venerdì 20 gennaio 2012

shugo chara - la magia del cuore

lo confesso: ho un debole per i disegnini in stile nakayoshi/ribon e le cose rosa e pucciose. figuriamoci se poteva non attirarmi un manga come shugo chara. rimandato l'acquisto per tanto tempo (per ovvi problemi monetari >_>) sono riuscita a scambiarlo tempo fa (vi ricordate la foto che avevo caricato?) e ho appena finito di leggerlo.


è inevitabile quando inizio una serie del genere avere non pochi dubbi sulla sua qualità: ho preso una boiata? ne vale la pena oppure no? sopratutto una serie così lunga... sicuramente averla scambiata con un' altra serie (cronachette, che non mi era piaciuta affatto!) è stato un buon affare, ma in ogni caso, terminata la lettura, posso dire che è un manghino semplice e da bimbe, ma in ogni caso carino e con una storia abbastanza ben fatta, anche se non si può certo inserire nella lista manga-che-dovresti-assolutamente-leggere, rimane una storia che raggiunge la piena sufficienza. punto di forza sono, almeno a mio parere, i disegni, davvero carini, puliti e ben fatti, senza abomini anatomici di sorta.

la trama è molto semplice: amu è una ragazza in apparenza fredda e dura, l'idolo di un sacco di ragazzi e ragazze della scuola per via del suo carattere così forte, ma in realtà lei non si sente affatto così, vorrebbe essere decisamente più dolce e femminile e non dover sentire ogni volta l'impulso di mostrarsi aggressiva quando invece non è affatto sicura di se stessa.
persa in questi pensieri si addormenta e la mattina dopo, risvegliandosi, scopre che nel suo letto ci sono tre uova!
nella scuola di amu esiste un particolare gruppo di studenti, i guardiani, ragazzi e ragazze tra i più belli e dotati dell'istituto. amu si ritroverà dentro questo gruppo praticamente quasi senza volerlo e senza possibilità di tirarsi indietro. così scopre che tutti e quattro i componenti del gruppo hanno delle uova, una a testa, con relativi shugo chara. gli shugo chara sono per l'appunto degli adorabili esserini che nascono dalle uova del cuore, e ognuno di loro rappresenta la personalità nascosta e più vera del suo proprietario. sono praticamente una sorta di possibilità non ancora realizzata di crescere e stabilizzare la propria personalità. tutti i bambini hanno il proprio uovo del cuore, che con l'avanzare dell'età può sparire o tramutarsi in un uovo x, un uovo nero e pieno di sofferenza che nasce dai sogni infranti e dal dolore.
il compito dei guardiani, oltre a quello ufficiale di guida scolastica, è infatti quello di purificare le uova x, restituendole ai legittimi proprietari e di trovare il misterioso embrione, un uovo particolare, che raccoglie i sogni di tutti i bambini, prima che se ne impossessi la società easter, di cui sapremo sempre ben poco, se non che è alla ricerca di quest' uovo per la soddisfazione del suo altrettanto misterioso capo.
inevitabili i risvolti affettivi, nasceranno rapporti di amicizia e non solo, sia tra i guardiani sia tra due personaggi a loro nemici e in qualche modo collegati alla easter, ikuto e utau.


io mi sono ritrovata a fare il tifo proprio per la coppia amu-ikuto fino alla fine e ne sono stata abbastanza ricompensata, ci sono scene sparse per il manga davvero carine

fangirlismo a parte, nonostante non si arrivi certo a livelli di grande introspezione, tutta la storia è una metafora molto semplice sulla crescita: i quattro shugo chara di amu sono parti ancora nascoste di lei, che essendo ancora una bambina non ha trovato la vera se stessa e continua a domandarsi che tipo di persona diventerà una volta adulta. domanda più che legittima oserei dire, neanche da "adulti" si sa poi tanto bene rispondere...


piccolo commento inutile: ho trovato davvero carina l'idea di usare in copertina delle pin-up di amu che conta con le dita il numero dei volumetti!
ai 12 volumi usciti per la star comics (11 più uno contenente le storie extra per cui non è stata cambiata però la numerazione) si aggiungo i quattro di shugo chara-chan che raccolgono le storie degli shugo chara apparsi nella serie principale. spero di riuscire a trovare le scans perché non sono stati pubblicati né in italia né in altri paesi in cui è uscito il manga.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...