sabato 24 dicembre 2011

ofelia, ovvero: cose che scopro per caso cazzeggiando su facebook e siti vari

oggi la voglia di fare qualcosa è praticamente nulla. così è più o meno da quando mi sono alzata che sto a cazzeggiare davanti al pc. girellando qui e lì, mi sono ritrovata nella pagina facebook di renbooks e più precisamente davanti a quest'immagine


non era la prima volta che la vedevo, però questa volta mi sono detta, dai claudia, proviamo, i disegni sono carini, non puoi sempre continuare con questo pregiudizio del non leggo quello che non è stampato su carta...
e ho fatto bene ad ascoltarmi.
ofelia è un fumetto appena nato, ma promette bene. ci sono poche pagine a disposizione (qui) ma bastano per convincere chi le legge ad aspettare il prossimo capitolo.
da quanto tempo non leggevo un fumetto così leggero e carino disegnato da un italiano bravo? da troppo tempo. non fosse stato per questo, non avrei mica questo entusiasmo, ma davvero, è difficile - o forse sono io poco informata? - trovare dei fumetti italiani che non siano bonelloidi o robe forzatamente alternative e fiQe perché cioè io sono troppo alternativo (l'ho mai detto che odio la roba che cioè è troppo alternativa troppo?).



giulio macaione scrive disegna e colora ofelia. questo basta e avanza a giustificargli il tempo che passa tra un capitolo e l'altro (il prossimo arriverà a marzo), ma non è un lavoro da poco, anzi! ha tutti i miei complimenti per quello che fa e per come lo fa. ofelia è un fumetto di quelli che piacciono a me: semplice. il che non vuol dire "povero", vuol dire che sa essere bello e interessante anche senza infilarci in mezzo situazioni ridicole e personaggi assurdi. ofelia è una ragazza di 23 anni che studia pittura, ha mille complessi di quelli che ogni ragazza sogna di avere (del tipo sono troppo magra, sono troppo alta, i miei capelli sono troppo rossi... potessi lamentarmi anche io così!), è fidanzata con uno che mi sta un po' sulle palle, anche lui un mezzo artistoide, condivide la casa con il suo cugino gay più fidanzato e un ragazzo inglese appena arrivato.
abitano tutti nella vecchia casa della nonna, dove c'è l'immancabile porta segreta che non si deve aprire perché così ha detto la nonna, che anche lei amava disegnare e faceva l'illustratrice per bambini.
poi ci sta camaleonte che è un gatto che si mimetizza... come un camaleonte (ed è bellissimo!!!), l'ombra di ofelia, che sta a romperle le scatole e altra gente strana.
i disegni sono carini, molto amerimanga (cosa che non mi spiace affatto) o forse sarebbe meglio itamanga? boh! fa molto witch-lys-mad sonya insomma... robe che a me piacevano e poi...

di giulio macaione ci sono un paio di fumetti pubblicati su carta (the fag hag e innamorarsi a milano), che un po' mi ispirano, ma i commenti di anobii mi fanno sorgere dei dubbi. voi li avete letti? mi sapete dare un consiglio spassionato?
intanto spero proprio che ofelia prima o poi venga pubblicato su carta, magari quando sarà concluso... vero renbooks?


2 commenti:

  1. Cara, magari! Ci stiamo pensando! E non è detto che sia Renbooks a pubblicare Ofelia: vorremmo che fosse un editore dalla massima visibilità e noi siamo ancora piccoli. :) Grazie per la bella recensione di natale!

    RispondiElimina
  2. siete piccoli, ma state andando alla grande! (oh nino, tu mica sembri tanto piccolo poi eh...)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...