sabato 9 giugno 2012

siamo seri.

non ce la posso fare, lo so che non c'entra niente con il tono dei soliti post, ma mi girano le palle.
nella dashboard di blogger ho visto su un blog di make-up un tutorial per pittarsi le unghie con i colori della bandiera italiana, per tifare la nostra squadra agli europei.

ma siete davvero così cretine, cazzo?

più di trentamila cani e gatti di strada sono stati massacrati in modo atroce e voi tifate questi stronzi che per l'ennesima manciata di soldi vanno in un paese disgustoso che permette di uccidere le bestie in strada perché non sono "decorose"? con tutti i soldi schifosi che girano attorno a questi eventi, cosa ci voleva a costruire dei rifugi ed approfittarne per dare una vita un po' più sicura a quelle povere bestiole?

a me il calcio non è mai piaciuto. prima di essere uno sport è un meccanismo per far moltiplicare i soldi sempre nelle tasche delle stesse persone. ma quando si arriva a questo, allora no, davvero, non si può essere così idioti da continuare a tifare. che si strafottano i calciatori, gli organizzatori, tutti i coglioni che sono andati a portare soldi a quella gente di merda andando a guardare le partite, le teste di cazzo che da casa agitano le bandierine e le stronzette che diventano patriottiche tingendosi le unghie durante le partite, tutti quelli che con la solita leggerezza da idioti si fanno trascinare dal momento, dall'evento, ché fa figo parlare di calcio quando ci sono gli europei, i mondiali e tutto il resto. e se muoiono dei cani, beh, chi cazzo se ne frega?
vi auguro che il karma vi punisca.


20 commenti:

  1. sul fatto che le nazioni organizzatrici degli europei 2012 siano incivili (lo si capisce non solo dal massacro di queste povere bestie ma anche dal mancato controllo riproduttivo dei cani in libertà) ormai è appurato, d'altronde come lo è il fatto che il calcio è diventato(ormai da 30-40anni) un magna-magna assurdo. Però su una cosa devo contraddirti, io tifo l'italia comunque perchè è sempre una forma rappresentativa, discutibilissima e "leggera" di quest'Italia(si un po' come l'analisi sociologia di Durkheim, in cui metti la nazionale di calcio al posto del totem)... Dobbiamo subire quel branco di idioti che ci comanda, far fronte calamità naturali, una crisi senza fine e ad una pressione fiscale esagerata ma almeno lasciateci godere quei 90 minuti di svago in cui incitare quella squadra che rappresenta la NOSTRA Italia!
    Stesso discorso vale per le imminenti olimpiadi, in cui c'è lo stesso rigiro dei soldi se non maggiore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 90 minuti di divertimento per dire "non pensate a tutto quello che ci sta dietro, prendetevi il contentino e diteci pure grazie, mentre noi, oltre a prenderci un sacco di soldi che potrebbero essere usati per il bene della NOSTRA italia, vi facciamo scordare pure cosa significhi la parola rispetto. di voi stessi e degli altri esseri viventi".

      io la vedo così. per me potrebbero andarsene tutti beatamente affanculo. il mio paese non diventa mio quando giocano 11 coglioni in un campo verde. è mio quando il tasso di disoccupazione cresce, quando la gente si suicida perché non ce la fa a pagare le tasse, quando la scuola e l'università diventano sempre più una buffonata, quando per avere un posto di lavoro devi dare il culo, quando ai terremotati viene detto arrangiatevi che abbiamo di meglio da fare.

      ma capisco che ognuno si sceglie il suo paese. fammi però ridere di chi sventola la bandierina solo alle partite. perché altrimenti verrebbe da piangere.

      Elimina
    2. abbiamo opinioni diverse, comunque concordo con te che, chi pensa alla nostra nazione solo in certi contesti della vita non ha capito molto. Come ti ho detto però vedo nelle rappresentazioni sportive una certa funzione totemica(e alla società serve anche questo credimi), però non esiste neanche metro di paragone per mettere accanto alle partite gli eventi disastrosi che ci circondano. Però non possiamo smettere di vivere, e con vivere ci metto dentro anche tutte le attività ricreative che l'uomo può fare, da prendersi un gelato a guardare la tv, a giocare a briscola. Poi voglio sottolineare che purtroppo anche sentirsi italiani solo durante le "catastrofi nazionali" è veramente un atteggiamento ipocrita.

      Elimina
    3. non dicevo mica di smettere di seguire qualsiasi manifestazione sportiva, dicevo esclusivamente che *questa* manifestazione doveva essere boicottata visto che ha causato l'uccisione barbara di un sacco di povere bestie. l'ucraina non doveva ospitare gli europei, non doveva ricevere i soldi delle persone che vanno lì per seguire la loro squadra, anzi, doveva essere bombardata di multe.
      seguire lo sport va bene, ma lo sport dovrebbe essere un gioco, un divertimento, qualcosa in cui la violenza non c'entra nulla.
      accettare quello che sta succedendo e succede da mesi solo per delle partite per me è assolutamente inconcepibile.

      Elimina
    4. oh cavolo finalmente hai trovato le parole adatte per esprimere quello che volevamo dire entrambe!!! l'unica differenza tra i nostri punti di vista sta nel seguire o meno l'evento sportivo!!

      Elimina
    5. il che direi essere il punto focale della questione...
      in ogni caso, il calcio continuo a considerarlo un magna magna, continuo a non soffrire neanche un po' il patriottismo da stadio né capisco la necessità di soprassedere a cose gravi come queste per "90 minuti di svago".

      ognuno ha i suoi punti di vista, ognuno fa ciò che ritiene giusto fare.

      Elimina
  2. veramente, dopo tutte le immagini che girano ormai da mesi.... guarda che nervoso, pure mio padre si è abbonato alle partite, ieri sera meno male che sono uscita altrimenti diventavo isterica -.-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figuriamoci. ammazzino chi vogliono, facciano tutto lo scempio che preferiscono. si può mai rinunciare a 90 minuti di lobotomia davanti alla tv?

      anche io sto in guerra con mio padre per questo motivo.

      Elimina
  3. Sottoscrivo al 100% tutto. Già il calcio mi fa altamente cagare, se poi ci aggiungiamo queste nefandezze... Per me potrebbero pure non far mai più partite, che sarebbe tanto di guadagnato.
    E lo dico a maggior ragione dopo che una cosiddetta "amica", quando affermai di non aver guardato nessuna partita degli scorsi mondiali, mi disse: "ma che italiana sei?". Migliore di te, brutta cretina, buonista amica del luogo comune... Gentaglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tolte le nefandezze al calcio, rimangono i campetti dietro le parrocchie nei quartieri...

      Elimina
  4. i troll sono pregati di andarsene a fanculo, grazie. i vostri commenti verranno puntualmente cancellati e dopo questa non ci saranno risposte. quindi evitate di perdere tempo.

    RispondiElimina
  5. io rimango sconvolto che ci sia davvero tanta gente che se ne frega di tutto e fa il "patriottico", tifando come se non fossero degli europei tinti di sangue. un modo alternativo di sistemare gli "indecorosi" cani si trovava, se avessero anche solo fatto un appello di adozione o simili si sarebbe attivato tutto il mondo animalista per salvarli. invece no..massacriamoli, tanto sono animali, no? non ho parole, non si può descrivere la rabbia e tristezza per questo scempio, e se prima il calcio mi lasciava indifferente ora mi fa proprio schifo.
    comunque in definitiva ti straquoto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male, almeno con voi non mi sento la sola a pensarla così...
      speriamo di diventare sempre di più, magari in futuro schifezze del genere si eviteranno.

      Elimina
    2. non sei sola, penso che giusto i troll, gli ignoranti e i tifosi maniacali possono non indignarsi per un massacro simile in nome di uno stupido pallone che rotola.
      sarebbe dovuto partire qualche segnale di rivolta anche dai giocatori, ma che io sappia nessuno ha detto niente, cosa non si fa per i soldi.

      Elimina
    3. e che rinunciavano a tutti quei soldi per delle bestie di strada? alcuni di loro hanno messo le loro foto con i loro cani, non so neanche chi sono, non mi interesso di calcio, ma francamente pareva una presa per il culo. tipo mangiarsi una carriola di profiterol davanti ai bimbi africani che muoiono di fame.

      Elimina
    4. infatti, proprio tipo presa per il culo. -- sì fatti le foto col tuo bel cane, poi gioca dove ne sono stati ammazzati a migliaia. Hanno le mani sporche di sangue quasi alla stessa maniera, mi fanno schifo.

      Elimina
  6. Concordo pienamente anche io (arrivo in ritardo ma ci sono!), questa degli europei di calcio è una cosa veramente indecente. Rimango sempre dell'idea che quando in un qualunque cosa si innesca un sistema idiota e autoreferenziale come quello del calcio moderno sia il caso di darci nettamente un taglio!

    PS: Congratulazioni per i troll, un saggio scrisse "I troll sono i casellanti dell'autostrada del successo"! (in realtà sono invidiosa, io non ne ho mai avuti ;-P)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lascia stare, fossero divertenti almeno, arrivano, insultano e se ne vanno.

      io almeno scrivo parolacce con stile.

      Elimina
  7. genio.
    sei diventata una delle mie più liete letture.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono commossa! spero di essere apprezzabile anche quando scrivo meno di tre volte "cazzo" in ogni frase! <3

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...