martedì 10 gennaio 2012

saint oniisan - le vacanze di gesù e budda

secoli e secoli di paradiso dopo un po' stancano. è tempo di prendersi una vacanza! ed è quello che fanno gesù e budda nel divertentissimo manga di hikaru nakamura, saint oniisan, pubblicato in francia da kurokawa con il titolo les vacances de jésus et bouddha.


iniziamo da questo: è uno dei manga più geniali, divertenti e intelligenti che mi sia capitato di leggere negli ultimi tempi. gesù e budda scendono di nuovo sulla terra per un periodo di vacanza, scegliendo come meta turistica il giappone contemporaneo. per questa volta nessuna missione di salvezza o conversione, ma non sarà facile visto di chi si tratta non farsi riconoscere...
il carattere dei due si confà abbastanza ai personaggi storici/mitologici, ma ovviamente sono abbastanza ben adattati alla vita moderna, il che rende la situazione piacevolmente divertente: gesù viene spesso scambiato dalle ragazzine per johnny depp ed è uno dei blogger di anime e serie tv più seguiti del giappone. facile se si considera la sua predisposizione a farsi seguire dalle masse, oltretutto non è cosa di tutti riuscire a seguire tante serie e rispondere ai commenti dei follower in pochi secondi... l'ubiquità è una delle migliori qualità che un bravo blogger dovrebbe avere! è un appassionato di tecnologia nonché spendaccione a detta di budda, che invece non riesce mai a giustificare alla padrona di casa come mai tanti animali girino nei pressi della loro abitazione...


la storia è strutturata a piccoli episodi, alcuni dei quali mi hanno seriamente fatta sganasciare dalle risate. il più meritevole (scusate se ve lo racconto, non è uno spoiler) è l'incontro tra gesù e uno yakuza con relativo fraintendimento su cicatrici, incarceramenti e aiuti dall'alto che portano il delinquente di turno a scambiare il figlio di dio per un boss della malavita.
altre volte i due si ritrovano nei guai per colpa dei miracoli che non riescono a controllare: budda inizia a brillare quando si avvicina troppo a un livello di pace interiore e purezza e deve pensare, con suo immenso rammarico, alle signorine vestite da trilli per spegnersi, mentre gesù se ride troppo rischia di trasformare l'acqua in vino (cosa problematica quando accade in piscina).
nessun problema sulle montagne russe per budda (ovviamente, cosa può turbarlo?) mentre la piscina crea non pochi problemi a gesù, che ci spiega perché è cambiata l'usanza di battezzare bagnando solo la testa invece che facendo immergere il poverino di turno completamente in acqua...
di tutto rispetto le divertentissime magliette che i due indossano con totale nonchalance (budda è un appassionato di serigrafia...)


insomma un manga geniale e per nulla irriverente. non oso immaginare cosa direbbe la chiesa se mai sbarcasse in italia (se solo se ne rendesse conto), ma come ogni volta sarebbe solo per la mancanza di giudizio critico. la nakamura prende i lati più umani delle due icone delle religioni più importanti dell'occidente e dell'oriente per calarle in una società frenetica e folle che non sa riconoscere dio neanche se lo incontra alle terme, senza perdersi in critiche o altre banalità del genere.

assolutamente da leggere, magari con un fazzoletto per asciugarvi le lacrime (dalle risate)!

in francia i due numeri sono usciti a sei mesi di distanza uno dall'altro e credo che continueranno con questa periodicità, in giappone invece sono usciti in totale cinque volumetti della serie, che è ancora in corso (di seguito le tre copertine dei volumi ancora inediti in francia).


compra les vacances de jésus et bouddha su amazon.it!

6 commenti:

  1. Vorrei tanto vedere questo manga in Italia.. lo prenderei di sicuro! xD

    RispondiElimina
  2. secondo me è un fumetto sul quale è facilissimo avere dei pregiudizi, la vedo difficile in italia la pubblicazione di una storia dove la figura di gesù sia trattata con "leggerezza". mi fa già strano che abbiano pubblicato il vangelo secondo biff... figurati un manga! per molti ancora fumetto giapponese = sesso e violenza, senza che ne abbiano mai letto uno... mi auguro di sbagliarmi in ogni caso, ma ti consiglio di cercare almeno le scans in inglese se non leggi il francese (altrimenti l'edizione kurokawa è decisamente ben fatta è facilmente reperibile ^_^)

    RispondiElimina
  3. Perchè, Budda che si commuove davanti al "Budda" di Tezuka non lo vogliamo citare? XD
    Peccato sia in francese, temo che capirei metà delle cose t.t

    RispondiElimina
  4. ah sì, quel momento è stato geniale e mi ha seriamente convinta a recuperare anche questo di tezuka >_<

    RispondiElimina
  5. Questa serie mi piacerebbe tantissimo leggerla, sul francese non sono abbastanza ferrata, ma la speranza che qualche anima santa la porti anche in Italia è l'ultima a morire ^^

    RispondiElimina
  6. non lo so, io la vedo proprio male sinceramente una pubblicazione italiana, però in effetti la speranza è davvero l'ultima a morire...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...