sabato 23 febbraio 2013

berry dynamite


dopo love*com e nanako robin, torna la carissima aya nakahara con un manga cazzeggiosissimo: berry dynamite!

ok, molti l'hanno trovato stupidotto, e non voglio dire che sia una genialata, ma a me è piaciuto.

le due protagoniste, mai e kurumi, sono il famosissimo due idol star berry, osannate dagli adolescenti giapponesi, famose per il loro look da lolita e per il loro carattere dolce e zuccheroso.
peccato che giù dal palco non sia affatto così. mai in realtà voleva fare la cantante - solista!!! - rock. però durante l'audizione l'hanno appiccicata a kurumi e ora come ora l'unico modo per andare avanti e farsi conoscere è questo: essere una stupida idol infiocchettata dentro vestiti ridicoli. senza contare che non sopporta la zuccherosità di kurumi, il suo infantilismo spudorato e il suo buon umore che non conosce ostacoli.

*attenzione spoiler*
e se già non fosse pesante la vita dell'idol di successo, mai si sente proporre da una produttrice concorrente di lavorare per lei e sfondare nella musica rock a patto che... insomma sì, si faccia spomiciare da lei! e manco a dirlo, dopo il rifiuto - abbastanza schifato - scendono in campo contro le star berry le hyakunin-ish, un gruppo di idol formato da ben 100 ragazze! e lì ce n'è per tutti i gusti! i fan impazziscono e le star berry spariscono completamente dalle classifiche nel giro di poco tempo. soltanto uno di loro, minazuki, continua a seguirle e sostenerle. così finalmente mai capirà che il vero compito di una idol è quello di tener fede ai propri fan, sorridere sempre e dare loro il buonumore per ripagarli del loro affetto.

quello che però le nostre due dovranno affrontare per liberarsi dal fantasma delle hyakunin-ish non sarà mica roba da poco: dal mangiare il cibo per cani fino a rischiare di finire arrosto in un incendio. alla fine riusciranno a trovare la notorietà e il successo girando un telefilm con un importante, quanto stronzo, attoruncolo di moda. ma il successo si paga e l'inevitabile rapporto che si viene a creare tra mai e minazuki rischia di venire distrutto. ma l'amore vince sempre e tutti vissero felici e contenti.


insomma, a conti fatti si tratta di un manga semplice, carino, senza pretesa alcuna, buffo e divertente.
certo, spenderci 6,50€ al volume è troppo ma dargli una letturina a scrocco o rimediarlo usato non è malvagia come idea!

6 commenti:

  1. Sono contenta che ti sia piaciuto ^^
    Io fra le due miniserie avevo preferito Nanacorobin perchè era più concentrato sul rapporto dei due protagonisti. Questo mi è sembrato un po' più confusionario, come se l'autrice avesse messo troppe cose insieme e non le fosse bastato lo spazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì in effetti nanacorobin è più carino, ma a me il personaggio di mai è piaciuto molto: è determinata, è volenterosa e ha grande rispetto per i suoi fan.
      ha capito che la strada che ha scelto non è facile e anche se le piacerebbe mandare tutto a quel paese rimane per il rispetto che deve loro.

      di sicuro almeno un altro volumetto avrebbe dato all'autrice la possibilità di rendere l'opera meglio organizzata...

      beh, io però la adoro e non vedo l'ora che arrivi altro da noi *_*

      Elimina
  2. se avrò occasione di poterlo leggere "a scrocco" lo farò. I disegni mi piacciono moltissimo e poi la chitarra a forma di fragola è tanta roba ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD è vero è adorabile!
      ma al massimo datti un'occhiata alle fiere o nei siti di scambio o vendita dell'usato, magari non lo trovi a molto oppure lo puoi scambiare con roba che non ti serve (che è sempre la cosa che preferisco fare! così libero pure spazio inutile!)

      Elimina
  3. Dopo il primo volume, l'ho troncato. Non sopporto la co protagonista con i suoi "Berry berry" a fine frase, e soprattutto schifo il mondo delle idol tutte fru'fru'.
    Fosse stata solo la storia della tizia coi capelli lunghi che faceva la rocker magari ci avrei fatto un pensierino, ma non fa proprio per me.
    Un abisso confronto a "Nanaco Robin" che ho trovato come lettura molto piu' sulle mie corde. Comunque speriamo in altre opere di questa autrice in italiano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero proprio di sì! sopratutto il sequel di love*com mica mi dispiacerebbe XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...