mercoledì 28 marzo 2012

romance killer

un uomo di mezza età, ex killer, ora lavora in un negozietto di fiori, insieme alla moglie e a sua figlia. sette anni prima dell'inizio della storia, quest'uomo, il Re, doveva uccidere una donna. l'omicidio era stato richiesto dal marito di quella ragazza che lo aspettava in pigiama e calze a rete. ma il killer non sa sparare, si innamora e uccide il mandante dell'esecuzione, per poi sposare la ragazza. da allora ha riposto la pistola e ha cominciato a lavorare come fattorino, prendendosi amorevolmente cura delle due donne che adesso sono la sua famiglia.
una moglie fissata con la chirurgia estetica e una figlia maschiaccio che sogna di entrare all'università per diventare insegnante di educazione fisica. la sua vita ha acquistato i colori tenui della routine, giorno per giorno sempre le stesse cose, giorno per giorno la sicurezza degli affetti, la certezza di essere stato sconfitto dal suo stesso amore e quella di non potere più tornare a uccidere.
fino a che non incontra una ragazza, una compagna di scuola e amica della figlia, per cui prende una sbandata memorabile. a metà tra l'amore passionale e l'affetto paterno, il nostro (perdonate, ma non riesco mai a ricordare i nomi, poi quelli coreani son proprio difficili...) comincia a perdere quelle poche sicurezze che gli erano rimaste: ormai alla soglia dei quarant'anni, senza la consolazione di un corpo perfetto e funzionale come quello della giovinezza, lavora come un servo per una moglie che in realtà non ama più, si sente lontano dalla figlia che in realtà è la sua figliastra, incapace di comprendere questa ragazzina che è spuntata dal nulla soltanto per farlo riempire di paranoie più del dovuto, e deve anche sopportare un giovane killer del quale è stato il maestro e che ogni volta tenta di farlo tornare indietro sui suoi passi per ritornare a "lavorare" come un tempo.
la prima parte è quindi molto lenta e intimista, piena di buoni sentimenti - l'amore per la famiglia, l'affetto per moglie e figlia, l'innamoramento o forse più la pena per una ragazza dalla vita difficile - e tutta incentrata sui pensieri e le sensazioni del protagonista. dalla seconda metà però la storia prende una piega tanto inaspettata che diventa difficile staccarsi dalle pagine di questo mega libro (tra parentesi: è pesantissimo! riuscire a leggerlo ha dovuto premettere uno studio delle posizioni da assumere per non farsi devastare la schiena o le braccia o altro) fino all'ultima tavola, in un crescendo di tensione e di "ommioddio non è possibile!" fino - giuro! - all'ultima tavola.
se inizia come la banale storia di un uomo di quarantanni in piena crisi esistenziale e affettiva, finisce come una sorta di film horror, in un continuo rivelarsi di situazioni, di intrighi, di segreti sempre più impensabili e sempre più orribili. non dico altro perché va letto e non potete assolutamente rovinarvi l'effetto di questa seconda parte.
dal punto di vista grafico/editoriale, beh, siamo a livelli alti. il tratto è morbido ed espressivo, abbastanza realistico senza però scadere nel pesante. insomma, il livello di stilizzazione è - a mio modestissimo avviso - perfetto. tutte le tavole, tra disegno a mano e elaborazione digitale, sono a colori, e anche lo stile di colorazione è notevole. planeta poi ha tirato fuori una cosa che se ricordate cos'era fare le versioni di greco con il rocci, potete immaginarvi la grandezza (il peso e la relativa scomodità quando devi portartelo dietro) di questo volume: saranno circa 900 pagine (in alcuni paesi è stato pubblicato in due volumi separati) di carta satinata e a grammatura abbastanza alta che rende perfetti i colori e un ammasso di crampi le vostre piccole braccine di lettori. è indubbiamente un volume bello da vedere che da una certa soddisfazione già soltanto a guardarlo, ma non è consigliabile portarselo in bagno o in metro.
primo approccio con questo autore che dunque ha brillantemente superato l'esame con il massimo dei voti, avrei tanto voluto recuperare il grande catsby ma dobbiamo ringraziare freebooks se l'edizione italiana non è mai stata terminata.

ps. la roba del topo mi ha fatto star male. povero topolino! non si fanno queste cose ai topolini, non è giusto! ;_;

14 commenti:

  1. Ciao, ho scoperto il tuo blog proprio oggi e devo dire che ho trovato alcuni volumi recensiti molto interessanti (mentre per molti altri, abbiamo gusti simili :). Romance killer per esempio è proprio un bel lavoro e son pienamente in accordo con te quando dici: peccato per Il grande catsby :( chissà se mai qualcuno lo porterà completo a noi :(

    RispondiElimina
  2. il grande catsby lo vorrei tantissimo ;_; ma non credo che qualcuno abbia voglia di provare una cosa simile, non mi pare molto da bestseller.

    RispondiElimina
  3. no, purtroppo non lo è per niente :( - o almeno non in Italia...nel suo paesello d'orgine invece ha vinto di tutto e di più! e peccato che anche Romance Killer non sia così conosciuto :( di certo il prezzo unito al fatto che la casa editrice ormai non esista più, non aiuta molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo sì... però dai, la speranza è l'ultima a morire e poi molte serie della planeta sono state riproposte da altri editori, si sa mai nella vita... io ci spero tanto >_<

      Elimina
    2. speriamo tantissimo in due :)

      Nel frattempo ancora complimentissimi per il bellissimo blog :) sto passando il tempo leggendo i tuoi post ^-^ e segnandomi titoli che ancora non ho letto! :) per caso sei su anobii?

      Elimina
    3. grazie! sì, dovrebbe esserci il link nella barra qui a lato, ma cmq il nick è sempre quello. anche se sono secoli e secoli che non aggiorno!

      Elimina
    4. Ti ho avvicinato ^-^
      Che ne pensi in generale dei mahnwa - sì lo so è una domanda un pò ampia che abbraccia vari generi ...da Gung a La bicicletta rossa - ? Trovo alcuni disegni davvero bellissimi - da occhietti sterluccicosi *-*...ma a volte le trame si perdono un pò per strada. POi altri titoli, un pò più "di sostanza", come Storia color terra son belli e basta :)

      Elimina
    5. ma in realtà, quale che sia il paese di provenienza di un fumetto, mi interessa che sia un buon titolo. ho trovato mahnwa bellissimi come questo, la bicicletta rossa, storia color terra, ciel, lindbergh e altri delle vere scemenze tipo pretty, gung (perdono ai fan, ma mi ero proprio scocciata e l'ho rivenduto sì e no all'ottavo volumetto) arcana, model...

      spero che tra i fumetti coreani qualche editore porti altra bella roba, sono certa che ci sarà un sacco di altra roba che non conosciamo ma di indubbio valore ^^

      Elimina
  4. IO sto recuperando Ciel, ma ho trovato delle opinioni completamente opposte. A te piace - continua a piacere - visto che è una serie tutt'ora in corso?

    A proprosito di buoni fumetti, hai mai letto L'idiota?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciel lo sto leggendo ed è una serie meritevole. nulla di imperdibile, eh, si vive benissimo anche senza, ma rispetto a più della metà delle attuali pubblicazioni è molto molto più di alto livello.

      l'idiota non lo conosco neanche °_° che robo è?

      Elimina
    2. ahahahah dai non dirmi così - "nulla di imperdibile" - per ciel ;) altrimenti mi abbatto :( con la fatica che ho fatto per trovarlo ad un prezzo accettabile per il mio portafoglio ;)"Deve" essere una serie bellissima e stupendissima ;)

      L'idiota è un coso molto caruccio ;) son 4 volumetti della Planeta (circa 10 euro a volume, senza copertina rigida). Non è altro che un fumetto coreano di Kang Full in cui viene raccontata la storia di un ragazzo con un ritardo mentale - a seguito di un incidente - e delle persone "normali" che gli girano attorno. Io l'ho trovato molto molto poetico (era nato per il web, quindi strutturato a strisce verticali).

      Elimina
    3. imperdibili per me sono yotsuba, calvin e hobbes, mafalda, saikano, aria e poca altra roba.
      ciel è un bel fumetto, molto valido e ben fatto. ma non ti cambia la vita. diciamo da 1 a 10 gli darei 7 e mezzo al momento. 7 per la lentezza estrema.

      la roba planeta è introvabile =_= ho dovuto penare davvero per completare storia color terra e la bicicletta rossa. idem per romance killer, non è stato facile trovarlo...

      Elimina
  5. Appena mi arriva Ciel e lo leggo ti dico che ne penso :) Non mi aspetto il capolavoto, però almeno di aver investito quei pò di soldi in una serie che almeno mi faccia venir voglia di sapere come continua :) Poi ho letto che la pubblicazione è lenta lenta...tu che lo stai leggendo, pensi si sia giunti verso la fine o siamo ancora ben lontani?

    Dei titoli che mi hai scritto non ho letto solo Yotsuba...speravo che prima o poi qualcuno lo riportasse in Italia...chissà...magari fra un pò...o quando sarà concluso in patria.

    Eh sì :( purtroppo gli albi Planeta ho fatto fatichissima anche io a trovarli :( Ormai li cerco solo nei forum/mercatini dell'usato...però se ti capita L'idiota secondo me è un titolo valido :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai, vai tranquilla con ciel! ho fatto una valutazione molto molto severa...

      yotsuba è qualcosa di stupendo, ma dubito fortemente che qualche editore italiano lo riprenda... ma in ogni caso non mi sembra giusto neanche dover aspettare ancora, quindi personalmente seguo l'edizione inglese e poco mi importa se ci ripenseranno gli italiani. cavoli loro, ormai è tardi XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...