giovedì 12 gennaio 2012

il bacio di marte


la cosa che più mi piace quando leggo un fumetto è che riesca a stupirmi. il bacio di marte di torajiro kishi c'è riuscito perfettamente in ogni pagina. non so perché ma mi aspettavo una storia scialba e invece...! meraviglia et stupore, mi sono ritrovata tra le mani una storia coinvolgente e delicata.


due ragazze, compagne di classe, si ritrovano a essere compagne di banco. yukari ama stare con le amiche, tingersi le unghie e ha un ragazzo con cui passa un sacco di tempo al karaoke a cantare e fare sesso, ha una madre decisamente ossessiva e sfoga la sua frustrazione scrivendo sul suo blog e ricevendo un sacco di stupidi commenti. miki invece sembra la tipica ragazza di buona famiglia, non ha accorciato la gonna della sua divisa, ha ottimi voti a scuola e sicuramente nessun ragazzo.
due tipe così non hanno assolutamente nulla da condividere...

un giorno yukari, passando per caso davanti al club di arte, vede miki baciare il busto di marte (inutile stare a precisare che si tratta di una bellissima citazione da mars). proprio in quel momento una professoressa la vede e per non far capire a miki di averla vista in quella situazione inizia a scappare a gambe levate.

yukari è sicura di non essere stata riconosciuta, ma il giorno dopo miki le chiede di non dire a nessuno quello che ha visto. da allora tra le due inizia un rapporto di amicizia abbastanza particolare: yukari, che ha abbastanza esperienza con i ragazzi, spiega volta per volta a miki come comportarsi con i ragazzi e cosa fare se la invitano a uscire. il senso di superiorità di yukari però inizia ad abbandonarla man mano che scopre quanto miki sia importante per lei, l'unica persona che può davvero chiamare amica, l'unico legame vero in mezzo a tanti rapporti vuoti e sterili...

in poche parole è uno yuri davvero bello, il racconto della nascita di un amore senza troppi giri di parole. ma anche il racconto della vita di due adolescenti perse in un mondo superficiale e opportunista, tra madri ossessive e quelle assenti, tra ragazzi sognati e quelli che invece non si conoscono quasi nemmeno, nel vuoto delle relazioni senza amore, delle amicizie di comodo. due ragazze diversissime che sapranno riconoscersi tra tutte e creare qualcosa di speciale, che finalmente insieme riusciranno a gettare via la propria maschera e a saper dire a loro stesse che quello che avevano sempre considerato come "il meglio" in fondo non lo è poi tanto...

 

6 commenti:

  1. Io l'ho appena preso.. non l'ho ancora letto ma sfogliandolo mi è sembrato bellissimo! ;p

    RispondiElimina
  2. leggilo leggilo! poi voglio sapere cosa ne pensi! ^_^

    RispondiElimina
  3. Anch'io l'ho preso. In effetti è un volume unico molto gradevole.
    Oh, io aspetto tuoi commenti su Aoi Hana (com'è il titolo francese? Fleurs Bleues?).
    Takako Shimura mi piace taaaaaaaaaaaaaaaaaanto *_*

    RispondiElimina
  4. aoi hana è il prossimo nella lista "da recensire" XD arriva presto presto! ♥

    RispondiElimina
  5. Non vedo l'ora di (ri)leggerlo...è un titolo davvero bello.
    E dello stesso autore ho apprezzato anche Maka Maka, che però è decisamente più spinto °°

    RispondiElimina
  6. maka maka l'ho leggiucchiato in scans e non mi è piaciuto per niente >_< infatti temevo di trovare la stessa superficialità anche qui, ma per fortuna così non è stato!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...