domenica 5 agosto 2012

planetes 1, runway lover 1, lindbergh 3

eccomi qui, l'ultima incursione in fumetteria non è stata proprio molto proficua, ho preso poca roba ma almeno buona roba.
come sempre *attenzione agli spoiler!!!*
in primo luogo ho trovato finalmente il primo volumone della versione deluxe di planetes, di makoto yukimura, ovvero quel bastardo che ha tirato fuori un capolavoro basandosi su grossi uomini pelosi che si picchiano tra di loro (vinland saga).
non mi sembra che qui siamo all'altezza della saga vichinga di cui sopra, però già dalle prime pagine è bellissimo e amen. è il tipico fumetto per cui ci si spreca in sbrodolamenti del tipo "la profondità del pensiero umano, il significato e lo scopo della vita del singolo e dell'umanità tutta" ma in questa sede vorrei provare a evitarmeli.
siamo nel 2068, a bordo di uno spazioplano, tra gli altri passeggeri, sta viaggiando una coppia, marito e moglie. lei è spaventata dal viaggio e tiene al collo una bussola, lui, molto più tranquillo, la prende bonariamente in giro. una coppia felice. una scena che puzza di morte e distruzione. la pagina successiva, lui si alza per prendere un caffè, lei rimane lì. un oggetto, un detrito spaziale, si schianta contro lo spazioplano. lui, yuri, è uno dei pochi sopravvissuti all'incidente. gli affetti personali di sua moglie non sono tra quelli che sono stati recuperati. plausibilmente la bussola è rimasta a fluttuare da qualche parte nello spazio.
anno 2075. yuri fa parte di una squadra di netturbini spaziali, ovvero astronauti che si occupano di recuperare  i rifiuti che vagano nello spazio: dai vecchi satelliti alle carcasse di astronavi o pezzi di vari veicoli. questi oggetti, proprio come nell'incidente in cui perse la vita la moglie di yuri, possono diventare molto pericolosi qual'ora entrassero in collisione con altre astronavi o impattassero sulle stazioni lunari.
insieme a yuri c'è fee, una tabagista che mi ha regalato non poche risate (è davvero difficile fumare quando ci si trova in una base spaziale o peggio ancora in un'astronave) e hachimaki hoshino, un ragazzino che sogna di diventare un astronauta famoso e di poter comprare una nave spaziale tutta sua.
a questo aggiungeteci le solite organizzazioni terroristiche che vorrebbero impedire i viaggi nello spazio e lo sfruttamento delle sue risorse, la solita situazione drastica sul suolo terrestre, con relativa carenza di carburanti eccetera. poi ci sono quelli che dallo spazio pensano di poterci tirare fuori tutto quello che può aiutarli a fare soldi. poi ci sono i ragazzi come hachi e suo fratello, che vedono la figura dell'astronauta in modo romantico e avventuroso. il tutto disegnato e raccontato da un tizio che sa come rendere interessante una cosa noiosa come una storia che parla di astronauti. e anche divertente, qualche risata planetes me l'ha strappata, non c'avrei mai creduto.
consigliato? sì e a tutti, qualsiasi siano le vostre abituali letture. l'edizione è medio/buona e il prezzo è decisamente esagerato come sempre. ci si consola pensando che sono solo tre numeri e a cadenza bimestrale, diventa più fattibile.

altra novità è il primo numero di runway lover. posso fare una parentesi di lagna prima di parlarvi di questo titolo? perché le serie shoujo che pubblicano ultimamente sono a) bimestrali quando la serie è terminata in patria, b) mensili quando la serie è in corso e non se ne ha la più pallida idea di quando finirà. ovviamente mi riferisco a starcomics e planet manga. ma mi stanno davvero stressando con queste cretinate.
in ogni caso, da runway lover mi aspettavo una delusione. una roba del tipo "questo coso è un'immensa cretinata". non è di certo lo shoujo dell'anno, ma a essere carino lo è. più di quanto pensassi. yui è la tipica modella giovane e famosa, quella che sorride davanti ai flash e poi sta con l'espressione scazzata quando è lontana dai fotografi. è una liceale eppure ha già conosciuto l'ipocrisia delle finte amicizie e l'interesse vuoto e superficiale dei fan. non ha amici e ha lasciato da parecchio tempo il ragazzo che le piaceva per potersi dedicare al meglio al suo lavoro. la sua manager è sua madre, una stronza algida che fin da subito si fa graziosamente odiare dai lettori. poi arriva l'immancabile controparte di yui: aki, una ragazzina di campagna che sogna di diventare una modella e che vede yui come il suo modello di vita.
bionda, fredda e già cinica una; bruna, solare e ingenua l'altra. abbastanza scontato, ma non troppo fastidioso.
tra le due, grazie all'idiozia al buon carattere di aki, sembra possa nascere una buona amicizia, ma già si intravede il tanto temuto triangolo tra yui, aki e l'ex di yui, un fotografo niente male (e decisamente troppo femmina, ma ste giapponesi han gusti strani in quanto a uomini).
molto carino il flashback sul passato di yui e sull'inizio della sua storia d'amore, troppo ingenua la storia finale, del tutto fuori dalla narrazione primaria.
in definitiva uno shoujo da più che sufficiente, con dei bei disegni molto stilosi ed espressivi (anche se a volte vagamente rigidi) che devono proprio tanto ad ai yazawa e una storia non troppo originale che non rischia di annoiare perché si limita a tre volumetti. consigliato alle amanti del genere.

ultimo acquisto è stato lindbergh 3. come sempre bello e come sempre un po' confusionario (ma forse è un problema mio, vedo così tutti gli shounen d'avventura/azione... plausibilmente è un problema mio che non riesco a seguire per bene tutte le scene). knit finalmente partecipa alla gara di volo di lindbergh sfidato da tilda, che vuole prendersi plamo nel caso in cui riuscisse a vincere. il galoppino della principessa cerca quasi di fare fuori il povero knit per paura che possa arrivare per primo, e se non fosse per plamo né knit né comet riuscirebbero a tagliare il traguardo. intanto a shantos, la città dove si svolge la gara, la presenza della principessa è quello che si chiama "il segreto di pulcinella" e addirittura viene annunciato l'arrivo della regina. nel frattempo shark, che aveva detto che non si sarebbe presentato alla gara, viene avvistato a shantos e sembra parecchio interessato alla regina... che però non è la vera regina, ma solo uno specchietto per le allodole, come se quasi ci si aspettasse la presenza di shark e il suo bel carico di brutte intenzioni.
la vera regina arriva a sorpresa poco dopo, e pare conoscere bene shark. tra i due non corre buon sangue, possibilmente per una divergenza di opinioni in merito ai lindbergh. ancora una volta shark si riscatta dal ruolo di cattivo: difende i lindbergh che la regina usa per i suoi esperimenti, che fa frustare al minimo sbaglio e che maltratta al punto di ucciderli e scuoiarli per usare le pelli delle gambe come propulsori per i remi della sua nave. e a quanto pare quest'idea grottesca gli è stata data da un ingegnere che somiglia a knit e che racconta di venire da eldora... e l'unico che corrisponde a questa descrizione è proprio il padre di knit!
ad ogni volumetto aumentano i dubbi: chi è in realtà shark? cosa sono i lindbergh, come sono nati, come si è scoperto che possono volare? e plamo? la regina dice che è un esemplare di una razza antica...
sono davvero curiosa di leggere il quarto numero, questa serie è una sorpresa volumetto dopo volumetto, forse un po' troppo sottovalutata e poco pubblicizzata (il fumettaro qui non l'aveva mai ordinato, si è fatto arrivare questa copia proprio per me... ed è un peccato perché senza un po' di visibilità è davvero difficile che possa ottenere il successo che merita).

8 commenti:

  1. Di Planetes vidi l'anime ed era veramente carino.. penso che recupererò il manga appena possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sapevo che esistesse l'anime fino a che non ho letto l'introduzione del manga stesso, ma non so se lo guarderei, avrei paura di ricevere una delusione, il manga mi pare insuperabile...

      Elimina
  2. mi piacciono i tuoi acquisti: li dovrò recuperare tutti e tre anche io! abbiamo gusti molto simili ; ) quoto per quanto dici di Lindbergh: troppa poca pubblicità il che è un gran peccato! a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bene bene, son belli tutti, sopratutto planetes!
      e meno male che ci pensiamo noi blogger a spammare la roba di valore XD

      Elimina
  3. Ooooh, finalmente hai trovato Runway! Io mi son rotta di ravanar per edicole, quindi l'ho ordinato assieme ad altre cosine pre-chiusura ferragostiana ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed infatti io a te pensavo quando l'ho preso! XD è carinissimo, ti piacerà tanto, sono sicura ^_^

      Elimina
    2. Ottimo! E domani dovrebbe arrivare tra le mie manacce! :D

      Elimina
    3. uh! che hai preso di bello oltre a questo? io domani o dopodomani vado in fumetteria (ma sto finendo tutti i miei soldini ;_;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...