sabato 19 novembre 2011

t.v.b., devil and love song e sailor v

eccoli qui i miei ultimi acquisti! finalmente, oserei dire! il primo in ordine di lettura è t.v.b., per cui vale lo stesso discorso di sprout: non sapevo se era una scemenza o meno, alla fine ho decretato che è una scemenza carina, una letturina leggera che mi ha fatto passare una serata e va bene così. la protagonista di turno, aki, indecisa tra due amori... mi è piaciuto sopratutto perché è finito proprio come speravo! e non che ci siano considerazioni più profonde da fare...


poi c'è il secondo numero di devil and love song.
povera, povera maria. ma perché tanta crudeltà? il tema del bullismo è trattato in modo abbastanza attento in questo fumetto, le situazioni sono realistiche anche se fanno venire i nervi già a leggerle, non posso neanche immaginare a viverle. in ogni caso, proseguono le cattiverie ai danni di maria mentre i due omini continuano a spalleggiarla come possono. spero che il prossimo numero abbia qualche spazio in più per megu, qui è stato un po' messo da parte per yusuke, che sinceramente non mi piace tantissimo. a conti fatti, il secondo numero mantiene il livello del primo, sono curiosa di sapere chi è la fanciulla che appare alla fine dell'ultima pagina, anche se non mi aspetto niente di buono.
e infine il primo numero di codename sailor v!
sailor v per me è una completa novità, visto che di sailor moon conoscevo l'anime prima del manga... beh, è facile intuire che queste storie abbiano fatto da pilota per la creazione delle saghe di sailor moon, diciamo che ne sono la base: artemis svela a minako di essere la guerriera protettrice di venere, incaricata da un misterioso boss di uccidere dei "nemici" che non si capisce bene chi siano e da dove vengano. i capitoli sono episodi autoconclusivi che riprendono sempre lo stesso schema: cattivo che inganna la gente attraverso il fenomeno del momento (idol, canzoni, videogiochi eccetera), ordine del boss di affrontare il nemico, scontro tra sailor v e il nemico, vittoria di sailor v. anche il carattere di minako è molto simile a quello di usagi: pigra, maldestra, affatto studiosa, mentre l'interesse per il mondo degli idol è sempre specifico di sailor venus, quello che rimarrà poi nella serie principale, anime e manga. a livello grafico poi, ci sono personaggi che appariranno con altri nomi in sailor moon, come l'amica di minako, hikaru, che è uguale a sailor mercury o il capo della polizia che è il prototipo di sailor mars. però la divisa di codename v è davvero bruttina eh! meno male che poi c'ha lavorato sopra un po' di più per quelle delle guerriere sailor!
molto carina la vignetta in cui minako e usagi si passano accanto senza conoscersi ancora, un bel modo di ammiccare ai fan!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...