martedì 19 marzo 2013

vita da blogger - parte quarta.

ovvero: considerazioni, consigli, domande e forse qualche risposta sul mondo dei blog e sopratutto dei blogger.

siamo già a buon punto, ma credo ci sia ancora un po' da dire.
sarà la mia forse soltanto deformazione professionale, ma c'è una cosa fondamentale che bisogna tenere sempre sotto controllo quando si produce un qualsiasi prodotto editoriale, o più genericamente qualcosa che altra gente deve leggere: la leggibilità, per l'appunto.

ovvero, anche l'occhio vuole la sua parte.


iniziamo dalle cose basilari e semplici: voi scrivete un testo che andrà letto a schermo, cosa non sempre comoda e facile. va bene, ci siamo abituati, ma leggere a video è molto più difficile che farlo su carta, gli occhi si stancano e perdere il segno o saltare un rigo è molto facile.
allora cerchiamo di aiutare i nostri lettori a non stancarsi troppo quando si trovano a leggere qualcosa che li interessi.


la font da usare è fondamentale. è preferibile scegliere un carattere leggibile e preferibilmente con le grazie, che sono i trattini posti alla base di molte lettere di questa font, ad esempio (georgia, corpo 12).
le grazie sono elementi strutturali del carattere stesso fondamentali per i testi lunghi, perché creano una guida per l'occhio, formando una sorta di rigo immaginario su cui posano le lettere, evitando così al lettore spiacevoli su e giù per la pagina.
i sans serif, ovvero i bastoni, i caratteri senza grazie, vanno benissimo per i titoli, titoletti e tutti quegli elementi testuali che non superano il rigo.

non cambiate m a i l'interlinea e la spaziatura delle parole. può anche essere sfizioso (personalmente lo trovo molto bimbominkioso, ma son gusti) da guardare ma non da leggere. c'è un motivo per cui chi ha creato quella font ha deciso le gli spazi tra una lettera e l'altra e tra un rigo e l'altro debbano avere quelle precise misure. tutto è fatto esclusivamente per agevolare il lettore, quindi non rovinate il lavoro di queste povere anime improvvisandovi grafici.
un buon grafico deve rendere semplice la lettura, non fare esasperare il suo lettore.

usate un colore per la font che sia ben staccato dal fondo della pagina. fondo bianco e font nero/grigio scuro sono la soluzione migliore. la grandezza ottimale è solitamente il corpo 12, d'altronde se qualcuno ha difficoltà a leggere ricordatevi che può sempre zoomare direttamente dal suo browser.

usate pochi colori e solo quando serve per sottolineare qualcosa di importante nel testo, magari create una sorta di vostra legenda personale (ad esempio, qui uso il rosso spesso per segnalare gli spoiler).
stessa cosa per grassetti, corsivi, sbarrati e sottolineati. non esagerate, usateli solo quando servono e cercate di utilizzarli sempre allo stesso modo, ovvero per indicare sempre la stessa tipologia di parole (grassetto per le parole chiave, corsivo per titoli, parole straniere eccetera, sottolineato per i link e così via)

andate a capo quando potete e quando cambiate argomento dividete in paragrafi. si creeranno momenti di riposo per l'occhio del lettore e tutta la pagina sarà sicuramente più ariosa e avrà un impatto visivo migliore e più rassicurante.

evitate gli allineamenti a bandiera che sono disordinati e visivamente poco equilibrati, ancora di più i testi accentrati, da usare solo, anche qui, per frasi brevissime e solo quando hanno una particolare valenza.
preferite il testo giustificato, che bilancia la pagina e contribuisce a creare una guida per l'occhio che dovrà leggerla.

la larghezza ottimale per la colonna di un testo a video è di circa 500/550 pixel. questo perché l'occhio legge più facilmente, senza saltare righe e senza affaticarsi, un rigo lungo mediamente 17/20 centimetri. un testo scritto in una colonna più stretta risulterà stancante perché gli occhi saranno costretti molte più volte a spostarsi da sinistra a destra, mentre uno più lungo farà più facilmente perdere il segno e vagare per la pagina.

cercate di mantenere sempre lo stesso stile, per dare al vostro blog un tratto distintivo anche al primo impatto visivo. la memoria fotografica è importantissima, aiuta le persone a riconoscere un sito in pochissimo tempo e contribuisce a creare un vostro stile personale anche dal punto di vista grafico.

evitate che la colonna centrale si perda sotto un banner enorme, tra colori assordanti e animazioni varie. non servono a nulla se non a far distrarre il lettore e causargli un buon mal di testa.
cercate di rendere la grafica personale ma snella e sopratutto statica!!! non c'è nulla di più fastidioso di roba in movimento ai confini dello spazio visivo quando si cerca di leggere qualcosa.
il banner in alto dovrebbe essere abbastanza schiacciato da introdurre subito il lettore al primo post disponibile, le colonne laterali non devono mai essere più larghe di quella centrale e in ogni caso il loro contenuto non deve mai, assolutamente, uscire fuori, farebbe l'effetto di un album di figurine realizzato da un bambino annoiato e svogliato.

personalissimo consiglio: non stravolgente mai la grafica del vostro blog da un momento all'altro. se un giorno avete un blog tutto azzurro, trovarselo completamente nero il giorno dopo crea momenti di straniamento nel lettore. inevitabilmente, dopo un po' di tempo, i colori che avrete scelto per la grafica e il template, diventano un po' il vostro tratto distintivo, e contribuiscono a farvi riconoscere subito e a far sentire "a casa" il lettore.
se proprio volete apportare dei cambiamenti, cercate di farlo in modo graduale e senza distaccarvi troppo dallo stile originario.
insomma, anche dal punto di vista grafico, avete da preoccuparvi di piacere e di rendere comodo e leggibile (ebbene sì!) il vostro blog.
preferite colonne monocromo e fondi non troppo decorati.

per la programmazione, la pubblicità e tutto il resto vi rimando al prossimo appuntamento!


i precedenti articoli li trovate qui:
vita da blogger - parte prima
vita da blogger - parte seconda
vita da blogger - parte terza

26 commenti:

  1. "non stravolgente mai la grafica del vostro blog da un momento all'altro"
    D'accordissimo! Chi segue molti blog e se tutti hanno l'abitudine di cambiare drasticamente grafica si trova così spaesato da non riconoscerli nemmeno più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me questa cosa succede anche su twitter quando cambiano l'avatar ;_;
      dannatissima memoria fotografica ;_;

      Elimina
  2. Qualsiasi manuale di grafica dice che i font sans-serif sono maggiormente utilizzati per il web perché PIU' LEGGIBILI, mentre quelli con serif hanno uno stile "classico" più adatto alla stampa. Posso sapere dove hai trovato l'esatto opposto? E' una tua opinione?
    Aggiungerei anche che per aiutare la leggibilità di un testo sarebbe d'obbligo utilizzare le maiuscole dopo il punto.

    Ciao,
    Kate-ty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i miei manuali di grafica parlavano dei sans serif consigliandoli per testi brevi, sarà per questo che vengono consigliati anche per il web, partendo dal presupposto che su internet si scrivono e leggono solitamente testi brevi.
      ma non credo che per i blog valga questa regola, quindi sono dell'idea che usare i serif, come per la carta stampata, aiuti di molto la lettura.
      se preferisci, sì è una mia opinione, o deduzione, o frutto della mia esperienza di lettrice a schermo.
      sarebbe d'obbligo utilizzare le maiuscole, lo so, ma sono anni che ho fatto del tutto minuscolo un mio segno distintivo, qui e altrove, e non voglio rinunciare a questa particolarità, me la concedo come licenza poetica (o grafica se preferisci).

      Elimina
    2. Non credo che su internet si scrivano e leggano solo testi brevi, ma tralasciando questo, non è una questione di impatto visivo, che può essere sottolineato da un titolo breve e con un carattere sans-serif. Nel web è una questione di risoluzione dello schermo, in cui le grazie possono apparire con del blur su monitor a bassa risoluzione e rendere difficile la lettura.
      Ti consiglio di leggere questo:
      http://www.integralwebsolutions.co.za/Blog/EntryId/832/Whats-The-Best-Font-For-Websites-and-Blogs.aspx

      Elimina
    3. mai visto un monitor incapace di far visualizzare correttamente le grazie.
      in ogni caso, qualsiasi cosa possano dire i manuali di grafica, credo di poter esprimere un mio personale parere, derivato dallo studio quanto dall'esperienza, e di poter tranquillamente affermare che anche a schermo un testo, sopratutto se lungo, è più leggibile se viene utilizzata una font con le grazie.
      è un mio consiglio, non un' imposizione. e qualsiasi cosa altri esperti possano dire, la mia percezione del testo non cambia, grazie in ogni caso per il link non richiesto, che sarebbe spam.

      (ps. mai detto che su internet si scrivono e leggono *solo* testi brevi. per favore, leggi con attenzione quello che scrivo)

      Elimina
    4. Figurati! Affascinante il tuo concetto di Spam, io la chiamo "Informazione". Tranquilla che non ti disturbo più, promesso.

      Elimina
    5. Veramente anche a me piacciono di più i font Sans-serif, li trovo più leggibili e netti, specialmente se si scrivono testi lunghi (come faccio io).

      Su colori, interlinea, allineamenti (giustificato forever e al massimo un po' di centrato per citazioni e amenità) e decorazioni, invece, sono d'accordo (anche se io decoro abbastanza per rendere più movimentato un testo lungo. L'effetto monoblocco è il mio peggior nemico).

      Manca forse il consiglio di aggiungere qualche immagine per ravvivare il testo . Spesso se trovo un post senza immagini finisce non lo leggo perchè mi spaventa il monoblocco ^^

      PS Il consiglio sulla grafica statica mi pare molto valido ma tu nel tuo template hai delle gif nella pubblicità XD

      Elimina
    6. lo spam sarebbe l'invio di link non richiesti. direi che ci sta.
      nessun disturbo, però il tono da lezioncina non mi piace.

      le immagini nel testo, sì, mi pare di averne parlato, forse nell'ultimo post (quello di martedì prossimo) oppure non ricordo.

      acalia, non essere troppo rigida! XD io parlavo dei banner che scorrono, gli sfondi che sbrilluccicano di glitter, i mouse che al passaggio lasciano ricadere i fiocchi di neve e le millemila gif sparse ovunque in tutto lo schermo.
      una/due gif non sono una tragedia, sono delle pubblicità, non è un template in continua trasformazione che non ti lascia leggere un post in santa pace!

      Elimina
    7. In realtà, visivamente parlando, mi dà meno fastidio un box con dei banner a scorrimento verticale che non delle gif che blinkano. Quella roba che dici tu, così tremendamente epilettica da ridenti anni novanta, per fortuna, ormai è quasi del tutto estinta (se non in qualche raro caso, poi i gusti sono gusti, se piace e ha visite buon per il padrone del blog). XD

      Elimina
    8. PS mi pare esagerata la definizione di spam per un link in un commento. E' prassi abbastanza comune XD

      Elimina
    9. io invece non sopporto la roba che scorre. mi distrae dalla lettura e mi da fastidio agli occhi. idem come i caratteri senza grazie, mi fanno perdere il segno.

      in ogni caso a me non piace chi arriva a linkare roba non richiesta, vale per tutti qui. c'è il modo di comunicare con me tramite mail o se i link si devono mettere di solito è perché io chiedo di passarmi qualcosa.
      sarà prassi comune accettare questa forma di spam, ma per me non lo è.

      Elimina
    10. Veramente più che spam quello è "citare le fonti" che è uno dei punti nella pagina Blogetiquette di Wikipedia (che non linko).

      Leggendo sempre da wikipedia, nella pagina dedicata allo "spam", scrive:

      Spam is the use of electronic messaging systems to send unsolicited bulk messages, especially advertising, indiscriminately.

      e poi su quella in lingua italiana:

      Il principale scopo dello spamming è la pubblicità, il cui oggetto può andare dalle più comuni offerte commerciali a proposte di vendita di materiale pornografico o illegale, come software pirata e farmaci senza prescrizione medica, da discutibili progetti finanziari a veri e propri tentativi di truffa. Uno spammer, cioè l'individuo autore dei messaggi spam, invia messaggi identici (o con qualche personalizzazione) a migliaia di indirizzi e-mail. Questi indirizzi sono spesso raccolti in maniera automatica dalla rete (articoli di Usenet, pagine web) mediante spambot ed appositi programmi, ottenuti da database o semplicemente indovinati usando liste di nomi comuni.

      Non credo che Addictivecolors stesse facendo pubblicità indiscriminata a quel sito o cercasse di vendere prodotti, quanto di citare una fonte autorevole in cui le informazioni che aveva dato trovassero riscontro.

      In ogni caso prendo atto che ti disturba l'approfondimento e farò a meno di inserire link in futuro ^^

      Elimina
    11. leggendo un po' più su nella stessa pagina che citi:
      Lo spamming, detto anche fare spam o spammare, è l'invio di messaggi indesiderati (generalmente commerciali).
      generalmente.
      sempre secondo wikipedia, la definizione di generalmente è:
      nella maggior parte dei casi, di solito
      quindi, anche senza citare fonti autorevoli, o investendo me stessa di autorevolezza, i messaggi indesiderati possono anche non avere scopi pubblicitari o di guadagno di sorta, ed essere in ogni caso *indesiderati*. o spam.

      in ogni caso, sì, mi disturba. sopratutto quando la cosa è unita al fattore lezioncina.

      Elimina
    12. ps. ecco, sono andata a controllare nei vecchi post, dell'immagine coerente con il testo ne parlavo due settimane fa, quando l'argomento era come gestire il testo e il suo contenuto.

      Elimina
  3. sempre stessa lunghezza d'onda. credo che questi post a puntata siano molto utili sia per tutti coloro che hanno un blog (per un confronto) e per chiunque avesse intenzione di aprirne uno ex novo, i tuoi consigli sono scritti bene e arrivano subito per quanto mi riguarda. aspetto la prossima puntata sulla pubblicità perchè mi interessa e sinceramente ne capisco poco o niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, non che ci sia nulla di troppo illuminante, però mi fa piacere leggere che non tutto è da buttare! XD

      Elimina
  4. io mi discosto un po' da ciò che dici sul cambio grafica: io adoro cambiare grafica (e adoro vedere un blog rinnovarsi). =w=
    Non che faccia chissà che cambiamenti ma ho l'ormai abitudine di cambiare sfondo e header (e colori a tema) seguendo le stagioni.
    Finora gli utenti non si sono mai lamentati, anzi, quindi spero non sia fastidioso. ^^
    Invece proprio ieri ho messo i banner degli amici da scorrimento automatico a statici con la scrollbar, questo perchè ho scoperto che explorer faceva un casino.. non che sia migliorato un granchè, IE lo fa vedere comunque male ma non so come rimediare a parte scrivere da qualche parte "ottimizzato per chrome e firefox" (ma davvero qualcuno usa ancora IE? çOç) . Però frustrante: uno si cura della grafica e i browser fanno casini. --
    Su font e quant'altro non mi pronuncio io lascio quelli di default che mi da blogspot e per il colore mi regolo su quanto da fastidio a me, finchè non trovo la "pace".
    Concordo con acalia sulle immagini a adornare un post, il monoblocco spesso spiazza anche me e mi fa desistere dalla lettura. Qualcosina per spezzare è sempre benvoluto e attira di più. ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, allora qui caschi male perché di rinnovamenti ce ne sono pochini! XD
      ma sai, magari è una fissazione mia, però ho pensato alcune volte di cambiare i colori del blog, magari solo lo sfondo, di farlo uguale in azzurro... e niente. non ci riesco. i pallini verdi e tutto il resto ormai fanno parte di claccalegge e non ce la faccio neanche a pensare di cambiare!

      le immagini sono utili sì, e anche io le uso spesso e volentieri. ero certa di aver scritto qualcosa in merito... boh, mi starò rincretinendo con l'età! XD

      Elimina
    2. guarda, io apprezzo i cambiamenti, ma alla fine mi basta sia ordinato, quindi va benissimo XD
      Io sono piuttosto abitudinario con le disposizioni, tipo quando qualche tempo fa ho apportato delle modifiche alle disposizioni delle colonne per necessità dopo aver aggiunto dei gadget di utilità per gli utenti, è stato uno shock. çOç mentre per la grafica adoro il rinnovamento per cui appunto vado stagionalmente e festivamente. ^^
      Comunque i pallini sono carini. *^*

      Elimina
    3. grazie! *ama i pallini*

      in effetti le uniche modifiche che ho apportato, a parte i primi esperimenti con i banner all'inizio (c'era yotsuba inizialmente) sono quelli che riguardano i gadget - che ho spostato fino a cercare di ottenere la soluzione più ottimale e comoda - e le colonne (che prima era una sola!)

      Elimina
  5. Da semplice lettrice, dico la mia su quello che graficamente mi piace o meno in un blog!^^
    Font semplici e leggibili, uno sfondo "riposante" , niente roba sbrilluccicosa mentre scorro col mouse e preferisco che sia tutto "fisso" perchè leggendo al pc mi distraggo più facilmente!

    Sul cambio grafica, mi piace invece! Soprattutto se è " a tema" con la stagione, feste o ricorrenze!^^

    Ho trovato molto interessante anche questa puntata, sarebbe divertente leggere anche qualche tuo aneddoto "bloggesco" (quelli su come la gente arriva nel tuo blog, per esempio! XD)...aspetto la prossima ma non con impazienza, questa rubrichetta mi mancherà quando sarà conclusa! ;_;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, di aneddoti bloggheschi ne ho pochi, chissà come ci finisce la gente qui? mi sa tramite passaparola, link o raramente qualche ricerca.
      insomma, mai arrivati qui usando la ricerca pornosuora purtroppo. mi piacerebbe raccontarvi qualche follia del genere!

      Elimina
  6. Ciao, sono capitato qui per caso e visto che lavoro nel web da anni ormai ti dico la mia sull'argomento. Come per la carta stampata anche internet ha delle regole precise per una corretta leggibilità e usabilità di siti e blog, questo insieme di indicazioni è stato codificato dalla Gestalt ed è possibile trovare un'ottimo articolo su html.it (non metto il link giusto perchè non ti piace ma è un'atteggiamento controproducente il tuo, non si tratta di spam ma solo di opinioni supportate non da un "secondo me è così" ma da un "ricerche autorevoli dicono" che è tutta altra roba) che fornisce tutto ciò che serve a chi vuole scrivere sul web (font, codice colore, interlinea e allineamenti). Per quanto riguarda la grafica in generale l'importante è sempre mettere in risalto ciò che è importante e quindi il contenuto del post, uno sfondo "assordante" può essere molto bello ma assolutamente sbagliato, guarda Apple che con il suo sito fondamentalmente statico fatto solo di belle immagini di contenuto e colori di sfondo neutri sul grigio/bianco detta legge ormai da anni. In ogni caso credo che sia opportuno seguire la regola del "less is more" in quanto la cosa più importante in assoluto è riuscire a focalizzare l'attenzione del lettore sul contenuto dell'articolo o del post e non sul contorno; credo che questa sia la vera differenza che distingue chi fa contenuto di qualità da chi invece scrive tanto per fare.
    In ogni caso attendo molto curioso il prossimo intervento.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi baso principalmente sulle mie osservazioni e sui feedback che mi danno i miei lettori. e poi credo che prima di preoccuparsi di link, interlinee e tutto il resto una corretta sintassi e ortografia siano più urgenti.

      più dei link, lo ripeto, non mi piacciono i toni da maestrina. insomma, so farlo anche io quello. ed è fastidioso. vuoi vedere?
      un ottimo si scrive senza apostrofo e l'accendo di perché è acuto, mai grave.
      capisci quanto sia irritante, no?

      per il resto non credo che la quantità di cose che stanno nel contorno siano la discriminante tra un contenuto di qualità e uno che non lo è. altrimenti vorrebbe dire che visto quello che c'è qui, veramente poco bianco/grigio in stile apple (che non mi piace, son gusti) io scrivo solo cacca inutile o copincollo roba da altre parti XD

      il prossimo intervento (l'ultimo!) sarà martedì prossimo. ciao!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...