mercoledì 18 luglio 2012

devil and love song 10, natsuyuki rendezvous 1


sono in aeroporto e ho appena scoperto che il mio aereo parte con 40 fottuti minuti di ritardo. visto che dubito serva  qualcosa farsi cogliere dall'isteria, meglio scrivere due righe che meditavo da ieri sera, cioè i miei commenti (che dovevano essere a caldo e ormai si sono intiepiditi) su devil and love song 10 che ho letto ieri (e che sono miracolosamente riuscita a farmi cambiare in fumetteria al posto di quella boiata di emma).
*attenzione spoiler!*
devilmaria è sempre meno devil e i suoi compagni di classe cominciano ad accettarla, se non addirittura a trattarla da leader, visto che la sua proposta per il festival della cultura viene accolto all'unanimità e con gioia da tutti.
nel frattempo la sua lovelovestory con meguro sta prendendo una brutta piega per via delle incomprensioni nate dopo il casino del concerto. il buon yusuke (si chiama così il biondino?) le suggerisce di spiegarsi con megu per recuperare il loro rapporto e con l'aiuto dell'idea di far esibire insieme i due piccionicini al festival cantando e suonando insieme l'ave maria, da loro modo di rimanere soli a far le prove in aula musica.
*attenzione! pericolo fangirlismo!*
megu, solo con maria proprio in occasione delle prove, perde di colpo ogni freno inibitore, acchiappa la bella con mascoline grinfie (ma lol) e, rischiando di provocarle danni permanenti alla spina dorsale, la sdravacca sulla tastiera del piano buttandocisi addosso ed esplodendo in una confessione amorosa romantica e ben condita da palpatine. una roba della serie ci mancava proprio tanto così e... e niente, perché mentre i nostri fangirlistici ormoni fanno la ola, maria si lascia prendere dal panico che manco se si calasse di acidi, vede se stessa bambina a guardare la scena con aria controllata e si mette a urlare come un'indemoniata. da bravo psicologo, megu pensa che per calmare una persona in preda a un attacco di panico e con le allucinazioni le si debba fare uba gastroscopia con la lingua e palparla fino a portarla a un passo dallo stritolamento.
maria sbrocca del tutto e si ricorda per filo e per segno di come la madre tentò di ucciderla e di come poi si suicidò.
(nel frattempo il tabellone indica che l'aereo parte alle 17:00. mi distraggo o mi faccio arrestare per vandalismo, omicidio plurimo e vilipendio aggravato di cadavere)
dicevamo: megu pieno di complessi e rimorsi, maria in stato catatonico da lui mi ama ma ha tentato di stuprarmi e quella stronza di mia madre ha provato ad ammazzarmi perché era una cretina piagnona... ah no no è solo colpa mia. poco di nuovo sotto il sole, a parte che maria d'un tratto perde la voce.
a scuola tutto va come sempre, maria fa la camerierina lolitosa al maid café, megu cerca di farle capire che la ama e lo fa in modo fangirlisticamente spettacolare con un abbraccio sul terrazzo della scuola e un diventa la mia ragazza urlato con quel suo bel faccino imbronciato. finale del volumetto: il caro erosu che trama di devastare l'idillio tra i due amorini.
il prossimo numero sarà abbastanza travagliato secondo me...

(ho pagato uno snickers un euro e sessanta! maledetti! e la mia vicina di attesa informa amici e parenti che l'aereo ritarda un'ora e mezza con irritante allegria. la odio.)


e visto che di tempo ne ho ancora in abbondanza, vi do anche le mie impressioni sul primo episodio di natsuyuki rendezvous, di cui aveva parlato anche yue tempo fa.
la storia sembra abastanza semplice: un ragazzo si innamora di una fioraia e va sempre a comprare qualche piantina da lei per vederla. un bel giorno la fioraia mette un annuncio che dice cercasi aiutante part time e ovviamente il nostro approfitta subito per appiccicarsi alla sua bella. tutto va liscio come l'olio, senza che nulla cambi fra i due quando lui (perdonate, non ricordo i nomi, magari poi edito) incontra il marito di lei. che però è morto. cioé è un fantasma e nessuno tranne lui riesce a vederlo. così inizia la rivalità tra il maritino fluttuante e il nuovo arrivato per conquistare il cuore della fioraia.
io, manco a dirlo, le auguro di poter essere felice di nuovo, ma non so come andrà avanti la storia. intanto la proposta di lui di stare insieme non è stata rifiutata, direi che c'è speranza...
disegni, animazioni e sigle nulla di che, preferivo i disegni del manga.

e... niente. manca ancora un'ora e invece dovevo essere già arrivata. che faccio ora? -_-

*edit* ho aggiunto le immagini e reso questo stupido post un po' meno squallido.

5 commenti:

  1. i ritardi in aereoprto, stazione o fermate varie sono sempre odiosi: il tmepo non passa mai!
    comunque...dove te ne vai di bello? ti auguro buon viaggio!
    mi hai incuriosita con natsuyuki rendezvous, non lo conosco! ho cercato info e ho visto che infatti è inedito!quasi quasi mi cerco le scans...hai un sito in particolare da consigliarmi? ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per il manga cerca sul blog di yuelung (sta nella lista blog consigliati), suggeriva un sito dove ci sono le scans se non ricordo male... per l'anime vai su fansubnostrano sempre su blogspot.
      scusa se non ti copio i link ma per me dal cellulare sarebbe un'impresa XD

      Elimina
    2. grazie mille poi ti dico come mi è sembrato! buon viaggio!!

      Elimina
  2. buon viaggio :) i ritardi disturbano, ma quelli dei treni credimi riescono a far diventare molto molto più isterici...e i prezzi per il cibo negli aeroporti sono dei furti!!!
    oggi ho preso devil and love song 10 anche io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alla fine sono partita alle 17:40 -_- da impazzire!
      leggilo prestissimo che è stupendo questo numero 10! >_<

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...