circa 200 euro al mese, senza la possibilità di fare contratti - e quindi guadagnare di più - e con la certezza che dopo un pomeriggio di cuffie e urla passi ogni giorno col mal di testa che di uccide.
      sinceramente il gioco non vale la candela, quindi ciccia. se pagavano il doppio sarei anche rimasta, ma francamente non ne vale la pena!

      tanto mi sto attrezzando per fare qualcosa di nuovo... e che sopratutto mi piace XD poi saprete!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...